Crea sito

Tag Archive | "scacchi"

Magnus Carlsen è Campione del Mondo di Scacchi

Tags:


English version »

Carlsen (FIDE)Il norvegese Magnus Carlsen ha vinto il Campionato del Mondo di Scacchi 2013. Dopo la decima partita, un’altra patta, il suo vantaggio di tre punti gli ha dato la vittoria matematica. Nell’ultima partita Anand, col nero, è entrato nella siciliana (era ora!), e Carlsen non ha rifiutato di aprire: 1. e4 c5; 2. Nf3 d6; 3. Bb5 Nd7; 4. d4 cxd4. La partita è finita patta dopo sessantacinque mosse. Carlsen (21 anni), è il più giovane campione del mondo di tutti i tempi.

Viswanathan Anand deteneva il titolo dal 2007; avrà la possibilità di sfidare Carlsen in novembre del 2014, ma prima dovrà vincere il Torneo dei Candidati che si terrà a Kanthy-Mansysk (Russia), dal 14 al 30 marzo. Gli altri sette candidati saranno: Valdimir Kramnik, Dmitri Andreikin, Veselin Topalov, Shakhriyar Mamedyarov, Levon Aronian, Peter Svidler, Sergej Kariakin. L’ucraino Karjakin ha 23 anni; divenne Grande Maestro a dodici, il più giovane nella storia degli scacchi.

***

Paolo Enrico Garrisi

 FIDE World Chess Championship official site >>

Campionati Mondiali di Scacchi 2013: Magnus Carlsen verso il Titolo

Tags:


English version »

Magnus Carlsen ha vinto la nona partita; dal 6-3, tutto quello che gli serve ora è una patta, mezzo dei tre punti ancora in palio. Solo un crollo psicologico completamente imprevedibile può privarlo del titolo; ma normalmente non è chi sta vincendo che soffre di questi sbandamenti. Viswanathan Anand ha perso la nona partita nel modo che avevamo previsto ieri, combattendo (avevo previsto la battaglia, non il risultato). Ecco la partita, Anand ha il bianco:

1. d4 Nf6; 2. c4 e6; 3. Nc3 Bb4; 4. f3 d5; 5. a3 Bxc3+; 6. bxc3 c5; 7. cxd5 exd5; 8. e3 c4 (diagramma da ChessBomb)

scacchi 9 01

Dopo la mossa di Carlsen 8… c4, la catena di pedoni, cioè c4 e d5 davanti a c3 e d4, suggerisce attacco del Nero sull’ala di donna. Anand dovrebbe attaccare verso il centro, ma il suo sviluppo è lento.

9. Ne2 Nc6; 10. g4 0-0; 11. Bg2 Na5 (diagramma)

scacchi 9 02

Adesso ambedue i piani sono definiti: c’è l’attacco di Carlsen sull’ala di donna, e c’è quello di Anand al centro, anche avanzando il pedone g a minacciare il cavallo del nero in f6 e dominare le case bianche centrali.

12. 0-0 Nb3; 13. Ra2 b5; 14. Ng3 a5; 15. g5 Ne8; 16. e4 Nxc1; 17. Qxci Ra6; 18. e5 Nc7; 19. f4 b4; 20. axb4 axb4; 21. Rxa6 Nxa6; 22. f5 b3; 23. Qf4 Nc7; 24. f6 g6; 25. Qe4 Ne8; 26. Qh6 b2; 27. Rf4 b1=Q+ 28. Nf1 Qe1, e Anand ha abbandonato. 0-1

***

Paolo Enrico Garrisi

 FIDE World Chess World Championship official site >>

Campionati Mondiali di Scacchi 2013: Anand ancora insegue 3-5

Tags:


English version »

