Crea sito

Categorized | Interviste, ITALIANO

Tags :

Sjoert Brink: Norberto Bocchi è uno dei giocatori più forti del mondo

Posted on 13 May 2012

english version »

Lo scorso ottobre Sjoert Brink (31) e Bas Drijver (32) hanno vinto la Bermuda Bowl giocata proprio nel loro paese, l’Olanda, dove sono considerati da tutti la coppia numero uno. Due settimane fa Brink e Drijver sono stati ingaggiati da Francesco Angelini per giocare i Campionati italiani assoluti insieme a Lorenzo Lauria e Alfredo Versace. La squadra di Angelini è finita al quarto posto. Abbiamo colto l’occasione di fare qualche domanda al campione del mondo in carica Sjoert Brink.

Tu e Bas siete stati ingaggiati da Angelini. E’ la prima volta che una coppia di giocatori professionisti olandesi gioca in Italia. Ci racconti qualcosa su come è avvenuto il vostro accordo con Angelini? Che tipo di accordi avete stretto con lo sponsor italiano?

Lo scorso marzo a Memphis Alfredo e Lorenzo ci hanno chiesto se fossimo interessati a giocare i Campionati Italiani Assoluti di primavera. Giocare per Angelini è per me come un sogno che si avvera. Quindi non abbiamo avuto problemi ad accettare. Giocheremo per Angelini anche la prossima European Champions Cup in novembre con la stessa formazione.

 

Lo scorso febbraio Hans Melchers, principale sponsor del bridge olandese, ha annunciato il lancio del suo clamoroso progetto: Gli “Assi di Onstein”, in evidente analogia con gli storici “Assi di Dallas” che negli anni Sessanta e Settanta sfidarono con successo il mitico Blue Team italiano. Sappiamo che il suo progetto prevede un impegno economico di due anni e ha come obiettivo finale i prossimi mondiali di Bali 2013. Puoi spiegarci qualcosa di più sul progetto di Melchers? Qual è la tua opinione?

Lo scopo di Hans è vincere di nuovo la Bermuda Bowl a Bali. Per questo organizzerà delle partite di allenamento contro forti avversari. Questa è la stessa strategia usata prima della Bermuda Bowl di Veldhoven. Non ci sono grandi cambiamenti di strategia. Giocheremo per la sua squadra (‘t Onstein) nelle nostre competizioni nazionali e giocheremo regolarmente al suo club tutti i venerdì sera.

 

Si avvicinano i Campionati Europei (Dublino 12-23 giugno). Quali sono le squadre più forti o temibili? Te la senti di fare un pronostico sul podio e sulle prime sei squadre che accederanno ai Mondiali di Bali?

L’Italia ha la squadra di gran lunga più forte. Anche Monaco è forte, e per quanto riguarda gli altri si tratta dei soliti noti, come Israele, Francia, Polonia, Russia, Germania, Svezia e Islanda. Bulgaria e Inghilterra sono pericolose outsider. Quella che temo di più è la Danimarca. Le mie top 6 (in ordine sparso): Olanda, Italia, Monaco, Israele, Danimarca e Svezia.

 

Quasi sicuramente la EBL consentirà l’accesso a questi Europei alla squadra di Zimmermann che rappresenterà Monaco. Che ne pensi?

E’ un’ottima cosa che i più forti giocatori europei possano giocare nei campionati europei. Vincere una gara a cui prende parte anche Zimmermann è ancora meglio che vincere una gara in cui non c’è.

 

Torniamo a un momento per te felice, la straordinaria vittoria agli ultimi mondiali di Veldhoven. In quella occasione il campione italiano Norberto Bocchi rilasciò una lunga intervista al nostro magazine. Ripercorrendo la semifinale nella quale l’Olanda sconfisse l’Italia, Bocchi fece sportivamente i complimenti all’Olanda e riconobbe l’alta prestazione degli avversari. Tuttavia analizzando alcune mani della semifinale parlò anche di qualche mano “fortunata”… Sicuramente hai letto quell’intervista. Ti do ora l’opportunità di dire la tua … Vuoi ribattere qualcosa a Norberto?

Nelle Olimpiadi di Istanbul del 2004, l’Olanda giocò in finale contro l’Italia. Noi abbiamo analizzato quel match ed eravamo tutti d’accordo che l’Italia fosse stata fortunata ad aver vinto la finale. Diciamo che siamo pari.

Vorrei parlare di una mano di Veldhoven (6 picche di battuta) in cui Norberto ha pensato che siamo stati fortunati.

Ovest Brink: ♠Q J 9 4 3   K 7 4 2   9 3    ♣Q 9

Est Drjver: : ♠K 8 7 2   A 9   A K 8 7   ♣A K 2

Bas ed io non abbiamo un sistema per mostrate 5 picche e 4 cuori sull’apertura 2NT. Avendo 8 punti, ero preoccupato di finire a giocare un 3NT infattibile, dove invece 4M è di battuta. Ho deciso di chiedere se Bas avesse 3 picche. Se ne avesse avute solo due 2, allora avremmo avuto sicuramente un fit 3-2 in un minore. Se invece avessi fatto la Stayman la risposta di 3NT avrebbe ancora potuto significare un fit 2-2 in uno dei minori. Questo è il motivo per cui ho fatto la transfer.

Fortuna? La parte buffa è che sarebbe stato ancora più facile se avessi fatto la Stayman. Bas avrebbe risposto 3 picche, e io avrei detto 4 quadri (tentativo di slam a picche). Quindi avremmo comunque licitato questo slam.

Norberto mi piace come persona e per me è uno dei migliori giocatori del mondo. Spero di poter giocare molte altre battaglie contro di lui, e mi piace ancora di più quando mi dà del fortunato.

