Crea sito

Categorized | eventi, ITALIANO

Tags :

Vanderbilt 2014: Il Trovatore

Posted on 28 March 2014

English version »

Nel Medio Evo c’erano i trovatori che andavano in giro per corti e piazze a cantare storie d’arme e d’amori. Qualche volta il protagonista della storia era il trovatore stesso, come per esempio Manrico ne’ “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi, o come questa mano, che si è ribellata alle convenzioni, le ha stracciate ed ha comandato ai giocatori di cantarla nel modo che essa voleva.

Vanderbilt 2014: Ottavi di finale, incontro Gromov-Kasle. Distributore Est; N-S in zona; licita non interferita.

Dubinin 01

 

Ci sono quattordici comode prese e tutti i controlli, tuttavia non è per niente facile identificare le carte chiave, infatti all’altro tavolo non ci sono riusciti (6+1). Dubinin-Gromov giocano Precision, cioè fiori forte da 16 punti onori e quinta nobile.

 

 

 

 

dubinin 02

La licita:

– I 14 punti onori di Gromov valgono non meno di 17 per i colori lunghi e buoni e per la ricchezza in teste; dal momento che i russi giocano Precision, fiori forte da 16, l’apertura doveva essere 1♣. Tuttavia, come puntualizzato anche da Eugenio Chiaradia nel suo Fiori Napoletano, quanto più la mano è sbilanciata tanto tanto più c’è bisogno che la licita sia descrittiva; infatti questa mano ha richiesto di essere aperta nel suo colore naturale, anche se la sua forza sarebbe stata più che sufficiente per entrare nel rango di 1♣.

– il 2♣ di Dubinin è forzante a manche.

– 2è un relais che chiede la distribuzione; l’ultimo gradino della scala era 3, che avrebbe mostrato la 1-6-4-2; perciò 3♠ potrebbe essere fuori dal sistema. Sembra un tentativo di Gromov di prendere il capitanato della licita, ma di nuovo è la mano che sta comandando qui, non più le convenzioni.

– 4♣ 4 Cue bid. Avendo l’asso singolo, Est può identificare il 4♣ di Ovest come il re.

–  Dopo il 6 di Ovest, cerchiamo di metterci nei panni di Est. Ovest non ha assi nei minori (li abbiamo noi); neanche ha l’asso di picche (avrebbe detto 4♠ su 4). Allora il suo salto a 6− a salto − non può essere giustificato senza ambedue le carte chiave nei colori rossi del compagno.

***

Paolo Enrico Garrisi

(Visited 232 times, 1 visits today)

Comments are closed.

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin's Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.