Dopo la settima e l’ottava partita, ambedue patte, ambedue Spagnole (1. e4-e5; 2. Nf3-Nc6; 3. Bb5), Carlsen sta conducendo 5-3 con ancora quattro partite da giocare. Le ultime due si sono differenziate dalla quarta mossa del Bianco: dopo 3… Nf6, Carlsen ha giocato 4. 0-0 nella settima, mentre Anand ha giocato 4. d3 nell’ottava. La prima è durata trentadue mosse; l’altra trentatré, una in più, ma la mossa di Carlsen 24. Qe5 (diagramma da ChessBomb), forzava il generale cambio di tutti i pezzi (dopo 24…Ng7, che è stata effettivamente giocata da Anand, non 25. Nf6+?? perché seguirebbe 25… Qxf6!!), portando ad un finale di pedoni quasi simmetrico e all’ inevitabile patta che il norvegese stava cercando.

chennai diagramma 19 nov

Nelle prossime quattro partite Anand avrà bisogno di due vittorie ed avrà due volte il bianco, esattamente tante quante gliene occorrono, partendo dalla prima partita dopo il riposo, giovedì. È possibile che il campione indiano abbia pianificato qualcosa di molto aggressivo col nero, ma la logica dice che se puoi giocare ancora solo due volte col bianco, e ti servono due vittorie, il momento migliore per attaccare è immediatamente. Giovedì ci sarà una partita che sarebbe insano perdersi.

***

Paolo Enrico Garrisi

 FIDE World Chess World Championship official site >>

Campionati Mondiali di Scacchi 2013 – VI partita: Carlsen va sul 4-2

Tags:


English version »

Il Campionato del mondo di Scacchi  è a metà strada; sono state giocate sei delle dodici partite, ed è tempo per un primo bilancio. Alla partenza molti si dicevano certi che questo sarebbe stato un match storico, una grande battaglia tra il Vecchio, Solido Campione ‒ però Anand è solido, ma non vecchio: ha 44 anni ‒ contro la Grande Speranza, il giovane – eh, sì: Carlsen è molto giovane ‒ contro il giovane venuto dalla Norvegia.

Le prime due partite sono state due patte piuttosto opache, tradendo tanta aspettativa, ma adesso possiamo dire che i campioni si stavano avvicinando uno all’altro con cautela, nel modo dei Boy Scout (“prima di tutto la sicurezza”). La terza e quarta partita erano ancora patte, ma che differenza! Nella terza Carlsen ha lanciato un attacco di minoranza sull’ala di donna che Anand ha accettato bravamente. Nella quarta, alla mossa 18 Anand poteva spingere in b3 per proteggere a2 dall’alfiere; sarebbe stata una mossa solida, suggerita anche dal computer; invece ha spostato il cavallo da c3 a e2, sacrificando il pedone per l’attacco (diagramma, da ChessBomb).

chess 1

Nella quinta partita l’equilibrio si è rotto, cioè Carlsen ha vinto, in un finale che appariva pari. In questa partita è interessante la decima mossa di Carlsen, col bianco: Qd3 invece dell’attesa Rc1 (diagramma).

chess 2

Con 10. Qd3, che appare un impiccio allo sviluppo dell’alfiere ancora in f1, Carslen – secondo me – voleva sfruttare la superiorità del Bianco sulle case bianche, un problema consueto per il Nero nella partite di gioco chiuso e semichiuso. Anand ha proseguito con 10…cxd4 11. Nxd4-Ng4. Se 11…Ne5, il Bianco ha ancore due buone case dove porre la sua donna: c2, ancora in case bianche, e d2, che almeno rinforza l’attività dell’alfiere di case nere.

La vittoria di Carlsen ha cambiato la tattica del match; adesso ci si attendeva che Anand fosse più intraprendente, e infatti così è stato nella partita successiva, ma tutto quello che è riuscito ad ottenere è stata una posizione “patta”: finale di torre con un pedone in meno ma migliore posizione del re (diagramma)

chess 3

Parafrasando e fondendo insieme due famose citazioni, tra la posizione pari ed il risultato di parità gli dei hanno messo l’errore di giudizio. È un fatto che, forse perché non era realmente pari, o forse per qualche errore, Carlsen adesso ha due vittorie.

