I quesiti di Sbarigia # 11 – L’arpa di Toscanini

read english version »

Oggi Silvio Sbarigia ci propone un altro dei suoi quesiti.  Come di consueto pubblicheremo la soluzione fra qualche giorno: nel frattempo buon divertimento e attenti al titolo…A proposito, conoscete l’aneddotto dell’arpa di Toscanini? Si racconta che Toscanini stava facendo la prova generale di un concerto quando ….

Silvio Sbarigia, quiz n° 11: “L’arpa di Arturo Toscanini”.

Nord (morto): ♠K109765 872 KJ75 ♣Vuoto

Sud (dichiarante): ♠AQJ84 A64 A82 ♣92

Sud Ovest Nord Est
1♠ 4♣ 4♠ 5♣
Double Pass 5♠  

Licita:

 

 

 

Contratto: 5♠. Ovest attacca con ♣K.

Fate il piano di gioco.

[stextbox id=”info”]

Soluzione.

Arturo Toscanini, il grande direttore d’orchestra, stava facendo la prova generale di un concerto quando l’arpista sbagliò una nota: non sarebbe stato importante, solo che in quel concerto era prevista una sola nota d’arpa. Il giorno dopo, alla prima, Toscanini tolse all’arpa tutte le corde tranne una: quella che doveva essere toccata.

 

La licita ci dice che Ovest ha otto carte di fiori; il nostro piano richiede che non abbia più di quattro carte nei colori rossi (ma va bene anche la 4-1 o la 1-4). Tagliamo l’attacco e giochiamo picche verso l’asso; ambedue rispondono, bene: così possiamo evitare il preoccupante impasse a quadri.

Tagliamo la seconda fiori, quindi giochiamo piccola cuori a dare; chi prende giocherà di nuovo cuori – se prende Ovest, potrà rigiocare quadri; noi prenderemo di asso. Adesso, se i resti a cuori sono 6-1 o 5-2, naturalmente col lato lungo in Est, possiamo costringere Est in mano con la terza cuori: in questo modo dovrà uscire in taglio e scarto a fiori o a cuori, oppure dovrà concederci l’impasse automatico a quadri.

 

Questo bel piano, tuttavia, non può funzionare se Ovest era partito con tre carte di cuori; in questo caso sarà in grado di prendere il terzo giro a cuori e poggerà una quadri sul tavolo, rovinando la fragile struttura KJ. Se noi vogliamo che l’arpa emetta il suono che ci piace, dobbiamo togliere anche la penultima corda: prima di giocare la terza cuori, battiamo l’asso di quadri! Adesso l’arpista, Ovest, potrà suonare solo la nota a fiori.

 

 

 

[/stextbox]

 

 

(Visited 368 times, 1 visits today)
Previous Entries Sbarigia's quiz # 11 - The harp of Arturo Toscanini Next Entries Europei 2010: La parola a Norberto Bocchi