Crea sito

Categorized | *ITALIANO, eventi

Tags : ,

Giorgio Duboin: A Guido

Posted on 22 February 2014

English version »

Guido Ferraro 01Ieri ti abbiamo dato l’ultimo saluto e, forse, riuscirò a scrivere qualcosa senza finire nella disperazione. Ti ho conosciuto al circolo di Torino quando eravamo due ragazzi di 18 anni con la passione per il bridge.

Come due animali selvatici ci siamo scrutati ed annusati, pronti a dare battaglia per stabilire chi dovesse comandare il territorio. Per qualche strana alchimia, però, è successo uno di quegli eventi che nella vita capitano solo a pochi fortunati: ci siamo scelti, sì, in maniera naturale, senza doverne parlare, siamo diventati fratelli. Da allora per quasi 40 anni abbiamo vissuto le nostre vite in simbiosi. Continuano a ripassarmi nella mente tutte le cose che abbiamo fatto insieme come in un film, ho scoperto che non esiste nessun brutto ricordo. Anche quando abbiamo avuto qualche problema il tuo sorriso, il tuo sarcasmo, la tua intelligenza, il tuo modo di dire le cose in maniera scanzonata e volutamente volgare ma mai offensiva o maleducata, hanno sempre trasformato anche questi momenti in meravigliosi ricordi.

Eri un personaggio e ti volevano tutti bene, per gli amici eri il punto di riferimento per il buon umore e l’allegria , per quelli che conoscevi marginalmente avevi sempre una  battuta, un’attenzione come a voler dire mi ricordo di voi, mi fa piacere vedervi, io sono Guido, tutti mi conoscete ma anch’io vi conosco e siete parte del mio mondo.

A bridge eri un campione con molto talento ma sicuramente diverso dagli altri, le peculiarità del tuo carattere venivano esternate anche al tavolo e quelli che sarebbero stati per altri  difetti o punti di debolezza erano in realtà le tue armi vincenti.

So che tu vorresti che tutti i tuoi amici continuassero a vivere  come quando eri con noi e tu saresti stato proprio l’unico che avrebbe potuto aiutarci a superare un momento come questo, ma ci hai lasciati portando con te per sempre parte delle nostre vite.

L’unica consolazione che ho è che sarai sempre presente nei nostri ricordi ed io ti porterò sempre con me nel mio cuore spezzato.

Arrivederci.

Giorgino

***

 

(Visited 895 times, 1 visits today)

Comments are closed.

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin’s Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi’s column»   Read Bocchi’s interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.