Comunicato Stampa: “Fisher & Schwartz confutano le accuse”

English version»

Lotan Fisher and Ron Schwartz 01Lotan Fisher e Ron Schwartz hanno emesso oggi un nuovo comunicato stampa:

 

I campioni di bridge Lotan Fisher e Ron Schwartz confutano ogni singola accusa mossa contro di loro.

Dopo la presentazione di un documento di 400 pagine alla IBF [Israeli Bridge Federation], che ha esaminato ogni singolo incontro mano e seme, Fisher and Schwartz hanno dichiarato: “E’ per noi chiaro che gli autori dei “board documents” hanno distorto la verità e i fatti affinché corrispondessero alle loro conclusioni predeterminate. Una gran parte delle accuse manca di qualsiasi logica bridgistica, alcune si contraddicono da sole e in generale – dovrebbero essere stracciate immediatamente da qualsiasi bridgista serio che le esaminasse accuratamente” 

Oltre che querelare Boye Brogeland per i danni economici, S&F chiederanno anche che lui e ogni altro partecipante al malevolo linciaggio contro di loro sia bandito dal bridge competitvo.

Lotan Fisher e Ron Schwartz si sono presentati davanti alla Commissione Etica Speciale della IBF con una memoria difensiva di 400 pagine che confuta ognuna delle false accuse contro di loro.

È importante segnalare che solo una frazione dell’ ”onda” di calunnie si è realmente risolta in  concrete accuse da parte delle federazioni.

Fisher e Schwartz hanno entrambi sostenuto con successo un test col poligrafo [la cosiddetta “macchina della verità”. NdT], che è stato da loro accettato come passo iniziale.

Dopo di questo, hanno costituito una squadra di professionisti e legali guidata dall’ avvocato Dror Arad Ayalon – in passato a capo del comitato etico della Israeli Bar Association [Ordine degli avvocati. NdT]. Da allora, nei trascorsi quattro mesi, Fisher e Schwartz si sono applicati a studiare centinaia di incontri di bridge nei quali hanno giocato. Hanno analizzato ogni filmato mano e mossa, e formulato un rapporto di 400 pagine che confuta CATEGORICAMENTE ogni singola accusa contro di loro.

Dal momento che l’intero rapporto è stato sottoposto alla Commissione Etica Speciale della IBF, non può ancora essere rivelato al pubblico – tuttavia il suo sommario è non meno che sorprendente e trova 0 (ZERO) mani non spiegate e mostra che non c’è “sistema”, non c’è “codice” e NON c’è disonestà.

A seguire dopo la conclusione della loro confutazione, Fisher e Schwartz non solo quereleranno Boye Brogeland per il danno economico e per calunnia, ma chiederanno anche ad ogni federazione di considerare Boye and Co. responsabili per le loro azioni e di BANDIRLI dal mondo del bridge professionistico. “Boye e i suoi aiutanti hanno terrorizzato il mondo del bridge e hanno agito come giudici, giurie e giustizieri – devono pagare e pagheranno il prezzo delle loro azioni, sia finanziariamente sia professionalmente”.

F&S: “Noi riteniamo che questa situazione kafkiana sia stata motivata solo dall’ intenzione di eliminarci in quanto potenziali rivali di bridge. Per giunta, coloro che hanno perpetrato questo linciaggio ne beneficeranno anche finanziariamente. Noi giocheremo di nuovo a bridge e quindi progettiamo di usare ogni mezzo legale per assicurarci di essere compensati di diritto per ogni perdita finanziaria che ci è stata ingiustamente inflitta”.

Avital Sahar

Media Advisor di Fisher e Schwartz

***

Questo é un sommario grafico della memoria difensiva di F&S:

מצגת של PowerPoint

 

מצגת של PowerPoint

 

 

 

 

 

(Visited 433 times, 1 visits today)
Previous Entries Press Release: "Fisher and Schwartz disprove allegations" Next Entries WBF: Linea Diretta Commissione Giocatori di Alto Livello