Get a site

Filadelfia 2010 – Rosenblum Cup: il settimo turno raccontato da Gluck

Iniziamo il 7° turno con le nostre squadre in questa posizione:  Girone A  Zimmermann 1° posto; Girone B Pauncz 4° posto; Girone C Cayne 2° posto; Girone D Lavazza 5° posto; Girone E Villa Fabbriche 6° posto; Girone K Italia Mista 5° posto.

Come si può vedere, se fosse finita ieri avremmo dentro il tabellone a ko solo 3 squadre, con una sorpresona negativa della Lavazza. Ma, ovviamente, non è finita ieri.

Seguiamo in questo turno Cayne contro Auken (fritto misto di 5 nazioni), che sono le due in testa al girone e promette bene. Scendono Alfredo e Lorenzo in chiusa che si esibiscono contro Jan VanCleeff e Shenkin , mentre in aperta l’altra coppia del team Cayne è formata dai polacchi Balicki e Zmudinski contro Jens Auken in coppia con Jon Sveindal.

Prima mano sposta 1 imps, poi, alla seconda, VanCleeff-Shenkin in zona si lanciano a 4♠ dove pagherebbero la 1100. Stranamente nessuno dei nostri alfieri espone il rosso e si guadagnano solo 7 imps in quanto di la si gioca un tranquillo 3 sull’altra linea. E’ pur vero che gli avversari avevano fatto un po’ di fumo in licita, e quindi non era perfettamente chiaro chi era in attacco e chi in difesa.

Un 3NT dove Jan non indovina proprio niente sposta 12 imps per la squadra di Jimmy.

Altri punti sparsi per Cayne, poi un bello slam ben dichiarato da Alfredo e Lorenzo. Le carte:

Alfredo ♠A932 K4AQ ♣KJ1083 mentre Lorenzo ha ♠K7 AQ10832 KJ92 ♣9.

La licita è aperta da Alfredo con 2 che per loro è 18-19 bilanciati, 2♠ che mostra o le o la bialnciata- 2NT obbligato – 3♣ mostra 3 tipi diversi di mano- 3♦ chiede – 3♠ di Lorenzo che mostra 5 e 4 (con 5+ diceva 4) – 3NT naturale – 4♣ riapertura e cue bid (e quindi implicitamente promette la 6 di cuori) – 4– 4NT – 5 – 6. E bravi.

Board 8, ottima invenzione di VanCleeff che deve attaccare contro 4 di Alfredo e lo fa muovendo piccola ♣ da Axxx. Il morto si presenta col KJxxx e Alfredo ha in mano il 109. Muove (ovviamente) la piccola del morto, Q alla sua destra, piccola ♣ per l’A dell’attaccante, ♣ taglio e surtaglio, ma questo surtaglio promuove 2 atout a Jan. Congrats.

Torna in auge la mia teoria che dice che se contro questi bridgisti non umani (e mica mi vorrete dire che Alfredo & Lorenzo siano umani, vero ?) buttate l’incontro sulla pura tecnica, questi 2 vi (ci) spolpano vivi. Se invece ogni tanto fai qualche cosa fuori dalle righe, allora puoi anche fare qualche punto. Dovete però avere un rapporto sereno e pregno di affetto col vostro p, che di solito chiama ”orrende fesserie” quelle manovre che voi fate ipotizzando un vostro colpo di genio…

Al board 11 i nostri cooperano per arrivare ad uno slam che, in giorni di fortuna e con attacco sbagliato si fanno pure. Ma oggi ero giorno di fortuna a metà, in quanto c’è l’attacco sbagliato, ma lo stesso le carte sono messe in maniera da non poterlo fare.

Alfredo ♠x 10xxxxxx ♣AQ9xx mentre Lorenzo ha ♠AKQJxxxx Ax ♣10xx.

Aprono 2 in sottoapertura in Sud, Pass di Alfredo, rialzo a 3cuori di Jan (buona dichiarazione), dbl di Lorenzo. A questo punto Alfredo sa che il p è vuoto a cuori e prova a tirare una dichiarazione un po’ spinta, 5♣. Quando il carrello passa dalla parte di Lorenzo, questi ipotizza un palo di ♣ forse un po’ più solido (ad esempio AKJxxx se non proprio AKQxxx, e comunque anche AKxxx potrebbe bastare senza attacco a ) e salta a 6♠. KJx di ♣ in schiena ad AQ10 e 2 down.

Nota dell’autore, Alf-Lor restano inumani lo stesso; probabilmente sbagliano apposta queste mani per non far capire che in realtà sono delle macchine…

Tra il colpo dell’attacco sotto Asso e questo board, l’incontro a 2/3 del cammino è quasi in parità, 28-24 per Cayne. E al board 13 c’è il sorpasso in quanto i polacchi hanno un incidente di percorso e non chiamano una manche in zona. 28-34. Qualificazione non in pericolo, ma umore in netto peggioramento, prevedo.

Ancora un’altra scelta poco convincente di Balicki e Zmudinski: senza mai intervenire attivamente in licita con una 6-4 nobile anche discreta lasciano giocare 3NT, delicate ma che si fanno. Nella sala di Alfredo e Lorenzo invece gli avversari entrano in dichiarazione più volte, e alla fine sul 3NT dei nostri dichiarano lucidamente 4 che non è proprio in difesa, anche se si va 1 down. 28-42.

Finale senza sussulti 30-43.

 

La situazione a 2 turni dalla fine è la seguente:

Girone A Zimmermann – Granovetter 24-6 e 1° posto

Girone B Pauncz – Rossard 18-12 e 4° posto

Girone C Cayne – Auken 12-18 e 2° posto

Girone D Lavazza – Cortex 13-17 e 5° posto

Girone E Villa Fabbriche – Mahaffey 10-20 e 7° posto

Girone K Italia Mista – Camberos 6-24 e 6° posto

Gluck 

 

(Visited 105 times, 1 visits today)
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.