Get a site

Vanderbilt 2013: La difesa italiana

English version »

La difesa è probabilmente una delle parti più difficili del gioco, ma può rivelarsi spettacolare, quando entrambi i difensori sono sulla stessa lunghezza d’onda e hanno un’idea completa della mano del dichiarante.

La mano riportata sotto è stata giocata nei trentaduesimi di finale del torneo Vanderbilt Knock Out Teams, nella partita tra le squadre Cayne e Rigal. I nostri eroi sono i campioni italiani Giorgio Duboin e Antonio Sementa, che hanno fatto sembrare questa difesa molto semplice, anche se è spesso complessa. Godetevi questa mano che può essere considerata poesia in azione.

duboin 1

 

La licita ha bisogno di spiegazioni. 1F preparatorio, 1C mostra le picche (Transfer Walsh) e 1SA mostra 18-19 bilanciati con due o tre picche. Glenn Milgrim licita 2F, puppet per 2Q, con l’intenzione di passare. Tuttavia Barry Rigal decide che la sua mano sia migliore di quanto annunciato e decide di licitare 2P, per mostrare mano massima e 3 picche. Milgrim si mostra ottimista nel saltare a manche nel fit Moysian.

Nessuna manche può essere realizzata, a carte viste, ma non penso molti immaginino che 4P possa andare 4(!) down, anche se il dichiarante non fa nulla di insensato. Potrebbe forse essersela cavata con meno di 400, ma quando ha tentato una mossa un po’ pericolosa per provarci, i difensori ne hanno approfittato come falchi.

Antonio Sementa attacca con la dama di fiori, battuta dall’asso. Il dichiarante quindi gioca piccola picche alla dama. La prima buona mossa di Giorgio Duboin è lisciare il re, per conservare il controllo del seme d’atout. Il dichiarante gioca cuori per il re e l’asso, e Sementa torna fante di fiori. Questo viene tagliato al morto, e la seconda grande mossa di Duboin è non surtagliare. Dopo averci pensato, scarta cuori.

Rigal si è preso un rischio giocando quadri per la mano, e facendo il sorpasso a cuori, sperando di scartare la quadri sulla dama di cuori. Il sorpasso va male, e tutto va a rotoli. Questa è la posizione a sette carte dalla fine:

duboin 2

 

Duboin e Sementa hanno il conto completo. Il dichiarante ha l’asso di picche, il re di cuori, e asso e re di fiori, quindi Duboin sa che non può avere la dama di quadri. Di conseguenza gioca una piccola quadri per la dama di Sementa, che torna nove di picche, vinto dall’asso. Rigal prova a tagliare una fiori con il fante di picche, ma viene surtagliato. Duboin incassa il dieci di picche e si garantisce due altre prese giocando cuori per la dama del morto. Le sei prese fatte dal dichiarante sono l’asso di fiori, dama di picche, sei di picche, asso di quadri, asso di picche e dama di cuori. Non molto nonostante i punti.

All’altro tavolo il contratto è 3SA, -2. Nonostante ciò, l’ispirata difesa italiana ha vinto 5 IMP per Cayne e contribuito ad una vittoria convincente.

***

Roland Wald

[Edizione italiana a cura di Laura Cecilia Porro per Neapolitan Club]

(Visited 280 times, 1 visits today)
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.