Filadelfia 2010: Le Signore cinesi hanno vinto la McConnell Cup

read english version »

 Le Signore cinesi hanno vinto la McConnell Cup. Queste sono le vincitrici: Ling Gu, Yan Lu, Ming Sun, Hongli Wang, Xuefeng Feng, Yanhui Sun, con Chuancheng Ju come npc. 

Tutt’e tre le coppie giocano Precision, e tutte adottano un contro d’intervento debole quanto può essere con nove punti-onori e buona distribuzione. Dopo il contro d’intervento avversario, invece, un nuovo seme a livello uno è forzante (modo Kaplan-Sheinwold), mentre a livello due non lo è (vedi “negative free bids”, nel sito di Eric Rodwell: http://www.bridgetopics.com/topics-collection ). Il minimo per un intervento a colore è di sei punti a livello uno, dieci a livello due, mentre il salto è debole.

 La Cina ha vinto la Venice Cup di San Paolo nel 2009, ma con una squadra differente: solo Ming Sun e Hongli Wang erano in ambedue le squadre. Questo significa che l’anno prossimo sarà difficile soffiare la Venice Cup dalle loro mani.

 Hanno vinto segnando 134-93 contro l’Olanda: Carla Arnolds, Jet Pasman, Anneke Simons, Martine Verbeek, Bep Vriend, Wietske van Zwol.

Il match è stato serrato fino all’ultimo segmento. Le ultime vittorie delle olandesi furono la Venice Cup del 2000 e l’Europeo del 2002, ma devono essere sempre tenute in considerazione: all’Europeo di Ostenda erano in testa fino a tre match dal termine.

 Nell’incontro per il terzo posto la squadra di Phyllis Fireman ha battuto Hampton 86-51.

Fireman: Shannon Cappelletti, Catherine D’Ovidio, Daniele Gaviard, Victoria Gromova, Tatiana Ponomareva, Phyllis Fireman, playing Captain.

Hampton: Benedicte Cronier, Laura Dekkers, Joyce Hampton, Marion Michielsen, Sylvie Willard, Jenny Wolpert.

Bello vedere la Nazionale francese in ambedue le squadre: un antico romano avrebbe scosso la testa dicendo: “Divide et impera”.

 Occorre una parola su Sabine Auken e Daniela Von Arnim: non erano nella McConnell; loro hanno giocato la Rosenblum nella squadra di Roy Welland, raggiungendo la fase a trentadue squadre e perdendo 122-126 contro Vito (Bulgaria).

 Nella McConnell c’era anche la Nazionale italiana: Caterina Ferlazzo, Cristina Golin, Gabriella Manara, Gabriella Olivieri, Annalisa Rosetta, Marilina Vannuzzi. Si sono qualificate a malapena, giungendo settime su sedici nel round robin, poi hanno subito perso contro Full Spectrum Auctions. Questa non era squadra debole: vi giocavano Lynn Deas, Irina Levitina e Kerry Sanborn, però Full Spectrum Auctions non è sopravvissuta nel turno successivo, così il risultato italiano rimane nella metà superiore, ma nella sua parte più bassa.

 

 Paolo Enrico Garrisi

(Visited 72 times, 1 visits today)
Previous Entries 2010's Philadelphia: The Chinese ladies have won the McConnell Cup Next Entries 2010's Philadelphia - Rosenblum Cup: Final (after 2th session)