 

Ora una domanda più leggera. Quali sono a tuo avviso le due coppie più forti del mondo e perchè? Se tu potessi scegliere due coppie per completare la tua squadra, chi selezioneresti?

Ci sono troppe coppie forti per sceglierne solo due. Le più forti secondo me sono tre coppie italiane (inclusi i Fantunes), Meckwell, Muller-de Wijs e Levin-Weinstein. La coppia che temo di più è Balicki-Zmudziński, giocano sempre molto bene contro di me. Ma dopo i campionati italiani di primavera posso aggiungere alla lista tutte le coppie italiane contro le quali ho giocato.Vista la straordinaria vittoria nella Bermuda Bowl, sceglierei Muller-de Wijs e Van Prooijen-Verhees come compagni di squadra.

 

Sjoert, prima di parlare di tecnica del bridge, una domanda sul personale se l’accetti. Mi racconti qualcosa della tua famiglia?

Certamente. Ho due bambini, mio figlio Daan (7 anni) e mia figlia Froukje (3 anni). Sono il meglio che mi sia mai capitato. Al momento sono single.

 

A parte il bridge, quali sono i tuoi interessi, hobby, sport preferiti, letture?

Mi piace giocare a tennis e a calcio contro mio figlio. Amo il vino. I miei libri preferiti sono le biografie degli sportivi (Ronny O’Sullivan, Zlatan, Louis van Gaal, e altri). Amo leggere libri per mia figlia: questo la rende molto felice!

 

Ci puoi dire qualcosa sulla tua routine giornaliera? Ti alzi e studi il sistema, liciti col compagno, leggi libri di bridge? O giochi solo quando c’è una gara e ti alleni online il resto del tempo?

Bas ed io giochiamo poco online (giocare dal vivo è molto meglio). Ogni tanto licitiamo via email mani dateci dall’allenatore, abbiamo allenamenti con la squadra dove discutiamo la licita, miglioriamo il sistema, e giochiamo contro le altre coppie. Una volta a settimana giochiamo nel club ‘t Onstein.

 

E ora una questione di bridge. Per piacere, metti nella seguente mano  -  xxxxx xxx xxx xx – la forza onori minima perché possa intervenire sull’apertura con Fiori Forte, se tu intervieni con una 5-3-3-2 (Culbertson raccomandava di non intervenire mai con questa distribuzione, quale che ne fosse la forza). Adesso prendi un asso, un re, ed una donna, e facci vedere la distribuzione della mano minima con cui interverresti dopo la risposta debole 1♦ (Culbertson raccomandava di intervenire sulla risposta debole 1♦ appena fosse possibile).

In prima, intervenire su 1 fiori forte è quasi obbligatorio. Specialmente a picche (ruba spazio). Ad esempio KQ108x xxx xxx xx.

In zona, ci vuole un po’ di più, tipo AQJxx xxx xxx xx

Dopo la risposta debole, praticamente si usano gli stessi criteri.

 

Nel sistema che giochi con Baas Drijver c’è scritto: “dopo intervento attuiamo un mucchio di transfer”. La transfer mette la mano forte della linea al riparo dall’attacco, ma apre per Est una navata in cui esibire il suo seme, col contro, talvolta trovando grazie ad esso una buona difesa, o un buon attacco, o la punizione. Quanto spesso accade ciò, e quali contromisure avete preso?

Le transfer hanno il vantaggio di far attaccare l’interferente, ma il motivo per cui le giochiamo è che lasciano più spazio libero. Tutto il nostro sistema è basato sul concetto di spazio licitativo.

1 fiori (2+) – (3 picche) – ?

Io e Bas in questa posizione giochiamo che 4 fiori=cuori, 4 quadri= fiori e 4 cuori= quadri. 4 picche è una splinter con le fiori. Il motivo è che possiamo mostrare la forza della mano sotto il livello di manche.

Un’altra sequenza facile:

1 quadri – (1 cuori) – passo – ?

Tutti giocano 2 quadri cue bid. Bas ed io amiamo lo spazio. Ci siamo resi conto che è 9:1 più probabile che il rispondente voglia appoggiare le cuori piuttosto che mostrare una mano non forzante con le fiori, quindi abbiamo invertito le risposte 2 fiori e 2 quadri. 2 fiori dà l’appoggio a cuori (su cui 2 quadri mostra una mano buona), e 2 quadri mostra le fiori.

 

Ultima domanda. La vostra apertura leggera in terza posizione può essere col nobile solo quarto. Questa è una caratteristica dell’originale Quinta Nobile di Alvin Roth (1953). Quali ne sono i vantaggi e gli svantaggi?

Ci siamo resi conto che aprire terzi di mano è una strategia vincente nel bridge. Dato che aprire 1M dà più problemi agli avversari che aprire 1m, abbiamo deciso di aprire con colori quarti.

***

Laura Camponeschi per BridgeTopics.com e Neapolitan Club

[Edizione italiana a cura di Laura Cecilia Porro per Neapolitan Club]

13/05/2012

 

Share:
Condividi
(Visited 317 times, 1 visits today)

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

senior moment 142

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142

Walsh Notes

Rhoda_Walsh 140 Walsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of contents »

Rhoda Walsh

 

Rhoda Walsh  (in a picture of the late Sixties)Walsh Systen 2/1 gf - Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System). Table of Contents>>

Vote

Vote our website: click here>>

Twitter

Norberto Bocchi

 

The great Italian champion Norberto Bocchiwill contribute articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto will refer in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he will describe interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Silvio Sbarigia

 

Silvio Sbarigia

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.