Crea sito

Helgeness & Fantunes emigrano verso Monaco

Posted on 15 December 2010

read english version »

Due delle coppie più forti del mondo sono emigrate a Montecarlo. A partire dal 2012, Tor Helness (53) e Geir Helgemo (41) dalla Norvegia, insieme a Fulvio Fantoni (47) e Claudio Nunes (42) dall’Italia rappresenteranno il Principato di Monaco nel campionato europeo e nei campionati degli sport della mente (World Mind Sport Games). La terza coppia sarà costituita da Franck Multon, uno dei più forti di Francia, e da Pierre Zimmermann (Svizzera). Il magnate dell’edilizia Zimmermann è considerato uno dei più forti sponsor del mondo, forte sia nel giocare sia nel pagare.

Secondom la rivista Bridge i Norge, edita da Boye Brogeland, l’accordo è stato siglato alla fine della scorsa settimana. Il contratto durerà fino al 2016. Fulvio Fantoni ne ha confermato l’esistenza.

La squadra ha già giocato diverse volte: recentemente hanno vinto una medaglia di bronzo a Philadelphia. Tutti e sei i giocatori devono trasferirsi nel Principato; dovranno risiedervi per due anni prima di poterne rappresentare le insegne. Siccome sono già registrati là, il 2010 conta come il primo anno.

Helness ha detto a Bridge i Norge che la scorsa settimana lui era a Montecarlo per firmare l’accordo definitivo. Nello stesso tempo, ci sono stati incontri a livello federale e governativo.

“Siamo stati accolti a braccia aperte da tutti. A Monaco, erano tutti entusiasti di avere finalmente una squadra forte. Non l’avevano mai avuta.”

Helness ha anche aggiunto che Zimmermann ha spiegato i dettagli a Gianarrigo Rona, il presidente della Federazione Mondiale.

 Dal 2012 i sei avranno la cittadinanza di Monaco. Helness spera di poter conservare anche quella norvegese, ma comunque non potrà più giocare per la Norvegia per molto tempo:

“Il treno è partito. L’intenzione è di prolungare il contratto, che potrebbe essere presto esteso a dieci anni. Per quel tempo io sarò un senior, e probabilmente non più importante per la Norvegia in ogni caso, salvo, forse, per la futura nazionale seniores”.

Helness e Helgemo stanno facendo un passo che grandi campioni di altri sport hanno fatto prima di loro. Nel mini stato di Monaco, di soli 30.000 abitanti, la tassa sul reddito è zero, e questo ovviamente induce in tentazione specialmente quando il compenso è alto. Helness non nasconde che loro sono tra I giocatori più pagati del mondo. Secondo Bridge i Norge, Zimmermann ha investito una montagna di soldi sul suo sogno: vincere i titoli più prestigiosi. La sua squadra di stelle adesso è impegnata a tempo pieno con lui. Ognuno ha il proprio piccolo appartamento in Montecarlo e Zimmerman ne ha uno più grande per i meeting.

Fulvio Fantoni e Claudio Nunes hanno un gran numero di trionfi dietro di loro. Abbastanza stranamente, però, sono rimasti fuori dalla nazionale italiana agli Europei di quest’anno. La regina del caffè Maria Teresa Lavazza, coach della nazionale, ha selezionato solo giocatori della sua propria squadra. [Lauria-Versace, che hanno giocato gli europei di Ostenda, non fanno parte della squadra Lavazza, n.d.t.].

 Questo ha portato ad una grande guerra nel bridge italiano. In un certo qual modo questo conflitto ha aiutato  Fantoni e Nunes a scegliere di giocare per Monaco nel team Zimmermann. Con due coppie di classe mondiale, Monaco sarà tra le favorite nei futuri campionati.

“L’obiettivo è chiaro: la Bermuda Bowl”, dice Tor Helness. Tuttavia non ha ancora un’immagine completa di come sarà la sua nuova vita. “Ci adatteremo con attenzione a tutte le regole, così nulla potrà andare per il verso sbagliato. Dovremo stare lontani dalla Norvegia per almeno sei mesi, per esempio. Non c’è però necessità di rimanere sempre a Monaco”.

Il primo evento che sarà giocato dalla squadra di Zimmermann sarà l’Open European Championships, a giugno, in Poznam.

Fonte:  Bridge i Norge

*** 

 BridgeTopics.com

 

(Visited 283 times, 1 visits today)

One Response to “Helgeness & Fantunes emigrano verso Monaco”

  1. hpm404 says:

    Nel mio mondo ideale, la federazione monegasca verrebbe radiata da ogni competizione per mille anni,esattamente come i paesi che danno la cittadinanza a etiopi e keniani per qualche medaglia olimpica nella maratona o nel fondo. Nel mondo non ideale ( mi rendo conto che quell’altro e’ una felice utopia) andrebbero posti molti paletti.


Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin’s Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi’s column»   Read Bocchi’s interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.