Vediamo quello che accadrà.

***

Paolo Enrico Garrisi

 FIDE World Chess World Championship official site >>

Campionato del Mondo di Scacchi 2013: La terza partita di Anand-Carlsen

Tags:


English version »

FIDE-World-Chess-Championship

Oggi Anand e Carlsen hanno giocato la terza partita, ottenendo la terza patta. Carlsen, coi bianchi, ha aperto Cf3 come nel primo incontro, ma alla terza mossa ha cambiato: c4 (invece di Ag2), con l’idea, aprendo la colonna c, di mettere sotto pressione il lato di donna, con le torri in b1 e c1, l’alfiere di case bianche e, più tardi, l’avanzata del pedone b. Anand ha accettato la sfida, cambiando dxc4 invece di c6, che avrebbe meglio fronteggiato l’alfiere in g2; perciò è stata una patta combattuta, differente dalle prime due.

Qui c’è la partita completa col l’accurato commento del Maestro Internazionale canadese Aman Ambletonhttp://chessbomb.com/site/

***

Si ringrazia Chessdom.com per la foto qui pubblicata

 FIDE World Chess World Championship official site >>

Campionati del Mondo di Scacchi 2013: Prime due patte

Tags:


English version »

Anand-Carlsen-game-2 (chessdom.com)

Sabato 9 novembre in India, a Chennai, è iniziato il match mondiale valevole per il titolo tra Anand ed il norvegese Carlsen. Le prime due partite sono terminate in pareggio, la prima in 16 mosse e la seconda in 25 mosse, con grande delusione degli spettatori presenti che si aspettavano più combattività dai due contendenti.

Già da questo inizio del match è stata chiara la linea di condotta di gara dei due sfidanti, ambedue vogliono giocare solido aspettando il momento giusto per piazzare il colpo decisivo, mentre il pubblico e gli inviati stampa dei giornali e delle riviste sperano invece che le partite siano più vivaci ed interessanti e non scialbe come le prime due.

Chiaramente il mondo scacchistico tifa per Carlsen, perché rappresenta la novità, la gioventù e il gioco brillante come ha già dimostrato in tornei fortissimi ai quali ha partecipato. Aspettiamo dunque la prossima partita che si svolgerà martedì 12 novembre e ci auguriamo di assistere ad un grande confronto di grandi giocatori.

***

Sergio Mariotti

 

(Si ringrazia Chessdom.com per la foto qui pubblicata)

 FIDE World Chess World Championship official site >>

Leggi tutti gli articoli sugli SCACCHI: clicca qui >>

 

 

 

Campionato del Mondo di Scacchi: Oggi s’inizia

Tags:


English version »

Magnus Carlsen e Viswanathan Anand, rispettivamente sfidante e campione in carica, inizieranno la prima delle loro dodici partite alle 15:00 di Chennai, in India (10:30 Roma, Italia). Giocheranno una partita al giorno con riposo di un giorno ogni due di gioco (quindi due partite ogni tre giorni). Gironzolando per il web, ho trovato interessanti punti di vista – opinioni e pronostici – sulla sfida e sui contendenti. Chessdom ha intervistato la Grand Master Olga Dolzhikova:

Olga DolzhikovaChessdom: E alla fine, quail sono le tue previsioni sui Campionati del Mondo di Chennai?

Olga Dolzhikova: Potrei essere troppo rigida nel mio giudizio, ma, come accennato prima, ho la sensazione che Magnus adesso abbia tutte le qualità per vincere facilmente. Molti esperti hanno ammesso in differenti occasioni che un simile incontro ha a che vedere più con la psicologia che con la stessa abilità scacchistica. Direi che Magnus dà l’idea di una pesante locomotiva lanciata a tutta velocità. Dio sa quello che avverrà, naturalmente! (estratto, per gentile concessione di www.chessdom.com).

