IBF Commissione Etica Speciale: Sanzioni per Fisher e Schwartz

English version »

Nell’agosto 2016 la Commissione Etica Speciale  (Special Ethic Committee – SEC) della Federazione Israeliana ha pubblicato la sua decisione: la Commissione giudica Lotan Fisher e Ron Schwartz colpevoli di essersi passati informazioni non autorizzate durante alcune competizioni internazionali (Campionati Europei di Opatija 2014 e Campionati Europei Juniores 2011).

Oggi la Commissione ha pubblicato la sua decisione in merito alla sanzioni imposte ai due giocatori israeliani:

I membri della Commissione si sono divisi sulle sanzioni da imporre a Fisher e Schwartz. Riportiamo qui di seguito tutte le posizioni:

Squalifica della coppia – La Commissione ha deciso all’unanimità di squalificare a vita Fisher e Schwartz come coppia all’interno della IBF (Federazione Bridge Israele). La Commissione ha deciso all’unanimità che tale periodo di squalifica non possa essere ridotto o limitato.

Espulsione dalla nazionale – La Commissione ha deciso all’unanimità che Fisher e Schwartz (come coppia e come singoli) siano espulsi a vita dalla nazionale israeliana. La Commissione ha deciso all’unanimità che tale periodo di squalifica non possa essere ridotto o limitato.

Divieto di dirigere tornei, di operare come istruttori e di ogni altra attività del genere promossa dalla IBF – La Commissione ha deciso all’unanimità che a Fisher e Schwartz (come coppia e come singoli) sia vietato a vita di dirigere tornei, di insegnare, di operare come istruttori e allenatori, di svolgere qualsiasi altra attività di questo genere promossa dalla IBF o in relazione con le attività della IBF.  La Commissione ha deciso all’unanimità che tale periodo di squalifica non possa essere ridotto o limitato.

Divieto di giocare come singoli giocatori all’interno della IBF – Riguardo a questo punto i membri della Commissione hanno espresso opinioni divergenti.

Posizione della maggioranza dei membri della IBF – Questa posizione costituisce la decisione finale adottata dalla Commissione. Fisher e Schwartz sono entrambi squalificati a vita anche come singoli giocatori all’interno della IBF. Questa costituisce una sanzione aggiuntiva alla squalifica a vita come coppia che è stata decisa all’unanimità.

Tuttavia, dopo dieci anni dalla sospensione temporanea (imposta il 24/09/2015), Fisher e Schwartz potranno inoltrare richiesta alla IBF di ridurre solo questa parte della sanzioni, ovvero non potranno fare alcuna richiesta in merito alla squalifica a vita imposta loro come coppia e alle altre sanzioni sopra specificate.

In quella data, se una sarà inoltrata una richiesta di riduzione di questa parte della sanzioni, la IBF valuterà se accettare o meno tale richiesta.

Durante questo periodo di tempo, e fino a che non sarà altrimenti deciso, Fisher e Schwartz non potranno rinnovare la loro affiliazione alla IBF.

La minoranza della Commissione (due membri) ha ritenuto riguardo a questa parte delle sanzioni che sarebbe stato sufficiente un periodo di squalifica di 5 anni e che Fisher e Schwartz avrebbero potuto tornare a giocare nella IBF (ovviamente non come coppia né come membri della nazionale) dopo 5 anni dalla sospensione temporanea imposta il 24/09/2015. La minoranza della Commissione ha ritenuto che tale decisione sarebbe stata equilibrata tenendo conto da una parte della gravità dei fatti e dall’altra della ‘compassione’. L’opinione della minoranza ha trovato anche supporto nelle sanzioni imposte dalla EBL (European Bridge League).

Come detto sopra, la decisione votata dalla maggioranza della Commissione è da considerarsi la decisione finale adottata dalla Commissione.

***

Leggi il testo completo della decisione della SEC »

Leggi il verdetto (8 agosto 2016) »

 

 

 

(Visited 601 times, 1 visits today)
Previous Entries IBF Special Ethics Committee: Sanctions for Fisher and Schwartz Next Entries Monaco Cavendish 2017