Commissione d’Inchiesta EBL: aggiornamenti (2)

English version »

EBLLa European Bridge League (EBL) ha diffuso il seguente comunicato:

Il Presidente della EBL Yves Aubry ha chiesto alla Commissione d’Inchiesta della stessa EBL di completare il proprio lavoro sui quattro casi in corso prima della fine del 2015. Le indicazioni del Comitato d’Inchiesta saranno quindi passate alla Commissione Disciplinare EBL che le prenderà in considerazione e agirà sulla base di esse prima della fine di febbraio 2016. Questo concederà un tempo adeguato per completare ogni processo di appello prima della fine del Campionato Europeo a Squadre che si terrà a Budapest in giugno 2016.

In aggiunta, la EBL ha iniziato una revisione completa in ogni possibile area in relazione alla estirpazione della disonestà nel nostro gioco, dove la probità deve rimanere al di sopra di ogni sospetto.

Questo includerà una revisione del Codice di Disciplina, dove verranno delineate sanzioni per specifiche infrazioni, una revisione di tutta l’assistenza tecnologica da usare per controllare il nostro gioco e la partecipazione in un protocollo di cooperazione mondiale per identificare e controllare ogni possibile pratica disonesta.

Inoltre è stata resa pubblica la replica che il Presidente della EBL Yves Aubry ha inviato al Presidente della Federazione Olandese:

Caro Presidente,

Le dichiarazioni della World Bridge Federation (WBF) scritte e pubblicate da David Harris il 9 ottobre hanno ricevuto una gran quantità di giustificata critica. Le critiche notavano non solo alcune inadeguate espressioni d’intento ma principalmente un tono combattivo e una spiacevole impressione data nel nome della WBF di nascondersi dietro considerazioni legali piuttosto che agire.

La settimana scorsa, durante il Cavendish, ho colto l’occasione per avere una conversazione con Gianarrigo Rona, Presidente della WBF. Gli ho suggerito di mandare forti segnali alle Organizzazioni Nazionali e ai giocatori per mostrare che la WBF ha non solo le migliori intenzioni ma anche che agirà contro la disonestà e gli imbroglioni. E che è dovere dello stesso Presidente WBF di assumere la responsabilità della comunicazione e di non affidare questo compito ad un impiegato.

A livello della EBL, sin dall’inizio della pubblicazione delle accuse in Internet, ho mobilitato la EBL perche reagisca prontamente e ho nominato un comitato investigativo che si è subito messo al lavoro. Ho stabilito limiti di tempo cosicché le cose non vadano avanti all’infinito. In sintonia con le regole di disciplina, le procedure pendenti devono essere completate prima dei prossimi Campionati Europei.

La EBL deve anche lavorare per il futuro. In aggiunta, la EBL ha iniziato una revisione completa in ogni possibile area in relazione alla estirpazione della disonestà nel nostro gioco, dove la probità deve rimanere al di sopra di ogni sospetto.

Questo includerà una revisione del Codice di Disciplina, dove verranno delineate sanzioni per specifiche infrazioni, una revisione di tutta l’assistenza tecnologica da usare per controllare il nostro gioco e la partecipazione in un protocollo di cooperazione mondiale per identificare e controllare ogni possibile pratica disonesta.

Yours sincerely

Yves Aubry

***

Leggi la lettera del Presidente Olandese alla WBF »

Leggi il comunicato della WBF (9 ottobre 2015) »

(Visited 319 times, 1 visits today)
Previous Entries EBL Investigation Developments Next Entries ACBL sospende Fantoni-Nunes e Fisher-Schwartz