La mano perfetta per il contro takeout (1)

read english version »

Michael Lawrence dice che la “mano perfetta” per il contro è la 4441, e che con questa distribuzione bastano 11 punti per intervenire su qualsiasi aperture a livello uno. Sud ha aperto 1; in Ovest, Lawrence contra con: ♠A10946 K982 ♣K1094: dieci punti di testa e solidi. [Michael Lawrence, The complete book on takeout doubles – 1994 Magnus Books, Stamford, Connecticut].

E se avessimo (in zona) : ♠6 A1094 K982 ♣K1094, con l’apertura di 1♠?

Abbiamo sottoposto questa mano a diversi giocatori e chiesto se anche loro avrebbero contrato in entrambi i casi.  Ci hanno risposto così.

Elena Mihova: La mia chiamata dipende da due fattori: se la mia partner è passata e quale sia la linea in zona. Con la prima mano contro nella maggior parte dei casi: è una bella mano di bei dieci punti. A picche, potremmo trovare un buon parziale o una manche, o anche una difesa sopra un 4 avversario. Con la seconda mano, non dichiarerei se la compagna è passata. Se non è passata, siamo a 50/50.

Montserrat Mestres Rodriguez: Di sicuro dieci punti e 4-4-4-1 è un bellissimo contro takeout, quando il mio partner può dichiarare a livello uno. Ma nel secondo caso, se devo costringere il mio partner a dichiarare a livello due io sono rispettosa della vulnerabilità sfavorevole, quindi passo e aspetto per riaprire… o no.

 Norberto Bocchi: Personalmente io contro con entrambe le carte. Non è questione di contare i punti: quelli bravi i punti non li contano ma guardano al tipo di distribuzione. Anche se ci sono pochi punti vedono che ci sono tre teste e la tricolore, dove sta il problema? Montserrat è una mia grande amica, ma non condivido la sua opinione. Il bridge è bello perchè è anche vario: non è questione essere nel giusto o di sbagliare, si tratta piuttosto di fare delle scelte che tante volte possono essere opinabili ma non sono mai discutibili.Il bridge è un gioco di scelte. A volte fra noi ci confrontiamo. Lauria Versace o Duboin spesso mi chiedono:”Tu con queste carte che avresti fatto?”. Ebbene, in molti casi la mia risposta è differente da quella che pensano loro. Ma non è che qualcuno sbaglia, anzi io accetto sempre i punti di vista degli altri grandi giocatori. Ora sulla mano che mi proponi io dico contro, perchè lo ritengo più giusto tecnicamente. Però se un altro dice passo io non lo discuto, potrebbe essere una giusta dichiarazione. Certo se, per ipotesi, uno dicesse 7 cuori allora … è sbagliato. Molto dipende dal differente stile di gioco di ciascuno.

Catherine D’Ovidio: Io contro di sicuro, se non sto dormendo!

Gabriella Olivieri: La distribuzione è un buon motivo per contrare ma con almeno A K A, quindi in entrambi i casi, seconda di mano, non contro.

***

Neapolitan Club

(Visited 393 times, 1 visits today)
Previous Entries La convenzione Gazzilli (di P.E. Garrisi) Next Entries The perfect hand for takeout double (1)