I quesiti di Silvio Sbarigia    / #2

  Lo scopo di un quiz, in genere, è di cimentare le nostre capacità tecniche nel trovare la soluzione; qui non basta trovare la soluzione, e non è neanche la cosa più importante. Silvio vuole che riflettiamo sulla mano e ne studiamo i possibili piani di gioco.

Se centriamo la soluzione ed era – per dire – in un impasse all’avversario di destra, lui ci chiederà cos’altro abbiamo pensato prima di fare quell’impasse. Silvio ce lo chiederà quando saremo al tavolo reale con lui: qui, invece, dovremo chiedercelo da soli.

QUESITO n° 2

 

Nord (morto): ♠43 AQ2 J54 ♣A10987

Sud (dichiarante): ♠AK2 J54 KQ2 ♣QJ65

Contratto: 3NT di Sud. Ovest attacca con ♠Q

Come riuscite a mantenere il contratto?

Aspettiamo le vostre ipotesi, a breve daremo la soluzione illustrata da Silvio.

(Visited 265 times, 1 visits today)
Previous Entries I quesiti di Silvio Sbarigia     / #1 Next Entries Modificato

6 thoughts on “I quesiti di Silvio Sbarigia    / #2

  1. Giuseppe Carboni on said:

    visto il mio colore corto a picche ..prendo con Asso di picche e x di quadri al morto per il J di quadri al fine di smontare l’Asso. Vedo se va in presa di Asso di quadri , diversamente posso optare per l’affrancamento delle fiori. e cosi via..

  2. Turbin on said:

    WARNING: this quiz isn’t simple as it looks. You are asked to make one or more playing plans: the solution should show at least two alternative plans (suggestion: nobody has said that West holds a long spade suit; maybe he’s leading for the partner and maybe he’s doing not…).

    ATTENZIONE: questo quiz non è semplice come appare. Si chiede di fare uno o più piani di gioco. La risposta dovrebbe mostrare almeno due piani alternativi (suggerimento: nessuno ha detto che la lunga a picche sia in Ovest; forse sta attaccando per il partner e forse no…)

  3. neapolitanclub on said:

    SOLUZIONE QUESITO # 2

    QUESITO n° 2
    Nord (morto): ♠43 ♥AQ2 ♦J54 ♣A10987
    Sud (dichiarante): ♠AK2 ♥J54 ♦KQ2 ♣QJ65
    Contratto: 3NT di Sud. Ovest attacca con ♠Q.

    La prima domanda che ci dobbiamo porre è: qual è il fianco pericoloso?
    Se è Ovest, l’attaccante, il piano di gioco è questo:
    1° presa: lisciamo;
    2° e 3°: prendiamo il ritorno a picche e giochiamo quadri;
    4° e 5°: vinciamo il ritorno a picche col nostro ultimo arresto e giochiamo l’impasse a fiori. Anche Se Est prende il contratto è mantenuto: se le picche erano 5-3, non ne ha più; se erano 4-4, avremo perso solo due prese di picche, l’asso di quadri ed il re di fiori.
    Se il fianco pericoloso è invece Est, dobbiamo invertire il piano: prima giocheremo l’impasse a fiori e dopo quadri. Se Est ha ambedue le carte chiave, ♦A e ♣K, oltre alle picche, il contratto non può essere mantenuto; se ne ha una sola, invece, siamo in porto. Però bisogna anticipare l’impasse; se va male Est prende e torna picche, smontando il nostro ultimo fermo ma, anche, esaurendo le picche di Ovest. Adesso giochiamo quadri; prende Ovest ma non ha più picche per il compagno. In sintesi: se è Ovest il fianco pericoloso il contratto è imbattibile, salvo un caso che vedremo dopo; se invece è Est a possedere la lunga di picche, si perde se possiede ambedue le carte chiave.
    Ma insomma, chi ce l’ha ‘ste benedette picche?! Non lo sappiamo, e allora mettiamo in opera il piano che ci dà maggiori probabilità di riuscita, e cioè quello che vede Ovest possessore del colore.
    Detto questo dobbiamo chiederci se è proprio necessario lisciare l’attacco. Per difenderci dalla 5-3 il liscio lo dovremo fare, ma farlo prima o farlo dopo non mette in discussione il contratto; se prendiamo subito però c’è un inconveniente: non potremo in nessun caso tentare l’impasse a cuori per la presa in più. Vediamo cosa succede col liscio iniziale, supponendo Ovest quale fianco pericoloso. Riscriviamo le carte in modo che non siate costretti a risalire sulla pagina per vederle:
    Nord (morto): ♠43 ♥AQ2 ♦J54 ♣A10987
    Sud (dichiarante): ♠AK2 ♥J54 ♦KQ2 ♣QJ65
    Rimasto in presa sull’attacco, Ovest prosegue a picche; noi prendiamo e giochiamo quadri, come sopra; se l’asso è in Est, e aveva solo due picche – quindi la divisione iniziale era 6-2 – dovrà rinviare in altro colore, supponiamo quadri, e ci darà un tempo in più. Prendiamo il rinvio e giochiamo fiori; Est potrà prendere, ma di nuovo sarà costretto a rinviare altrove e noi, forti della residua tenuta a picche, possiamo tentare in sicurezza l’impasse a cuori.
    Stare bassi sull’attacco, quindi, ci permette di tentare l’impasse a cuori nel caso che le picche siano divise 6-2, ma solo in questo caso; altrimenti bisogna rinunciarci, sebbene in apparenza sembri sicuro. Per capirlo, rivediamo la sequenza: liscio sull’attacco picche, prendiamo il ritorno e giochiamo quadri; cade l’asso e ritorno picche, prendiamo col nostro ultimo arresto; ora facciamo l’impasse a fiori; va male, prende Est ma non torna picche; giocherà invece quadri. Quindi le picche erano divise 5-3 e possiamo fare impasse a cuori. O no?
    No.
    Se le picche erano divise 4-4, un Est anche solo moderatamente astuto si tiene la sua vincente, pronto a sfoderarla dopo che il tacchino è entrato nella gabbia. Quando noi faremo l’impasse a cuori, fiduciosi nella 5-3, lui prenderà e incasserà la quarta picche, portando a cinque il bottino della difesa: due picche, il re di cuori, l’asso di quadri e il re di fiori.
    Quindi, l’impasse a cuori per la presa in più sarà possibile solo a queste condizioni: bisogna che le picche siano 6-2 (non 5-3, non 4-4), e bisogna lisciare l’attacco.
    Il caso in cui possiamo perdere pur con le picche in Ovest è quello in cui Est (o anche Ovest), non prende subito a quadri. Noi reiteriamo l’invito – a quadri ci servono due prese – e lui questa volta prende e ritorna quadri, demolendo il nostro ultimo baluardo nel colore. Anche in questo caso dobbiamo astenerci dall’impasse a cuori: il fianco pericoloso a quadri è Est. Non ci rimane che fare l’impasse a fiori: se va bene avremo fatto dieci prese; se va male, e le quadri erano 5-2, andremo sotto ma col legittimo orgoglio di avercela messa tutta!
    *********************************************
    Che ne pensate?

Comments are closed.