Le interviste di Norberto Bocchi (4): Silvio Sbarigia

english version »

Bocchi-Sbarigia-390x253

In occasione del IV Torneo Open Internazionale di Barcellona, che prende il via proprio oggi,   Norberto Bocchi sta realizzando per CSBNews una serie di brevi interviste con alcuni dei più forti giocatori in gara. Oggi è il turno del nostro Silvio Sbarigia, che come Norberto è membro dello staff di Neapolitan Club.

Silvio Sbarigia è nato e vive a Roma.  E’ stato campione d’Europa nel 1975 con il mitico Blue Team; secondo nel 1974 e secondo alle Olimpiadi del 1976 con la nazionale italiana. 

Norberto Bocchi intervista Silvio Sbarigia

Norberto Bocchi: Che cos’è che ti ha affascinato del bridge?

Silvio Sbarigia: Sono sempre stato un giocatore di carte, quindi per me avvicinarmi al bridge è stato molto facile: la cosa che mi ha affascinato è la competizione. Amo il bridge agonistico.

NB: Quale sistema giochi con il tuo partner?

SS: Nella mia carriera bridgstica ho giocato tanti sistemi, tutti quelli che si giocavano 40 anni fa. Oggi gioco un sistema naturale quinta nobile con molti gadgets.

NB: Come definiresti il tuo stile di gioco?

SS: Aggressivo e il più possibile vincente.

NB: Qual è stato il primo libro di bridge che hai letto?

SS: “Gioca a bridge con me” di Terence Reese.

NB: C’è stato un giocatore che ha influenzato il tuo bridge?

SS: Benito Garozzo, da cui ho imparato tutto quello che attualmente so.

NB: Qual è la più grande qualità in un partner?

SS: Ho sempre avuto partner scomodi, cioè dal carattere difficile. La migliore qualità che un partner può avere è la logica.

NB: Qual è il tuo torneo preferito?

SS: Quando ero giovane il mio torneo preferito era l’internazionale di Venezia, che ora non c’è più. I tornei che pereferisco sono i campionati mondiali, europei e olimpiadi perché la qualità dei giocatori è sempre molto alta ed io ho avuto la fortuna di partecipare più volte a queste manifestazioni.

NB:  Qual è stata la più grande gioia che hai provato giocando a bridge?

SS: Quella di vincere i campionati europei con il Blue Team. Invece il mio più brutto ricordo sono le Olimpiadi del 1976 a Montecarlo dove ci siamo dovuti accontentare dell’argento perdendo l’ultimo incontro.

NB:  A parte il tuo partner regolare, con chi vorresti giocare in un grande evento?

SS: Benito Garozzo o Lorenzo Lauria

NB: Quale coppia vorresti nella tua squadra?

SS: Lauria – Versace

NB: Fai qualche rito scaramantico quando ti siedi al tavolo?

SS: Solo qualche piccola superstizione, come ad esempio scrivere lo score sempre con la stessa penna.

NB:  Musica preferita? Autori prferiti per le tue letture al di fuori del bridge? Il tuo sport preferito? Attore o attrice preferita?  Un pittore o un artista che ami?

SS: La musica mi piace tutta, ascolto quella anni ’70 italiana, in particolare Lucio Battisti. Amo i libri di Willbur Smith. Il mio sport preferito è il nuoto e la pallanuoto. Seguo il calcio e tifo per la Lazio. Le mie attrici preferite sono Ava Gardner e Sharon Stone. Come attore mi piace molto De Niro. Il mio pittore preferito è il Canaletto.

NB: Cosa fai neltempo libero quando non giochi a bridge?

SS: Gioco a bridge su internet.

Grazie Silvio!

Adyos y hasta muy pronto

Norberto

***

01/02/2013

 

(Visited 618 times, 1 visits today)
Previous Entries Norberto Bocchi's interviews (3): Diego Brenner Next Entries Norberto Bocchi's interviews (4): Silvio Sbarigia