D’accordo con Olga c’è Bobby Ghosh di Time Magazine, che oggi ha pubblicato: “…Carlsen è il favorito…”. Ma questa previsione, come spiegato nel seguito dell’articolo, dipende principalmente dal punteggio Elo: Carlsen è primo, Anand ottavo.

Una facile vitoria di Carlsen è pronosticata anche da un (o una), non identificato tifoso nella chat room di chessbomb.com: la sua forza è sovrastante, lui o lei ha detto. Potrebbe essere vero, ma al Torneo dei Candidati di Londra, sei mesi fa, Carlsen arrivò a pari merito con Kramnik, qualificandosi solo per il maggior numero di vittorie; e Anand ha battuto due volte Kramnik in incontri validi per il titolo mondiale: nel 2007 come sfidante e nel 2008 come detentore. Ma il tempo passa. L’unica cosa certa, come detto sopra da Olga Dolzhikova, sarà la terrificante tensione psichica per ambedue.

Tutto considerato, i tifosi di Carlsen sono più di quelli di Anand, e più convinti della vittoria del loro beniamino; cionondimeno ambedue le parti hanno una comune certezza: sarà un incontro storico non meno della sfida di Reykjavik del 1972, quando Bobby Fischer batté Boris Spassky.

Commentary Team for the FIDE World Championship Match (Chessdom.com)

L’incontro sarà seguito da una squadra di commentatori veramente di prima classe: Susan Polgar, campionessa olimpica e mondiale; Lawrence Trent, Maestro Internazionale già ascoltato durante il Torneo dei Candidati, conosciuto in tutto il mondo come il nostro Roland Wald lo è nel bridge; Tania Sachdev, Maestro Internazionale ed ex campionessa asiatica; Ramesh RB, nativo di Chennai, Gran Maestro, ex campione britannico e del Commonwealth.

***

Paolo Enrico Garrisi

Il norvegese Magnus Carlsen sfiderà il campione del mondo, l’indiano Viswanathan Anand, a Chennai, in India, dal 7 al 28 novembre 2013. 

 FIDE World Chess Championship official site >>

programme chess

 

Mondiale Scacchi Chennai 2013: Carlsen sfida Anand

Tags:


English version »

Carlsen-Anand (chessdom.com)Magnus Carlsen (Tonsberg, Norway, 1990), è il vincitore del Torneo dei Candidati, cioè l’evento che seleziona lo sfidante per il titolo mondiale. È soprannominato “Il Mozart degli scacchi” per la facilità e naturalezza con cui risolve situazioni anche molto complesse e per la sua precocità: è divenuto Grande Maestro nel 2004, a tredici anni. Ci sono solo altri due giocatori che sono diventati grandi maestri in età ancora più verde, prima dei tredici, nel 1999 e nel 2002, ma ancora non hanno mostrato completamente le loro qualità.

Sono stati davvero pochi coloro che furono grandi campioni prima dei tredici anni e dopo vinsero il titolo mondiale o si batterono per esso: sono l’americano Paul Murphy (1837-1884), il cubano Josè Raul Cabablanca (1888-1942), e di nuovo un americano, Samuel Reshewsky (1922-1992); il secondo giocava anche a bridge e conosceva Ely Culbertson. Capablanca è riconoscibile in una foto presa durante la “Battaglia di Bridge del Secolo”, cioè la sfida Culbertson-Lenz, giocata tra dicembre 1930 e gennaio 1931. Aggiungiamo a questi quattro – Murphy, Capablanca, Reshewsky, Carlsen – un altro gigante che divenne Grande Maestro un po’ più tardi, a quindici anni, ma che fu uno dei più grandi di tutti i tempi: Bobby Fisher.

Magnus Carlsen è divenuto numero uno nella classifica mondiale a 19 anni, e giusto quest’anno ha raggiunto il punteggio più alto di tutti i tempi. In marzo 2011 il Parlamento norvegese gli ha concesso il premio Peer Gynt, un riconoscimento ai norvegesi che si sono distinti per il loro paese. La rivista Time gli ha dedicato una copertina.

