Crea sito

Categorized | eventi, ITALIANO

Campionati Italiani Open 2015: Il Grand Coup di Norberto Bocchi

Posted on 03 May 2015

English version »

Norberto BocchiC’è un importante libro di Alfonso Giannuzzi del 1941: “Il Gioco di Compressione nel Bridge” (ma questo articolo non parla di compressione). Nelle prime pagine l’autore spiega che vi sono sei tecniche per realizzare prese nel gioco da dichiarante; tre di base e tre avanzate. Le tre di base sono l’impasse, il taglio e l’affrancamento dei semi a lato (“di base” non è affatto sinonimo di “facile”, ma questa è un’altra storia).

Le tre tecniche avanzate sono la compressione, l’eliminazione e la rimessa in mano, e il Grand Coup. L’ultima nominata, il Grand Coup, è rara ed è ritenuta la più difficile da vedere e realizzare.

Norberto Bocchi l’ha vista e realizzata stamattina nell’ultimo turno del Campionato Italiano a Squadre Open 2015, da lui vinto con la squadra Lavazza-Allegra; giocava con Madala e contro Colarossi-Severini della squadra Pacini di Pisa. (Round 9/9 – board 12)

La mano:

2015 IOTM a

 

Severini ha attaccato ♠Q, presa dall’asso del morto, quindi ♣K vinto da Est, che è tornato picche per il re del morto. Adesso Bocchi ha giocato ancora picche per il taglio e ha giocato la donna di fiori, scoprendo la sfortunata divisione delle atout. Sfortunata ma non disperata; c’è un modo per prendere il dieci di atout, ed è di arrivare ad un finale di sole atout e la presa al morto, eseguendo un impasse automatico di taglio. Questo è il finale che Bocchi si è raffigurato:

2015 IOTC b

 

Contiamo: Bocchi era partito con sette atout; Colarossi con quattro, perciò per arrivare a questo finale Bocchi doveva accorciarsi tre volte di taglio. Egli allora aveva bisogno di quattro rientri al morto: tre per tagliare e uno per raggiungere la posizione finale con la presa dalla parte giusta.

Primo ingresso: la seconda picche giocata da Severini dopo che aveva preso con l’asso di fiori. Primo taglio: la terza picche dal morto. Bocchi quindi ha giocato la donna di fiori, scoprendo la divisione 4-1; ha scoperto le sue carte esponendo il suo piano e ha reclamato il contratto. La mano termina così, e decine di angolisti protestano contro la povera vugrapher che aveva invece -giustamente!- segnato contratto mantenuto (invece di -1, come pensava la platea). Noi continuiamo l’analisi.

Secondo ingresso: il re di cuori (non quadri!). Adesso bisogna giocare anche l’asso di cuori e scartare una quadri; la quadri è vincente, ma il Dichiarante deve solo pensare ad accorciarsi.

Secondo taglio: il terzo giro di cuori.

Terzo ingresso: asso di quadri. Terzo taglio: un’altra cuori. Notiamo che anche questa cuori è vincente, e questa è la seconda vincente buttata via dal Dichiarante; ecco perché il Grand Coup è così chiamato: nella sua marcia verso la parità delle atout ogni ricchezza può essere gettata salvo gli ingressi.

Quarto ingresso: re di quadri, e arriviamo al finale a due carte col morto in presa. Da notare che se Est avesse attaccato quadri o vi fosse tornato avrebbe forzato il Dichiarante ad usare precocemente un ingresso, battendo il contratto.

***

Paolo Enrico Garrisi

(Visited 1,141 times, 1 visits today)

Comments are closed.

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin's Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.