Norberto Bocchi: Assistant Coach di Nickell alla Bermuda Bowl

Ciao Norberto, cominciamo dal 21 luglio 2020. Cosa è cambiato nella tua vita professionale e privata con la scomparsa di Maria Teresa?

Norberto Bocchi: Le persone non muoino mai se le hai nel cuore. Puoi perdere la loro presenza la loro voce.. ma ciò che hai imparato, ciò che ti hanno lasciato ma sopratutto quello che hai vissuto non lo si perderá mai. Maria Teresa è questo per me: 40 di vita comune, una seconda mamma . Professionalmente è stata una botta, Abituato da sempre ad essere solo un “lavazziano” (gioco per Lavazza dal 1981) mi sono trovato molto disorientato non sapendo cosa potesse succedere. Per fortuna Giuseppe Lavazza, il figlio di Maria Teresa, ha voluto che Giorgio ed io (i senatori della squadra, per così dire) continuassimo in piccolo la tradizione della squadra Lavazza: giochiamo spesso con Manuela Calandra, moglie di Giuseppe, e cerchiamo in un prossimo futuro coinvolgere uno dei tre loro figli a cui piace giocare a carte.

Come se la cava il bridge italiano, orfano di Maria Teresa Lavazza?

NB: Diciamo senza nessuna paura che Maria Teresa è insostituibile. Premesso questo, credo che stiamo vivendo un momento di confusione generale con molti errori da parte di tutti …

Che ne è stato della squadra Allegra Lavazza dopo il luglio 2020?

NB: La mitica squadra Lavazza è stata disciolta , senza Maria Teresa il senso della squadra era scemato. Lei era un amante di questo gioco ed era una benefattrice ,amava i suoi giocatori e le trattava bene, ora ognuno cerca la sua strada con piú o meno fortuna.

Puoi confermare che sarai assistant coach (aiuto allenatore) della squadra Nickell alle Bermuda Bowl di Salsomaggiore ?

NB: Sì. Ho un rapporto di reciproca stima con Nickell e tutti i suoi giocatori, ho giocato parecchi anni nella squadra Jacobs con Katz , con Greco Hampson un paio d anni nella squadra O’Rourke, mentre con Levin e Weinstein l’ amicizia regna. Sono onorato di fare parte di questo dream team e cercheró di aiutare la squadra a ottenere i migliori risultati, anche se so che solo loro bastano ad ottenerli!

Ho notato che non giochi più con Antonio Sementa, come mai?
NB: E’ un peccato che non abbia potuto fare una coppia top come i miei due compagni del passato, si poteva andare avanti ma come in tutti gli ambienti (non esente il bridge) ci sono forze oscure che manovrano i giocatori come pedine e questo fa si che si creino malumori difficilmente sanabili anche tra coppie… Al momento sto provando a costruire una partnership con un compagno in giro per il mondo o uno sponsor che voglia giocare con me… vedremo se con lui o con un altro tornerò a fare una coppia scomoda per tutti 🙂

Per concludere, un pronostico per la prossima Bermuda Bowl?

NB: Le mie favorite sono Nickell (USA1), Norvegia e Svizzera, subito dopo USA2 e Olanda.

***

Laura Camponeschi

(articolo modificato in data 30 gennaio 2022)

(Visited 412 times, 1 visits today)
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.