Ricorso 7 giugno 2019

RICORSO AL GIUDICE SPORTIVO NAZIONALE

Avverso il rifiuto del responsabile gare, Gianluca Frola, di iscrivere la squadra formata da Lorenzo Lauria, Cristiana Morgantini, Monica Buratti, Carlo Mariani alla Fase Finale della Coppa Italia Mista 2019, con la motivazione che, pur avendo vinto la passata edizione della Coppa italia Mista, non rappresentiamo i 5/8 della squadra.

Premesso che

  • nel 2018 ci siamo qualificati con la squadra Fornaciari alla Finale Nazionale della Coppa Italia Mista 2018, superando le selezioni locali. Facevano parte della squadra, insieme a Ezio Fornaciari (capitano), Monica Buratti, Carlo Mariani, Lorenzo Lauria, Irene Baroni, Marina Emanuela Stegaroiu, Bogdan Marina, Cristiana Morgantini;
  • il 03/06/2018, alla fine del Campionato Nazionale a Squadre Miste a Salsomaggiore, il capitano Ezio Fornaciari annunciava la sua volontà di non voler più far parte delle due squadre miste (Campionato Libero a Squadre Miste 2019 e Coppa Italia Mista 2018).All’ Hotel Romagnosi (dove alloggiava la squadra) davanti a numerosi testimoni Fornaciari, mentre mangiava in un tavolo da solo, espose un cartello su cui era scritto “Fornaciari libero”. Lorenzo Lauria si sedette di fronte a lui chiedendo spiegazioni di quel cartello immotivato dato che non c’erano stati tensioni e/o problemi di alcun genere; in risposta Fornaciari chiarì che non aveva più voglia di giocare a bridge e che rinunciava alle squadre miste. Ripetiamo che quel campionato si svolse serenamente e la squadra (Ezio Fornaciari, Irene Baroni, Monica Buratti, Carlo Mariani, Lorenzo Lauria e Cristiana Morgantini) arrivò terza;
  • alla precisa richiesta su cosa intendesse fare riguardo la Finale Nazionale della Coppa Italia Mista 2018 ancora da disputare, Ezio Fornaciari comunicò chiaramente che non era sua intenzione partecipare e che ci lasciava la squadra;
  • il 27/06/2018 Irene Baroni mandò un messaggio a Monica Buratti perchè era stata contattata telefonicamente da Fornaciari che aveva anche a lei dichiarato di aver lasciato a noi la squadra di Coppa Italia “perché non voleva pagare più nessuno”. Aggiungeva anche però che, per rispettare gli impegni presi con lei, Fornaciari si sarebbe reso disponibile a partecipare come terza coppia per la fase finale;
  • noi ci attivammo prontamente telefonando a Fornaciari e proponendogli di venire a giocare come capitano la fase finale, senza farsi carico delle spese di ingaggio;
  • Fornaciari, pur ringraziandoci per l’amichevole proposta, rispose che ci avrebbe fatto sapere;
  • in realtà non ha mai richiamato nessuno senza curarsi minimamente della sorte della squadra;
  • ci siamo quindi ritrovati in quattro (Monica Buratti, Carlo Mariani, Lorenzo Lauria, Cristiana Morgantini) in quanto anche Marina Emanuela Stegaroiu e Bogdan Marina, legati ad Ezio Fornaciari, non si sono più fatti sentire né si sono presentati a Salsomaggiore. Irene Baroni, non avendo più avuto notizie da Fornaciari e non potendo schierarsi con noi con un altro compagno in quanto la squadra contava già 8 giocatori (numero massimo ammesso), si è sentita libera di iscriversi con un altro compagno al campionato a Coppie Miste, che si svolgeva in concomitanza alla Coppa Italia Mista.
  • in quattro abbiamo giocato tutti i turni della Finale Nazionale della Coppa Italia Mista 2018, ad eccezione del primo turno di gioco in cui Irene Baroni (fortunatamente a Salsomaggiore la sera prima del suo campionato a coppie) ha cortesemente sostituito Cristiana Morgantini che aveva la febbre alta;
  • abbiamo vinto la Coppia Italia Mista 2018 conquistando il diritto alla Fase finale 2019;
  • Ezio Fornaciari, coerentemente con la sua decisione, nei giorni della gara non si è mai fatto vedere o sentire; noi, contenti di aver vinto, abbiamo voluto dare uno schiaffo morale a Fornaciari lasciandogli la coppa;

TUTTO CIO’ PREMESSO

Chiediamo

di vedere riconosciuto il diritto di partecipare alla Fase Finale della Coppa Italia Mista 2019 alla formazione composta da Lorenzo Lauria, Cristiana Morgantini, Monica Buratti, Carlo Mariani

Per questi motivi

ln base a quanto previsto dalla Circolare n. 1/2019 Settore Gare 3 gennaio 2019 “MANTENIMENTO DEL DIRITTO

a. Il diritto viene mantenuto automaticamente se nella nuova squadra viene iscritto un certo numero di giocatori che ne hanno fatto attivamente parte (cioè che hanno realmente preso parte al gioco) anche l’anno precedente, e cioè:

– 4 se l’anno prima la squadra aveva un massimo di 7 componenti, – 5 se era composta da 8 giocatori.

Per componente si intende, nel presente comma come nei successivi, il tesserato che giochi realmente in squadra o che vi sia comunque iscritto e non faccia parte di altre formazioni per tutto il corso della manifestazione; non viene conteggiato l’eventuale c.n.g.; la formazione può essere completata liberamente dal (nuovo) Capitano.

b. ln subordine, il diritto viene mantenuto dal Capitano o dal c.n.g. della squadra, che può schierare liberamente una nuova formazione”;

  1. dal 03/06/2018, Ezio Fornaciari non era più un componente della squadra e pertanto la squadra si era ridotta a sette componenti (potremmo dire addirittura cinque) per cui Monica Buratti, Carlo Mariani, Lorenzo Lauria e Cristiana Morgantini, in base a quanto previsto dal punto a) della circolare hanno acquisito il diritto ad accedere alla fase Finale della coppa Italia 2019.
  2. Riteniamo che Ezio Fornaciari fosse decaduto di diritto e di fatto dal suo ruolo di capitano per sua espressa volontà e per il suo comportamento. Ci ha lasciato in quattro in una competizione che prevede turni di gioco serrati, con il rischio di non poter giocare il primo incontro per l’indisponibilità di Cristiana Morgantini. Il ruolo di capitano dovrebbe indurre a svolgere un’attività seria e responsabile nell’interesse della squadra e non contro la squadra.
  3. Se noi non avessimo deciso, in completa autonomia, di partecipare alla gara, la squadra sarebbe stata ritirata perché nessuno si sarebbe presentato.
  4. Il messaggio di Irene Baroni a Monica Buratti ribadisce e conferma che Ezio Fornaciari ci aveva lasciato la squadra e che aveva rinunciato al suo ruolo di capitano, altrimenti non ci avrebbe chiesto il permesso di giocare.
  5. Una decisione che non ci riconoscesse il diritto, escluderebbe dalla Coppa Italia Mista 2019 i quattro giocatori che hanno vinto la passata edizione e che ormai non hanno nemmeno la possibilità di partecipare alle selezioni locali. Il diritto passerebbe ad un capitano che non era più un capitano (e neanche un giocatore della squadra) e che non ha giocato neanche una mano della Finale di Coppa Italia Mista 2018.

 

Roma, 7 giugno ’19

ln fede

Cristiana Morgantini

Lorenzo Lauria

Monica Buratti

Carlo Mariani

 

(Visited 32 times, 1 visits today)