Zimmermann: Giocare gli Europei 2012 è ora un sogno lontano

   read english version » 

Non è affatto sicuro che a Monaco-Z sarà consentito di iscriversi ai Campionati Europei del 2012. Se le regole del Campionato Europeo di bridge sono interpretate alla lettera, il requisito di residenza di 24 mesi – il tempo previsto durante il quale la squadra dovrebbe aver vissuto in Monaco – non è completamente soddisfatto, dato che i campionati si tengono il prossimo anno.

Qualificarsi tra le prime sei agli Europei è l’unica possibilità concessa alle squadre dall’Europa per partecipare alla Bermuda Bowl del 2013. Questi Campionati mondiali tuttavia sono organizzati dalla Federazione Mondiale di Bridge (WBF). E sembra che secondo il suo Presidente Gianarrigo Rona il regolamento e le norme della WBF non dovrebbero comportare problemi riguardo al requisito della residenza.

 

Monaco-Z è la neonata squadra di bridge capitanata dello sponsor franco- svizzero Pierre Zimmermann. Zimmermann ha ingaggiato Franck Multon (Francia), Fantoni-Nunes (Italia) e Helness-Helgemo (Norvegia).

A caldo Zimmermann ha dichiarato: “Giocare i Campionati Europei del 2012 per Monaco-Z è ora un sogno lontano.”

Rona spera che ai prossimi Campionati Mondiali di Veldhoven la WBF sarà in grado di armonizzare tutte le norme pertinenti le varie zone di accesso, onde evitare conflitti giuridici. Se ci riesce, la porta per Monaco- Z resta ancora aperta.

Per i Giochi della Mente 2012 invece Rona non prevede alcun probelma per la partecipazione di Monaco-Z.

Eric Laurant, il capitano della squadra open olandese, ha trovato una soluzione divertente e creativa: “Come organizzatore dei mondiali la squadra di Monaco si qualifica automaticamente per la Bermuda Bowl”.

 Jan van Cleeff per BridgeTopics.com

 ***
  
 26/06/2011
 

 

(Visited 323 times, 1 visits today)
Previous Entries Il Torneo città di Monza raccontato da Gluck Next Entries Zimmermann: Playing the 2012 European Championships is now a distant dream