Campionati Italiani Societari: al via le finali!

read english version »

Sono iniziate questo pomeriggio a Bologna le finali dei campionati italiani societari. Nell’open si contendono il primato le squadre Angelini (Roma), Varese,  Allegra (Lavazza – Torino) e Villa Fabbriche.

C’è molta curiosità per vedere all’opera la squadra romana, dove la terna Versace Lauria Giubilo è stata sostituita (per ora soltanto per questa competizione e per la Coppa dei Campioni) dai norvegesi Helgemo Helness e Brogeland.

Le semifinali vedono le prime 2 accoppiate tra loro:  si svolgeranno in 5 turni da 16 mani l’uno. La finale per il primo posto è prevista su 6 turni, solo 4 per la finalina di consolazione.

Abbiamo seguito il primo incontro: Varese vs Angelini-Roma.  I 3 Norvegesi non hanno bisogno di presentazione, ma la punta di diamante  è sicuramente Geir Helgemo, il cui talento ha iniziato a brillare sin da quando era juniores.

Le prime 16 mani si snodano senza grossi sussulti, la maggior precisione dichiarativa dei Norvegesi (opposti a Tosi e Pantusa) porta più punti nelle casse romane rispetto ad una maggiore aggressività di Garbosi e Bardin, schierati al tavolo di Fulvio Fantoni e Claudio Nunes.

Poi, uno swing appare al board 10 dove grazie ad un errore della difesa Nunes porta a casa 4 picche in zona (mancato attacco e/o ritorno in atout) mentre Hx2 non sbagliano. E poco dopo sempre i Nordici chiamano 4 picche e le fanno, mentre nella’altra sala lasciano giocare 4 cuori lisce 1 down ai Fantunes.

A 3 mani dalla fine, il 45-8 rispecchia fedelmente i valori mostrati fino a questo punto (anche se sui running score risulta 44-8, lo verifichiamo in seguito), e nulla cambia fino alla fine.

Come previsto i Norvegesi hanno destato un’ottima impressione e non a caso sono considerati tra le primissime coppie del mondo. Buona anche la prestazione di Claudio e Fulvio (l’unica pecca è una manche fattibile a mio avviso solo a doppio morto, risultata poi pari).

Il parziale dell’altra semifinale è 58-24 per Allegra (Lavazza)  su Villa Fabbriche.

A dopo.

Gluck

Per la squadra Varese, le coppie previste per il primo incontro erano Garbosi-Bardin e Astore-Uggeri. Purtroppo Giancarlo Astore, è stato colpito da malore e ricoverato in ospedale per accertamenti. E’ stata così messa in campo la terza coppia del Team Tosi -Pantusa e l’incontro ha subito circa una mezzora di ritardo.  Nel diffondere la notizia, tutto lo staff del Neapolitan Club augura una pronta guarigione a Giancarlo Astore.

 

(Visited 148 times, 1 visits today)
Previous Entries Helgemo Helness & Brogeland registered with Angelini Team Next Entries Italian Club's Teams Championships: finals started!