Norberto Bocchi: splendido cinquantenne del Blu Team

english version »

 Campionati del Mondo di Bridge, Veldhoven (Olanda) 15-29 ottobre 2001. Nella rubrica  “play of the day”, Jan van Cleeff  propone ogni giorno su Bridgetopics.com una delle mani più interessanti del Campionato di Veldhoven.  La mano pubblicata oggi è stata giocata nell’incontro Italia – Cina, quinto segmento del Round Robin disputato ieri 17 ottobre. L’articolo celebra l’eccellente prova del nostro Norberto Bocchi.

 

La mano è la seguente:

Gli unici a battere il contratto di 1 senza sono stati gli italiani Bocchi – Madala, grazie ad un brillante attacco di Norberto.

Dopo questa licita:

OVEST   NORD   EST   SUD

1        pass    1♠     pass

1NT          all pass

Norberto, in nord, attacca Re di picche.

Ogni mortale, commenta Jan van Cleeff, avrebbe attaccato nel seme di cuori. E così infatti hanno attaccato in quasi tutti gli altri tavoli, consentendo una facile realizzazione del contratto agli avversari.

L’attacco di Norberto invece non lascia scampo: 1 down. E riceve i complimenti degli avversari che al termine della mano esclamano “Very good lead!”

All’altro tavolo Giorgio Duboin ha vita facile: stesso contratto, riceve attacco a cuori e porta a casa le sette prese dichiarate.

Neapolitan Club ha chiesto a Norberto Bocchi come ha trovato l’attacco micidiale. Ci ha  risposto così:

“Credo che il mio attacco possa essere coraggioso ma anche tecnico. Pensavo che gli avversari avvessero la 4-2 o la 4-1 a picche, infatti non è rara la licita di un senza anche con il singolo di picche. Per tutto ci vuole fortuna ovviamente, ma questo attacco è molto frutto di esperienza ed intuito”.

Norberto Bocchi è nato a Parma il 29 settembre 1961, ha da poco festeggiato il suo cinquantesimo compleanno. Abusata forse, ma di certo azzeccata in questo caso, la celeberrima battuta di Nanni Moretti in “Caro Diario”:  “Sono uno splendido cinquantenne”.

***

 Fonte: BridgeTopics.com

(Visited 249 times, 1 visits today)
Previous Entries Alfredo Versace: Questa è la squadra italiana più forte degli ultimi 20 anni Next Entries BridgeTopics.com: Hand-of-the-day by Norberto Bocchi