Crea sito

Categorized | Bocchi - Editoriali, ITALIANO

A modo mio. L’editoriale di Norberto Bocchi (8): Un warning per Giorgino

Posted on 11 November 2012

english version »

Cavendish Invitational – Diamo i voti come si fa a scuola per ogni aspetto di questo fantastico evento?

Location:  Montecarlo è una città meno cara di quel che si pensa. Le spese di viaggio vitto e alloggio sono solo una minima parte del costo per la partecipazione a questo grande torneo che richiede una quota di iscrizione molto alta. Ma l’asta è perfetta, ricca di fascino e prestigio. Voto 10

Sede di gara. Sport d’ Hiver (Place du Casino). Abbiamo giocato negli ampi saloni dell’esclusivo Sport d’Hiver. Una sede davvero di classe e nel cuore di Montecarlo. Voto 9,5

Organizzazione: L’accoppiata Allavena-Riccardi ha funzionato più che bene. Forse la comunicazione di formule e orari non è stata sempre tempestiva e precisa ma onestamente tutta l’organizzazione merita un applauso. Solo un piccolo appunto al regolamento di gara: porterei a due giornate e mezzo la durata del torneo a squadre e a tre giornate e mezzo quella del torneo a coppie: una competizione giocata su un maggior numero di board minimizzerebbe il fattore fortuna. Voto 8,5

Vincitori. Lotan Fisher e Ron Schwartz. Hanno vinto i due ragazzini israeliani. Quello che trovo sorprendente è la loro tabella di marcia: sempre in testa dall’inizio alla fine, non hanno mai ceduto il passo davanti a nessuna delle coppie che hanno incontrato e sì che ve ne erano alcune davvero molto molto titolate. Hanno dimostrato che oltre ad un buon bridge posseggono gli “attributi”. Voto 9

Runner up. Così si chiamano quelli che non sono arrivati primi. Quantin e Cronier non formano una coppia regolare ma hanno disputato un torneo eccellente ed altrettanto devo dire del mio compagno abituale. Agustin ha giocato con un partner delizioso e bridgisticamente vivace (Zia) conquistando un ottimo terzo posto. Voto 8,5

Vinti – Nonostante i tanti soldi in palio ho visto da parte di tutti i giocatori un fair play quasi assordante. Questo fa sperare che in futuro sapremo costruire un brdge più respirabile. Bridgisticamente parlando: tutti perfetti. Voto 10.

Nota – E’ stato un peccato che abbiano partecipato così pochi giocatori del Nuovo Continente. Ma non per questo il livello del torneo è stato più basso e comunque abbiamo tutti sempre dentro di noi il fascino della terra di Colombo.

 

Pensieri – Mentre giocavo l’ultimo turno dei Campionati Italiani a Squadre Miste* man mano che passavano i board riflettevo che mi sarebbe piaciuto poter sapere il punteggio dell’incontro in tempo reale: per poter attaccare di più se fossi stato indietro o procedere tranquillo amministrando il vantaggio. Quello su cui riflettevo era che il bridge è uno dei pochi sport nei quali giochi senza conoscere l’andamento della gara e dunque non puoi attuare una strategia specifica per aumentare le chance di vittoria per la tua squadra. Se giochi a calcio, a pallacanestro o qualsiasi altro sport quando sei indietro nel punteggio cambi tattica per riequilibrare l’incontro: nel bridge non è possibile. E’ vero che se venissero resi noti i punteggi in tempo reale cambierebbe il gioco del bridge ma questo lo renderebbe più vario ed elastico ed in qualche modo molto più ‘televisivo’. Credo che la EBL e la WBF dovrebbero pensare a nuove regole per dare più spettacolarità al gioco e renderlo più attraente anche per il pubblico.

 

Warning – Sempre durante i Campionati Italiani a squadre miste, è stato dato al mio compagno di squadra Giorgio Duboin un warning (una sorta di ammonizione o cartellino giallo) per non aver fornito una esauriente spiegazione all’avversario. Ora nel bridge un warning non è cosa da poco: significa che hai commesso un’azione al limite del lecito. Penso che si sia voluta dare una punizione ‘esemplare’ solo perché si trattava di una star come Giorgino. O che l’arbitro abbia peccato di protagonismo. Infatti molti, se non tutti, hanno dato spiegazioni poco esaurienti ma nessuno s’è beccato l’ammonizione. Ma davvero pensate che un giocatore della classe e della riconosciuta sportività di Giorgio Duboin ricorra a questi mezzucci per vincere? Mi viene da ridere. Tanto per dirne una, Giorgino nel 2008 fu insignito del prestigiosi premio Sidney H. Lazard Jr Sportsman of the Year.** E a tutto’oggi è l’unico italiano ad averlo vinto. Quando si fanno sperequazioni a danno di un campione, no proprio non ci sto!

 

Agenda – Sono in partenza per Eilat dove si svolgerà la European Champions’ Cup. Il parterre delle squadre in gara è davvero impressionante: Lavazza, Angelini, Monaco e Israele possono essere forse le squadre più blasonate ma vi assicuro che le cosiddette outsider sono degli ossi duri che di carne appiccicata ce ne è rimasta davvero poca!

Dopo Eilat giocherò a San Francisco i Nationals americani. Questo è un torneo attrattivo per la formula diversa da tutti gli altri nationals, ma non per questo meno impegnativo. Si tratta come è noto di un torneo BAM: ogni leveè è assolutamente determinante, la concentrazione e lo spirito battagliero devono essere al 100% se vuoi raggiungere un posto nell’Olimpo. Inoltre in America già adesso si inizia a parlare delle nuove formazioni delle squadre per il prossimo ciclo. E’ una parte caratteristica dei Nationals e vi assicuro che le trattative sono divertenti ed emozionanti. Purtroppo non c’è sempre il lieto fine come nelle fiabe: alcune volte si rischia di fare contratti penosi o addirittura di rimanere a casa. Del resto gli sponsor sono sempre gli stessi mentre il numero dei giocatori è in crescita. Ovviamente i top player rimangono top e “soliti noti” difficilmente hanno problemi ad intascare un buon ingaggio.

 

Adios y hasta muy pronto

 

Norberto

***

* Norberto Bocchi ha partecipato e vinto col la sua squadra (Lavazza di Torino) i Campionati italiani a coppie miste 2012 che si sono tenuti a Salsomaggiore Terme (Parma) i primi di Novembre 2012 [N.d.E.]

** premio Sidney H. Lazard Jr Sportsman of the Year  2012. Il premio è stato istituito da Sidney Lazard in memoria del figlio, Sidney Jr., scomparso nel 1999, all’età di 41 anni,  dopo una lunga battaglia contro il cancro. Questo premio è riservato ai top-player che nel corso dell’anno si sono distinti per sportività, dimostrando di saper vincere con classe e dignità.[N.d.E.]

 

(Visited 475 times, 1 visits today)

Comments are closed.

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin's Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.