Il criterio di valutazione di uno scacchista è chiamato “Elo” dal nome dell’americano Arpad Elo, che lo inventò alla fine degli anni sessanta. L’Elo, in poche parole, confronta il risultato reale di un incontro con le aspettative secondo la relativa forza dei contendenti: maggiore la differenza di forza, minore il punteggio assegnato a quello più in alto – se vince. La prima graduatoria secondo Elo fu stesa nel 1970: primo fu Bobby Fisher (2720); 2°-3° Boris Spassky e Viktor Korcnoj (2670); 4°-5° Efim Geller e Paul Keres (2660); 6°-7° Bent Larsen e Tigran Petrosian (2650).

Questo è l’Elo attuale, aggiornato ad ottobre (tratto da http://www.2700chess.com/):

tabella scacchi 01

 

Notiamo che il più giovane di questi campioni è un italiano, Fabiano Caruana.

 

Classifica finale del Torneo dei Candidati, disputato a Londra in aprile 2013, che ha promosso Carlsen alla sfida mondiale:

Magnus Carlsen 8,5 con cinque vittorie, perciò è il vincitore

Vladimir Kramnik 8,5 con quattro vittorie

Peter Svidler 8

Levon Aronian 8

Boris Gelfand 6,5

Alexander Grischuk 6,5

Vassily Ivanchuk 6

Teimour Radjabov 4

Viswanathan Anand (1969 Mayiladuthurai, India), divenne Grande Maestro a 18 anni, quando vinse il campionato del mondo juniores. Il suo primo grande successo venne nel 1991, quando arrivò ai quarti di finale del Torneo dei Candidati; in quell’anno il Governo Indiano lo insignì del premio Gemma dello sport Rajiv Gandhi. Nel 1992 vinse il Torneo Internazionale di Reggio Emilia, davanti ad ambedue le stelle di quegli anni, Anatolj Karpov e Garry Kasparov. Nel 1995 vinse il Torneo dei Candidati e sfidò (e fu sconfitto da), lo stesso Kasparov, detentore del titolo mondiale; tre anni dopo fu di nuovo sfidante, questa volta contro Karpov, e anche stavolta fu sconfitto.

Nel 2000 Anand vinse un titolo mondiale: batté Aleksej Sirov. Ma in quel periodo ancora duravano gli effetti della “secessione” – negli anni 1993-1998 – con due campioni del mondo generati da due corpi amministrativi: la vecchia Federation Internationale Des Echecs (FIDE), e la nuova Professional Chess Association (PCA). L’altro campione di quell’anno fu Vladimir Kramnik. Nel 2006 i campioni FIDE e PCA, Veselin Topalov e Kramnik, giocarono un match di riunificazione, vinto dal secondo; l’anno dopo Anand vinse il Torneo dei Candidati e batté Kramnik, divenendo Il Campione. Nel 2008 fu Kramnik lo sfidante, ma Anand non cedette più il titolo; batté anche Topalov nel 2010 e Boris Gelfand nel 2012.

Anand ha raggiunto il punteggio più alto di tutti i tempi nel 2011 con 2817 punti Elo. Come riportato sopra, fu superato in seguito dallo stesso Carlsen.

***

Sergio Mariotti

Nella foto: Anand e Carlsen al Michail Tal Memorial di Mosca nel giugno 2013 (fonte: Chessdom.com)

Il norvegese Magnus Carlsen sfiderà il campione del mondo, l’indiano Viswanathan Anand, a Chennai, in India, dal 7 al 28 novembre 2013. 

 FIDE World Chess World Championship official site >>

Gli Scacchi su Neapolitan Club

Tags:


English version »

LOGO Chennai 01Neapolitan Club seguirà il Campionato del Mondo di Scacchi tra il norvegese Magnus Carlsen, vincitore del Torneo dei Candidati che si è disputato a Londra in aprile, e il detentore, l’indiano Viswanathan Anand, campione in carica dal 2007. L’incontro si disputerà a Chennai (India) in dodici partite, dal 7 al 28 novembre, con una cadenza di due partite ogni tre giorni.

