La Federazione Olandese scrive alla WBF

English version »

orange logoLa Federazione Olandese ha reso pubblica oggi una lettera inviata alla World Bridge Federation: si tratta di una replica ufficiale al comunicato rilasciato dalla WBF in data 9 ottobre 2015.

 

World Bridge Federation

Att of Mr. Gianarrigo Rona,

President Mr David R. Harris,

General Counsel Members of the Board

 

Egregio Signor Presidente, caro Signor Harris, cari Membri del Consiglio,

La lettura del comunicato della World Bridge Federation del 9 ottobre scorso ci ha lasciati delusi. La Federazione Olandese non ritiene che, da quanto si evince dalle vostre parole, il nostro sport sarà liberato in modo efficiente e tempestivo dalle coppie che imbrogliano.

Diversamente dalle dichiarazioni e dalle azioni intraprese dalla EBL, sembra che la WBF abbia scelto di temporeggiare.

Noi stiamo combattendo per il bridge come sport. E’ fondamentale che la sportività ed i valori olimpici siano regolati e sorvegliati da tutti i membri e da tutti gli organi della WBF, e soprattutto dal più alto organo rappresentativo del nostro sport: la WBF stessa.

Non comprendiamo perché al momento la WBF si rifiuti di avviare una indagine indipendente su possibili imbrogli nei tornei passati di sua competenza.

Questo accade in un momento  in cui il bridge affronta seri problemi di credibilità e come tutti sappiamo sono coinvolti anche competizioni e tornei di diretta responsabilità della WBF.

Indubbiamente ci sono anche complicazioni legali . Come si può stabilire quale sia una prova sufficiente e quale sia un giusto processo?  La presunzione di innocenza dovrebbe essere garantita, ma d’altro canto non si possono ignorare i sospetti fondati che qualcuno non si sia comportato eticamente. 

Nella situazione attuale, la paura di eventuali ripercussioni legali non dovrebbe guidare il percorso di pulizia del nostro sport. Dal più alto organo ci aspettiamo le misure appropriate per assicurare l’integrità dello sport e la lealtà delle competizioni. Pertanto  un’immagine specchiata dovrebbe essere la prima preoccupazione.

Con la presente lettera chiediamo una nuova dichiarazione, accompagnata da un piano di azione per garantire l’equità del nostro sport.

Cordiali saluti,

Koos Vrieze

President Dutch Bridge Federation

 

 

Leggi il Comunicato della WBF (9 ottobre 2015) »

(Visited 484 times, 1 visits today)
Previous Entries Dutch Bridge Federation sent a letter to WBF Next Entries La Replica di Fred Gitelman al Comunicato della WBF