Crea sito

Categorized | Filadelfia2010, ITALIANO

Filadelfia 2010 – Rosenblum Cup: le semifinali raccontate da Gluck

Posted on 12 October 2010

 Due  giorni alla fine e 4 squadre a contendersi la Rosenblum Cup. Zimmermann-Diamond e Nickell-Wolfson le semifinali, due incontri per buongustai e fini intenditori.Forse abbiamo speso poche parole sulla squadra Nickell e voglio colmare questa lacuna. La formazione base è compsta da Eric Rodwell – Jeff Meckstroth, Bob Hamman – Zia Mahmood, Ralph Katz – Nick Nickell.

Lo sponsor è Nickell, ma a detta di tutti è molto più di un semplice mecenate, è un vero e proprio campione solo più ricco degli altri, ed il suo livello è assolutamente adeguato al resto della squadra. Katz è il suo compagno ideale.

Bob Hamman e Zia, coppia talentuosa e fantasiosa con Zia che nonostante la sua infinita classe stava iniziando ad acquisire la nomea dello “splendido perdente” in quanto più volte finalista di tutto e raramente vincitore di qualcosa. Poi si è inserito in questa squadra, ha iniziato a vincere robette tipo la Bermuda Bowl ed ha messo a tacere tutte le voci.

E poi i Meckwell. L’aggressività al limite della violenza (bridgistica s’intende), killer da tavolo verde con talento infinito. La loro tattica è semplice, aggredire, aggredire, aggredire. Quando non aggrediscono, pressano. Guardate i loro score: una sfilza infinita di manche, con simpatia maggiore per 3NT che il loro vangelo bridgistico impone di chiamare a prescindere da forza, distribuzione, dichiarazioni avversarie. E una volta dichiarato il 3NT le carte degli avversari diventano come trasparenti e se c’è una possibilità per quanto remota loro la trovano.

Nei primi 4 board di questa semifinale hanno chiamato 3 volte 3NT; si fanno, non si fanno, c’è di meglio, non si sa e non importa, ma quando ti alzi alla fine dell’incontro hai l’impressione di aver combattuto 15 round contro Mohammed Alì.

Anche il loro sistema, che è base fiori forte in stile Precision, nobili 4 e al limite per certe mani anche solo 3 carte, 1NT 14-16 o 15-17 in base a zona e posizione, 2 fiori come tutti i sistemi a base di fiori forte mono-bicolore, 2quadri per mani tipo le tricolori senza le quadri, 2 Nobili per le sottoaperture ma, attenzione, con numero di carte indefinito tra 5 e 7, dicevo, anche il loro sistema è stato costruito con un solo obiettivo, ossia verificare se esiste una sia pur minima possibilità di fare 3NT, e chiamarlo.

Spettacolo nello spettacolo. Buon divertimento.

Gluck

 

 

 

(Visited 89 times, 1 visits today)

Comments are closed.

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin's Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.