***

 

 FIDE Campionato Mondiali Scacchi: sito ufficiale >>

Leggi tutti gli articoli sugli SCACCHI: clicca qui >>

Chess: Magnus Carlsen will be the challenger for the World title

Tags: ,


Leggi in italiano »

The young Norwegian player Magnus Carlsen, 22 years old, won the Candidates tournament in London, before the Russian former world champion Vladimir Kramnik, and in November will face Viswanathan Anand (age 43) for the World Championship. Carlsen won a 115,000 € prize; Kramnik little less, 107,000.

It’s still unknown the place where they will play, but at this moment the town of Chennai, in India, has an option to guest it. Anand was born in Mayiladuthurai, a town 280 km far from Chennai and in the same Tamil Nadu state.

Anand is holding the title since 2007, when he took it to Kramnik. Both Anand and Carlsen won one world rapid chess championship, thus their match will be all but boring. The fast players often think deeply in opening and centre game, being able to make many moves in few minutes – or even few seconds – approaching the time control. Carlsen, in facts, tonight made six moves in ten seconds.

His victory in the tournament, however, came in a quite unexpected way. Carlsen was leading the tie against Kramnik because he had more victories, but he lost tonight against Peter Svidler; his pain lasted less than an hour, when Kramnik had to resign as well against his opponent, Vassily Ivanchuk.

It never happened before, nonetheless it’s not so strange, after all; first of all the level of the participants was excellent at least; besides, both the leaders started feeling committed to win, so undertaking great risks. To understand what happened, it suffices to think what often happens in bridge when a pair goes to slam, 6 for example, lacking KJxx trump and one side ace. The Declarer has to make the double finesse, whereas at the other table, stopped at 5, can play safely to lose one trump, then drawing the ace with the surprise to find the stiff king offside and making 5+1 instead of 6-1.

Tonight both Kramnik and Carlsen were at an awkward slam or, better said out of the metaphor, both had great champions as opponents.

 

Final round results:

Carlsen – Svidler 0-1

Ivanchuk – Kramnik 1-0

Gelfand – Grischuk ½-½

Aronian – Radjabov 1-0

 

Final standing:

Carlsen Magnus 8,5 with five victories

Kramnik Vladimir 8,5 four victories

Svidler Peter 8

Aronian Levon 8

Gelfand Boris 6,5

Grischuk Alexander 6,5

Ivanchuk Vassily 6

Radjabov Teimour 4

 

Links:

http://chess-results.com

http://www.worldchess.com/

***

Paolo Enrico Garrisi 

 

 

 

Scacchi: Magnus Carlsen sarà lo sfidante per il titolo mondiale

Tags:


English version »

gp_top_850Il giovane giocatore norvegese Magnus Carlsen, 22 anni, ha vinto a Londra il Torneo dei Candidati davanti all’ex campione del mondo Vladimir Kramnik, e in novembre affronterà Viswanathan Anand (43 anni) per il campionato del mondo. Carlsen ha vinto il primo premio, di 115,000 €; Kramnik poco meno, 107,000.

Non si sa ancora il luogo della sfida, ma in questo momento la città di Chennai, in India, ha un’opzione per ospitarla. Anand è nato a Mayiladuthurai, una città distante 280 km da Chennai e nello stesso stato Tamil Nadu.

Anand è detentore del titolo sin dal 2007, quando lo prese a Kramnik. Sia Anand sia Carlsen hanno vinto un campionato mondiale di gioco rapido, perciò la loro sfida sarà tutto meno che noiosa. I giocatori veloci spesso riflettono profondamente in aperture e centro partita, essendo abili a fare molte mosse in pochi minuti – o anche in pochi secondi – all’avvicinarsi del controllo del tempo. Carlsen, infatti, stasera ha fatto sei mosse in dieci secondi.

