Get a site

Ricordi dalla Bermuda Bowl del 1958: Argentina, Italia e Usa a Como

read english version »

Ricordi dalla Bermuda Bowl del 1958: Argentina, Italia e Usa a Como. I nostri amici Ana Roth e Fernando Lema hanno pubblicato sul loro e-magazine questo articolo  dedicato alla prima volta dell’Argentina nella Bermuda Bowl. L’articolo di Ana e Fernando è corredato da un’esclusiva documentazione fotografica.

 

Argentina, 1958: Alberto Blousson, Carlos Cabanne, Alejandro Castro, Marcelo Lerner, Ricardo Calvente. 

Nel 1956 la Confederazione Sudamericana di Bridge fu invitata ad entrare nel Campionato del Mondo, cioè la Bermuda Bowl, da disputarsi a Como in febbraio 1958. Fino a quel momento, l’evento era stata faccenda tra i vincitori del campionato Usa e di quello europeo.

Il 1958 fu il primo anno in cui fu ammessa una rappresentante del Sud America, la nuova Zona 3, e fu anche l’ultimo con sole tre squadre: nel 1959 le squadre furono quattro, una da ciascuna zona e la detentrice del titolo.(1)

 Nel 1957 fu giocato il Campionato del Sud America a Santiago del Cile, con la partecipazione dei quattro paesi membri: Argentina, Cile, Brasile, Uruguay. La vincitrice, l’Argentina, ottenne il diritto a giocare nella Bermuda Bowl del 1958. Prima dell’inizio del mondiale, la squadra Argentina venne invitata dalla Federazione Svizzera a giocare un triangolare nella cittadina di St. Moritz. Nella squadra svizzera giocò il futuro presidente della Federazione Mondiale (WBF), Jaime Ortiz Patiño.

Il Dr. Marcelo Lerner, membro di quella squadra e decano dei maestri argentini, ci ha portato due inestimabili ricordi di quei giorni: uno è il programma del torneo di St. Moritz, e l’altro è l’invito alla Cena d’Addio della World Cup 1958, con la firma dei partecipanti all’evento:

Italia: Carl’Alberto Perroux (npc), Giorgio Belladonna, Walter Avarelli, Pietro Forquet, Guglielmo Siniscalco, Eugenio Chiaradia, Massimo D’Alelio

USA: Joseph G. Ripstra (npc), B. Jay Becker, John R. Crawford, Sidney Silodor, George Rapee, Alvin Roth, Tobias Stone. 

Marcelo ricorda che la coppia nordamericana Alvin Roth – Tobias Stone utilizzò per la prima volta il sistema Quinta Nobile. Grazie, Marcelo. (2)

 

1. Oggi le Zone sono otto; in ordine, e col numero di squadre eleggibili, sono le seguenti: Europa(6), Nord America(3), Sud America(2), Asia(2), America Centrale(1), Pacific Asia(3), South Pacific(2), Africa(2).

2. Alvin Roth, infatti, aveva pubblicato il suo sistema nel 1953, ma nessuno l’aveva mai giocato in Bermuda Bowl fino al 1958. Un’altra novità tecnica di quell’evento fu il “Contro Roth-Stone”, oggi chiamato Contro Sputnik, inventato dieci mesi prima dallo stesso Alvin Roth. Il capitano italiano, Carl’Alberto Perroux, riportò nel suo libro un commento di Marcelo Lerner sul Fiori Napoletano: gli piacque moltissimo, disse, perché portava quasi sempre a giocare nel miglior contratto.

Traduzione e note a cura di Paolo Enrico Garrisi

Fonte: http://www.confsudbridge.org/

(Visited 378 times, 1 visits today)
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.