IBF – Commissione Etica Speciale: Riepilogo

English version »

Lotan Fisher and Ron SchwartzLa Commissione Etica Speciale (SEC – Special Ethics Committee) è stata istituita dalla Federazione Israeliana (IBF – Israelian Bridge Federation) alla fine dell’agosto 2015, con l’incarico di esaminare le varie accuse di irregolarità diffuse via internet contro la coppia Fisher – Schwartz.

La Commissione è presieduta da David Forer, stimato legale ed esperto di bridge,  attualmente a capo dell’organo di giustizia della Federazione Israeliana. Gli altri membri sono: Asher Axelrod, Modi Kenigsberg, Eitan Levy, Adrian Schwartz e Oryah Meir (coordinatrice).

La prima udienza della SEC si è tenuta in data 31 agosto 2015 ed erano presenti Lotan Fisher, Ron Schwartz ed il loro legale, l’ avvocato Dror Arad Ayalon – già a capo del comitato etico della Israeli Bar Association, ovvero l’Ordine degli Avvocati in Israele.

In quell’occasione i due giocatori, pur rigettando ogni accusa, hanno dichiarato che non avrebbero giocato come coppia nelle competizioni ufficiali israeliane ed internazionali fino alla conclusione del procedimento avviato contro di loro. Aggiornamento 05 gennaio 2016Lotan Fisher e Ron Schwartz hanno depositato presso la SEC  una mozione per riconsiderare la loro sospensione temporanea. (IBF Commissione Etica Speciale Aggiornamenti n. 12)»

Le accuse principali formulate dalla SEC contro Fisher – Schwartz sono due:

a) La prima accusa è che Fisher e Schwartz abbiano segnalato il colore preferito per l’attacco attraverso il posizionamento del board sul tavolo.

b) La seconda accusa è che Fisher e Schwartz si siano trasmessi informazioni non autorizzate attraverso colpi di tosse.

Le accuse del punto b) sono sono state formalizzate in due dossier: un documento intitolato “Medici Israeliani”, contenente le accuse di informazioni non autorizzate per mezzo di colpi di tosse, redatto da Amir Levin, Bar Tarnovsky e Eldad Ginossar; un documento che fornisce un’analisi statistica dettagliata dei colpi tosse è stato, redatto da Ofir Reshef.

In risposta alle accuse, Fisher e Schwartz hanno presentato una lunga memoria difensiva scritta, con la richiesta che tale documentazione non sia resa pubblica fino allo svolgimento del dibattimento.

In accordo con il Collegio di Difesa di Fisher e Schwartz , il 17 dicembre 2015 Neapolitan Club ha pubblicato due grafici che riassumono la linea difensiva dei due giocatori israeliani secondo cui “ non c’è sistema, non c’è codice e non c’è disonestà.” (Per consultare il documento clicca qui » )

L’intera memoria difensiva consta di 400 pagine – di cui 30 pagine contenenti grafici – e sarà resa pubblica in lingua inglese in contemporanea allo svolgimento del dibattimento pubblico.

Le prime udienze per il dibattimento erano state fissate nelle seguenti date: 20 dicembre 2015, 3 e 5 gennaio 2016.

Tali udienze sono state tutte annullate e una nuova udienza è stata fissata per il 21 gennaio 2016.

***

Tutti gli articoli relativi alla SEC: clicca qui »

Tutti i documenti relativi ai recenti scandali sollevati dalla accuse di Boye Brogeland sono consultabili nel seguente indice:

La guerra di Boye – INDICE »

oppure nell’archivio del sito: clicca qui »

*

 

(Visited 233 times, 1 visits today)
Previous Entries IBF - Commissione Etica Speciale: Aggiornamenti (11) Next Entries IBF - Special Ethics Committee: Recap