Vanderbilt 2014: Il Trovatore

English version »

Nel Medio Evo c’erano i trovatori che andavano in giro per corti e piazze a cantare storie d’arme e d’amori. Qualche volta il protagonista della storia era il trovatore stesso, come per esempio Manrico ne’ “Il Trovatore” di Giuseppe Verdi, o come questa mano, che si è ribellata alle convenzioni, le ha stracciate ed ha comandato ai giocatori di cantarla nel modo che essa voleva.

Vanderbilt 2014: Ottavi di finale, incontro Gromov-Kasle. Distributore Est; N-S in zona; licita non interferita.

Dubinin 01

 

Ci sono quattordici comode prese e tutti i controlli, tuttavia non è per niente facile identificare le carte chiave, infatti all’altro tavolo non ci sono riusciti (6+1). Dubinin-Gromov giocano Precision, cioè fiori forte da 16 punti onori e quinta nobile.

 

 

 

 

dubinin 02

La licita:

– I 14 punti onori di Gromov valgono non meno di 17 per i colori lunghi e buoni e per la ricchezza in teste; dal momento che i russi giocano Precision, fiori forte da 16, l’apertura doveva essere 1♣. Tuttavia, come puntualizzato anche da Eugenio Chiaradia nel suo Fiori Napoletano, quanto più la mano è sbilanciata tanto tanto più c’è bisogno che la licita sia descrittiva; infatti questa mano ha richiesto di essere aperta nel suo colore naturale, anche se la sua forza sarebbe stata più che sufficiente per entrare nel rango di 1♣.

– il 2♣ di Dubinin è forzante a manche.

– 2è un relais che chiede la distribuzione; l’ultimo gradino della scala era 3, che avrebbe mostrato la 1-6-4-2; perciò 3♠ potrebbe essere fuori dal sistema. Sembra un tentativo di Gromov di prendere il capitanato della licita, ma di nuovo è la mano che sta comandando qui, non più le convenzioni.

– 4♣ 4 Cue bid. Avendo l’asso singolo, Est può identificare il 4♣ di Ovest come il re.

–  Dopo il 6 di Ovest, cerchiamo di metterci nei panni di Est. Ovest non ha assi nei minori (li abbiamo noi); neanche ha l’asso di picche (avrebbe detto 4♠ su 4). Allora il suo salto a 6− a salto − non può essere giustificato senza ambedue le carte chiave nei colori rossi del compagno.

***

Paolo Enrico Garrisi

(Visited 238 times, 1 visits today)
Previous Entries 2014 Spring NABC - Vanderbilt Trophy: Italian Stars in Quarterfinals Next Entries 2014 Vanderbilt: The Troubadour