Europei 2010 – Cinque regine per il trono di Ostenda

read english version » 

Ostenda. Campionato Europeo Femminile. Neapolitan Club ha intervistato cinque donne: Catherine D’Ovidio (Francia), Sabine Auken (Germania), Montserrat Mestres Rodriguez (Spagna), Gabriella Olivieri (Italia), Elena Mihova (Bulgaria). Una domanda per ogni giocatrice, cinque domande. Tutte dovevano rispondere alla propria domanda; quattro di loro hanno risposto anche a quelle altrui. Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato le domande individuali e le risposte; oggi tutte le campionesse risponderanno ad una domanda collettiva.

 Signore: in Ovest, avete queste carte:

♠7 AJ1082 K82 ♣KJ94

Incontro a squadre, tutti in zona. South apre 1♠; cosa fate, in Ovest? Un momento, prego: prima di rispondere, permettetemi di raccontare l’intera storia per i nostri lettori più giovani.

Canada e Usa stavano giocando la finale della Bermuda Bowl 1995, a Pechino; dopo 89 boards su 160, il Canada era indietro ma ancora vicino, 141-172. Nel board 90 Ovest ebbe le carte scritte sopra. Il contro potrebbe impedire di trovare il fit 5-3 a cuori; 2, invece del contro, è un azzardo: il colore è inadeguato e la mano è debole. Cionondimeno, con il dovuto aiuto da Est, 4 non appaiono troppo lontani.

Mark Molson, canadese, disse 2. Gli americani Freeman-Nickell contrarono ma non trovarono la migliore difesa, e Molson pagò -500 invece di -1100.

All’altro tavolo, l’americano Jeff Meckstroth contrò, trovando l’appoggio a fiori; quindi i canadesi Kokish-Silver rinunciarono al contro e andarono a manche, con un risultato netto di cinque IMPS per il Canada.

[Con mie parole dal bel libro “Bermuda Bowl best deals”, di Brian Senior ed Henry Francis, 1999 Five Ace Books].

Adesso: contro, 2 o passo? E perché?

 

Elena Mihova: È una mano dura. Il contro è al terzo posto; sono incerta tra 2 e passo. A squadre, probabilmente sceglierei 2. Assumerei il rischio di pagare 500 o 800 senza esservi costretta perché potrebbe esserci la manche, specialmente a cuori, che perderei se non intervenissi.

Gabriella Olivieri: Io contro.

Montserrat Mestres Rodriguez: La mia chiamata è Contro. Perdo punti nel caso in cui il partner ha tre carte a cuori, ma vinco quando ha appoggio quarto a Fiori o 4-5 quadri, e non rischierei di pagare -800.

Sabine Auken: Che io passi, contri o dichiari 2 dipende da qual è il giorno della settimana, se ho dormito bene o no, se ho o non ho mal di testa e se il sole splenda o se stia piovendo. E se tu mi fai vedere tutte le carte potrei essere capace di capirlo, quale azione possa funzionare meglio, ma forse no.

Catherine D’Ovidio: La mia preferenza va al passo, ma penso che il contro vada bene. Non mi piace 2.

 

Le squadre

Guerriere Bulgare: Elena Mihova, Miriana Mitovska, Boriana Pancheva, Ralitza Mircheva, Valya Yaneva, Anna Lekova-Kovacheva.

Eroine di Alessandria: Gabriella Olivieri, Gianna Arrigoni, Cristina Golin, Simonetta Paoluzi, Marilina Vannuzzi, Annalisa Rosetta.

Grandi di Spagna: Montserrat Mestres Rodriguez, Maria Eugenia Hernandez, Laura and Marina Castells, Maria Panadero, Paz Tapias.

Principesse di Franconia: Sabine Auken, Daniela von Arnim, Beathe Nemhert (chiamata “Pony”), Cristina Giampietro, Annaig Della Monta, Barbara Hackett.

Regine d’Aquitania: Catherine D’Ovidio, Danièle Gaviard, Sylvie Willard, Benedicte Cronier, Veronique Bessis, Jonna Neuve.

 

 

(Visited 134 times, 1 visits today)
Previous Entries Europei 2010 - Chi è Agustin Madala? Le risposte di Fernando Lema Next Entries 2010's Europeans - Five Queens for Ostenda’s throne