Campionati Societari – Finale: il quinto turno raccontato da Gluck

Squadre e formazioni bloccate per il 5° e penultimo turno, il lineup non cambia. Si ricomincia 132-94 per Angelini. Anche a distanza la pressione si sente, e immagino che tra i giocatori inizi a manifestarsi anche un po’ di stanchezza.

Dopo 2 mani di studio con una surlevee per uno, lieve errore in controgioco di Helgemo a 3NT che non switcha in tempo in un altro colore, e mantenuto impegno dai torinesi rispetto al -2 della sala chiusa. A questi 13 si aggiungono subito altri 5 per un parziale di qualità migliore di Torino, e siamo 133-113.

E sembra proprio cambiato il vento, subito dopo 3NT giocati da est non permettono la killing lead a nord, ed una successiva indovinata su un impasse bilaterale fa fare 3NT a Duboin. Nell’altra sala le gioca Est e chi attacca ha a fiori QJ109 e non ci mette molto a intavolare la Q… altri 11 e 133-124.

Ma così come spirava verso Torino, il vento riprende a gonfiare le vele romane. Il guadagno dei romani al board 6 è tutto merito del sistema dei Fantunes, la cui apertura a livello 2 costringe Madala ad intervenire a colore a livello 3 (3cuori con un bel KQJxxx più Qx e Qxxx rispettivamente nei minori), solo per scoprire che si era spinto troppo in alto. Dbl e -3, 500 cui si deve sottrarre il parziale a quadri mantenuto da Sementa.

Ed è invece lo stile a produrre ulteriori 8 per Roma. Vediamo, avete Kx Q10x AQ Qxxxxx, aprite 1fiori, il vostro dichiara 1 cuori… a voi. Se dite 2cuori (scelta di Helgemo) vincete il board perché il vostro compagno se le gioca e segna 110 nella colonna giusta. Se invece dite 2fiori (scelta di Agustin), il vostro compagno ve ne dice 3 e voi, in zona, andate 2 down e pagate 200.

Totale aggiornato 150-124 per Angelini.

Seguono 6 board di surlevee o mano pari, alla fine delle quali siamo 150-129, poi una mano interessante dove la linea N/S deve decidere se giocare 3NT (che si fanno solo se giocate da sud) oppure 5!D che si fanno dovunque. Helgemo decide rapidamente di scavalcare il 3NT e i Norvegesi giocano la manche giusta. Madala ci pensa un po di più, poi anche lui riapre sul 3NT di Bocchi. Bravi tutti e due.

Nelle ultime 2 mani Duboin-Sementa, forse pensando di essere molto più indietro, tirano 2 manche (4 picche) molto sotto peso e sotto chance, e collezionano un totale di 4 down, 2 per board. Fulvio e Claudio si fermano a 3picche nel primo dei 2 per 1 solo down, infine nell’ultimo board del turno si fermano in piena sicurezza ad 1 picche facendone 3, e con questi ultimi 8 limano a solo 7 imps il recupero di Allegra, 160 a 129 prima delle ultime 16 mani.

Ottimo bridge al tavolo di Bocchi-Madala e Fantoni-Nunes, lievemente più impreciso quello mostrato all’altro tavolo, su tutte e 2 le linee.

A domani mattina per il responso definitivo.

Gluck

  

 

(Visited 107 times, 1 visits today)
Previous Entries Campionati Societari – Finale: il quarto turno raccontato da Gluck Next Entries Societari 2010: tutte le cronache di Gluck