La sua vittoria nel torneo, tuttavia, è arrivata in maniera veramente inattesa. Carlsen era in testa a pari merito con Kramnik, ma lo precedeva per il numero di vittorie, sennonché ha perso stasera contro Peter Svidler; il suo cordoglio è però durato meno di un’ora, quando anche Kramnik ha dovuto abbandonare contro il suo avversario, Vassily Ivanchuk.

Una cosa del genere non era mai successa prima, ma non è cosa così strana, in fin dei conti. Anzitutto ambedue erano partiti sentendosi obbligati a vincere a tutti i costi, così si sono fortemente sbilanciati. Per capire com’è andata poi è sufficiente pensare a quello che spesso succede a bridge quando una coppia va a slam, per esempio 6, e gli manca KJxx in atout e un asso a lato. Il Dichiarante deve fare il doppio impasse, mentre all’altro tavolo, dove si sono fermata a 5, può giocare in sicurezza per perdere una presa, quindi battendo l’asso con la sorpresa di trovare il re secco, e facendo 5+1 invece di 6-1.

Stasera sia Kramnik sia Carlsen erano in un difficile slam, o per meglio dirla fuor di metafora, avevano ambedue grandi campioni come avversari.

 

Risultati dell’ultimo turno:

Carlsen – Svidler 0-1

Ivanchuk – Kramnik 1-0

Gelfand – Grischuk ½-½

Aronian – Radjabov 1-0

 

Classifica finale:

Carlsen Magnus 8,5 with five victories

Kramnik Vladimir 8,5 four victories

Svidler Peter 8

Aronian Levon 8

Gelfand Boris 6,5

Grischuk Alexander 6,5

Ivanchuk Vassily 6

Radjabov Teimour 4

 

Collegamenti:

http://chess-results.com

http://www.worldchess.com/

***

Paolo Enrico Garrisi

 

Chess – 2013 Candidates Tournament in London: Magnus Carlsen is the new leader

Tags: ,


Leggi in italiano »

gp_top_850Chess –  2013 Candidates Tournament in London: Magnus Carlsen is the new leader. It lasted only one round the premiership of Vladimir Kramnik; he drew against the Israeli Boris Gelfand, whereas Carlsen defeated Radjabov Teimour (Arzebaijan) after a long battle of eighty-nine moves. Today it will played the last round; Carlsen and Kramnik have the same points, but the Norwegian has more victories, then he’s owner of its destiny. Here’s the today standing:

 

Carlsen Magnus 8,5 with five victories

Kramnik Vladimir 8,5 four victories

Svidler Peter 7

Aronian Levon 7

Gelfand Boris 6

Grischuk Alexander 6

Ivanchuk Vassily 5

Radjabov Teimour 4

 

And here’s the last round pairing:

Carlsen – Svidler

Ivanchuk – Kramnik

Gelfand – Grischuk

Aronian – Radjabov

 

 

The tournament is running at the IET Savoy Place in London. The matches will start at 14:00 (8:00 Est). Here’s all about chess results (not only Candidates’):

http://chess-results.com

 

Here’s live comment by great English champions, with analysis, historic information, humour:

http://www.worldchess.com/

***

Paolo Enrico Garrisi

 

Scacchi – Torneo dei Candidati 2013 a Londra: Magnus Carlsen è il nuovo leader

Tags:


English version »

gp_top_850Scacchi. Torneo dei Candidati 2013 a Londra: Magnus Carlsen è il nuovo leader. È durato un solo round il comando di Vladimir Kramnik; è stato costretto al pareggio dall’israeliano Boris Gelfand, mentre Carlsen ha battuto Radjabov Teimour (Arzebaijan) dopo una lunga battaglia di ottantanove mosse. Oggi si giocherà l’ultimo turno; Carlsen e Kramnik sono a pari merito, ma il norvegese ha più vittorie, quindi è padrone del proprio destino. Questa è la classifica odierna:

 

Carlsen Magnus 8,5 con cinque vittorie

Kramnik Vladimir 8,5 quattro vittorie

Svidler Peter 7

Aronian Levon 7

Gelfand Boris 6

Grischuk Alexander 6

Ivanchuk Vassily 5

Radjabov Teimour 4

 

E questi sono gli accoppiamenti dell’ultimo turno:

Carlsen – Svidler

Ivanchuk – Kramnik

Gelfand – Grischuk

Aronian – Radjabov

 

Il torneo si svolge al IET Savoy Place di Londra. Gli incontri iniziano alle 15:00 ora italiana.

