Bali 2013: L’opinione di Silvio Sbarigia

English version »

Silvio Sbarigia Complimenti a tutta la squadra italiana open che torna alla conquista della prestigiosa Bermuda Bowl. Mi ha molto impressionato la coppia Bocchi-Madala per solidità e tecnica licitativa. Il segreto di questa vittoria? La forza delle coppie italiane, più che nel gioco, risiede nel sistema di licita, soprattutto in attacco ed in interferenza. A questi livelli, infatti, possiamo dire che il gioco con il morto non è discriminante: parliamo di campioni internazionali abituati a fronteggiare abilmente anche mani molto complicate. Più sono sono le mani giocate e maggiore è la possibilità di errore degli avversari: questa superiorità licitativa dei nostri, pertanto, sulla lunga distanza dà maggiore profitti.

Quello che proprio mi dispiace è che le squadre femminile e senior non si siano qualificate per questi mondiali. Per quello che riguarda i senior sono convinto che ci siano oggi in Italia pochi giocatori di livello internazionale in questa categoria. Per quello che riguarda le donne, ripeto ciò che ho sempre sostenuto: non essendo tutte giocatrici professioniste hanno bisogno di una guida tecnica che, oltre ad assisterle negli sviluppi del sistema, deve sostenerle soprattutto sul piano psicologico e agonistico: è necessaria per loro una conduzione tecnica di peso.

 

Desumere l’ultima presa dalla prima

Incontro Italia-Monaco, finale. Quinto turno, mano n° 5.

mano silvio 01

 

mano silvio 02

L’apertura di Nord è sbilanciata col colore quinto o più lungo, e quattordici o più punti. Nunes ha attaccato col K, rimanendo in presa.

Lauria può contare nove prese: una picche, cinque atout e due di taglio, e l’asso di fiori. La decima può venire solo dalle picche, ma occorre mantenere il controllo a fiori fin quando le picche non siano state risolte. Nunes capisce immediatamente il problema e devia a fiori col J, ma adesso Lorenzo ha la completa lettura delle carte di cui aveva bisogno di sapere, e liscia; questo è il colpo.

Ancora fiori da Nunes, Lorenzo questa volta mette l’asso, taglia a quadri, cuori per il rientro in mano, un altro taglio a quadri, eliminando il colore. Ancora una battuta a cuori e adesso fiori, semplicemente. Fantoni è messo in presa suo malgrado, e deve ritornare col ♠6, giacché fiori o quadri permetterebbero l’eliminazione della perdente a picche in taglio e scarto, e Lorenzo tranquillo mette la donna. Come poteva essere sicuro della posizione del re? Perché Nunes aveva mostrato quattro punti onori, perciò Fantoni doveva avere il re di picche, altrimenti non avrebbe avuto a sufficienza per aprire.

***

Silvio Sbarigia

[Il sistema di Fantunes – Nunes  è stato pubblicato dall’australiano Bill Jacobs. Questa è la nostra recensione del libro: clicca qui > ]

 

(Visited 259 times, 1 visits today)
Previous Entries Bali 2013: Italy won the Bermuda Bowl Next Entries Bali 2013: Silvio Sbarigia's view