Comunicato della WBF (9 ottobre 2015)

English version »

WBFIn data odierna la World Bridge Federation (WBF) ha rilasciato il seguente comunicato:

La WBF vuole esprimere il suo impegno a garantire che il bridge sia giocato onestamente da tutti colori che sono coinvolti. La WBF è riconosciuta dal Comitato Olimpico (IOC) come una Federazione Sportiva Internazionale e deve sostenere i più alti standard sportivi.
Deve far svolgere questo sport secondo norme riconosciute e sostenere gli ideali del regolamento olimpico.

Alla Sport Accord Convention in Sochi ad aprile di quest’anno, è stato chiesto alle Federazioni Sportive Internazionali di fare una dichiarazione in favore dell’onestà  nello sport. Il Comitato Esecutivo WBF all’unanimità ha appoggiato questa dichiarazione, che è stata pubblicata sul nostro sito.

La WBF ha il dovere di produrre regole e regolamenti per gestire i suoi affari ordinatamente e per organizzare il bridge. In linea con questo impegno, la WBF ha aggiornato il suo Codice Disciplinare; la versione piu recente entrerà in vigore dal primo gennaio 2016.

Inoltre la WBF ha rilasciato linee guida a tutte le Autorità di zona e Federazioni nazionali sulle sanzioni contro chi imbroglia. La WBF vuole che sia chiaro che gli imbrogli non sono ammessi nel bridge.

Coloro che cercano di avvantaggiarsi imbrogliando devono essere consapevoli che saranno perseguiti senza eccezioni; se sono colpevoli, saranno soggetti a sanzioni severe che li escluderanno a lungo dal bridge.

La WBF, tuttavia,  non approva il linciaggio mediatico e l’approccio usato al momento da una minoranza. Al di là di ogni possibile colpevolezza, ogni società civile ha il dovere di informare gli accusati di quale reato avrebbero commesso, delle prove, e di dare loro modo di rispondere alle accuse.

La WBF sa che alcuni giocatori sono stati minacciati di venire esposti al pubblico se non si fossero piegati alle richieste degli accusatori.

Vogliamo sottolineare che le persone che offrono questi ‘scambi’ non hanno nessuna autorità – non hanno nessuna legittimità legale nelle organizzazioni bridgistiche.

Al momento la WBF è a conoscenza delle indagini che si stanno svolgendo in alcune Zone e Federazioni. In alcuni casi ci sono più indagini sulla stessa coppia.

La WBF non intende estendere le indagini prima dei risultati iniziali. Se le indagini riveleranno che le accuse erano false, gli accusatori verranno a loro volta indagati.

La WBF  continuerà ad impegnarsi ad agire in maniera responsabile in quanto Federazione Sportiva Internazionale. Il concetto di integrità nello sport include il gioco onesto e l’eliminazione degli imbrogli, senza escludere i giusti processi ed i diritti delle persone.

La WBF riconosce il contributo significativo dei giocatori e dei  membri ufficiali che si sono dedicati ad identificare chi potrebbe aver imbrogliato.

Il loro lavoro potrebbe essere la base di indagini all’interno di un regolare processo e potrebbe essre presentato e valutato da un tribunale competente.

Se da un lato la WBF non tollererà imbrogli, d’altro canto non resterà inattiva di fronte a tribunali improvvisati che non hanno alcuna autorità.
 

David R Harris

General Counsel World Bridge Federation

***

[Traduzione italiana a cura di Laura Cecilia Porro per Neapolitan Club]

(Visited 641 times, 1 visits today)
Previous Entries Statement by WBF (9 October, 2015) Next Entries France: 2nd Youth Paris Open Bridge