In questo sito c’è tutto sugli scacchi (non solo dei Candidati):

http://chess-results.com

 

Commento dal vivo di grandi campioni inglesi, con analisi, notizie storiche, umorismo; click qui:

http://www.worldchess.com/

 

***

Paolo Enrico Garrisi

Chess – 2013 Candidates Tournament in London: Vladimir Kramnik takes the lead

Tags: ,


Leggi in italiano »

gp_top_850Chess. 2013 Candidates Tournament in London: Vladimir Kramnik takes the lead. The Russian Vladimir Kramnik, former World Champion in 2005, yesterday beat the Armenian Levon Aronian. Because the contemporary defeat of the Norwegian Magnus Carlsen, Kramnik is now leading the Candidates Tournament, that’s the event which will qualify the challenger who, in November, will face the Indian World Champion Viswanathan Anand.

 

This is the standing before the last two rounds:

Kramnik Vladimir 8

Carlsen Magnus 7,5

Aronian Levon 6,5

Svidler Peter 6

Gelfand Boris 5,5

Grischuk Alexander 5,5

Ivanchuk Vassily 5

Radjabov Teimour 4

 

The tournament is running at the IET Savoy Place in London. The matches will start at 14:00 (8:00 Est). Here’s all about chess results (not only Candidates’):

http://chess-results.com

 

Here’s live comment by great English champions, with analysis, historic information, humour:

http://www.worldchess.com/

***

Paolo Enrico Garrisi

 

Scacchi – Torneo dei Candidati 2013 a Londra: Vladimir Kramnik sale al comando

Tags:


English version »

gp_top_850Scacchi. Torneo dei Candidati 2013 a Londra: Vladimir Kramnik sale al comando. Il russo Vladimir Kramnik, ex campione del mondo nel 2005, ieri ha battuto l’armeno Levon Aronian. Per effetto anche della contemporanea sconfitta del norvegese Magnus Carlsen, Kramnik sta ora guidando il Torneo dei Candidati, cioè l’evento che qualifica lo sfidante che, in novembre, affronterà il campione del mondo indiano Viswanathan Anand.

 

Questa è la classifica prima dei due turni finali:

Kramnik Vladimir 8

Carlsen Magnus 7,5

Aronian Levon 6,5

Svidler Peter 6

Gelfand Boris 5,5

Grischuk Alexander 5,5

Ivanchuk Vassily 5

Radjabov Teimour 4

 

Il torneo si svolge al IET Savoy Place di Londra. Gli incontri iniziano alle 15:00 ora italiana.

In questo sito c’è tutto sugli scacchi (non solo dei Candidati):

http://chess-results.com

 

Commento dal vivo di grandi campioni inglesi, con analisi, notizie storiche, umorismo; click qui:

http://www.worldchess.com/

 ***

Paolo Enrico Garrisi

Bridge, Chess and Mathematics- by Paolo Enrico Garrisi

Tags: ,


Leggi in italiano »

 The world chess champion, the Indian Vishwanathan Anand, has yesterday played simultaneously against forty mathematicians, a selection from the participants to International Congress of Mathematicians at Hyderabad, in India.    Read the full story

Bridge, Scacchi e Matematica – di Paolo Enrico Garrisi

Tags:


read english version >> 

fonte: AP

Il campione del mondo di scacchi, l’indiano Vishwanathan Anand, ieri pomeriggio ha giocato una simultanea contro quaranta matematici, una selezione dai partecipanti al Congresso Internazionale di Matematica ad Hyderabad, in India.  Read the full story

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin's Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.