Filadelfia 2010 – Rosenblum Cup: III KO prima sessione

16 squadre rimaste, 16 corazzate più o meno. Le nostre 3 ancora tutte in lizza, anche se gli impegni sono sempre più difficili. Zimmermann affronta O’Rourke, la Lavazza se la vedrà con Diamond e Cayne con Wolfson. 5 delle mie favorite e la stessa Wolfson non farà da vittima sacrificale.

Anche Nickell-Martens nella parte bassa del tabellone, la parte di Cayne, mi sembra un incontro degno di attenzione. Meckewell a riposo nel primo turno ma Nickell-Katz e Hamman-Zia non sono così poco competitivi lo stesso. Provo a sbilanciarmi e pronostico le seguenti 8 (scongiuri leciti per tutti):

Zimmermann Strul ChinaOpen Lavazza Cayne Fleisher Robinson Nickell… Gli incontri più in bilico saranno per me Zimmermann vs O’ Rourke, Consus Red Poland vs Strul, China Open vs Vito, Diamond vs Lavazza e Robinson vs Fredin. Beh, a ben guardare praticamente tutti…

Seguiamo in questo primo segmento Alfredo e Lorenzo opposti a Cohen e Wolfson. In sala chiusa Jimmy Cayne e Seamon affrontano Rosenberg e Willenken. Subito al 2° board una mano interessante:

1♣ di Ovest, 2♠ di Lorenzo, pass Est ed Sud, DBL di Ovest, 3♦ di Est, 3♠ di Ovest ed Est dichiara 3NT e se le gioca. Vediamo subito che i verticali avrebbero da incassare le prime 5 prese di teste, ma, forse troppo disciplinatamente, Alfredo in sud attacca di 10 ♠e vediamo a doppio morto, ora Nord non può più fare incassare le ♦ ad Alfredo essendone sprovvisto, ma la mano ancora si batterebbe se prendesse sull’attacco con un pezzo e switchasse in un colore neutro, in quanto mancherebbe la nona presa a Cohen. Purtroppo Lorenzo gioca tecincamente e non avendo altri rientri in mano liscia. Partono solo 5 imps perchè nell’altra sala Rosenberg gioca 3picche ed in zona va 2 down.

 Ancora bye bye a 5 imps alla mano dopo dove Lorenzo apre 1NT e se lo gioca. Chi attacca possiede AKQxxx a ♥ e se le incassa, poi incassano ancora 1 Asso. Nell’altra sala, per motivi di sistema Rosenberg apre 1quadri e trovano il fortunato parziale di 2♠ la 4-3 che si fa con surlevee.

Rimettiamo le cose a posto quando Lorenzo rapina un 4♠ in zona che non si dovrebbe fare con un attento controgioco. A Cayne e Seamon giocano invece 3NT ma i nostri americani sono presenti al tavolo e non sbagliano ad incassare le loro 6 prese.

Al board 6 invece un 4♠ discretamente fortunato viene chiamato da Rosenberg e Willenken dopo l’aperura di 1NT degli opps. E’ vero che tale apertura fa individuare immediatamente i punti mancanti alla linea, ma ci sono le atout 3-3 e soprattutto le quadri 2-2.

A metà del turno, -3 qui, pareggia Zimmermann e una decina da recuperare per la Lavazza.

3 board pari, poi il 10 e l’11 buoni. Nel primo lasciano giocare a Lorenzo 3♣ che si fa, quando hanno sulla loro linea o 3♠ o 10 prese a ♦, nel 12 poi un errore in controgioco di Wolfson permette ad Alfredo di portare a casa un 4♥ tirato e che infatti era destinato al down. E quando appare il risultato dell’altra sala vediamo che nel 10 Seamon ha chiamato 4♠ che ha fatto senza l’attacco a quadri che avrebbe prodotto la 4a presa per la difesa. Stesso errore di Cayne al board 11 in controgioco, ma serve agli avversari solo a pareggiare la mano.
Poi…

 

 Un problema di sistema non permette ad Alfredo e Lorenzo di chiamare questo tutto sommato discreto 6quadri; ci lavoreranno sopra appena rientreranno a Roma se non già durante la pausa di questo incontro. Buona la dichiarazione degli americani nell’altra sala e meritati 12 imps per loro, che riportano il match in perfetta parità, punteggio che non cambierà nell’ultima mano.

Negli altri match l’unica sorpresa se così vogliamo chiamarla potrebbe essere Nickell che non domina come al solito anzi è sotto anche se di poco contro Martens & co. Mi sembra che questo sia il primo segmento dall’inizio del torneo che Nickell non vince.

Nell’incontro della Lavazza, nel board 13 una pregevole dichiarazione di Norberto che decide di saltare a 3quadri dopo aver aperto 1cuori sul 3fiori di Ferraro porta la coppia a chiamare il 6quadri rapidamente. Considerato il poco affiatamento con Guido doppio applauso per loro. Comunque, con un finale di segmento importante (27-1 negli ultimi 4 board) sono in vantaggio sull’ostica Diamond 38-21.

Zimmermann con la squadra base Fantoni-Nunes e Helgemo-Helness conduce il suo incontro di una quindicina.

Gluck

(Visited 121 times, 1 visits today)
Previous Entries Filadelfia 2010 – Rosenbulm Cup: risultati finali del secondo turno KO Next Entries Filadelfia 2010 – Rosenblum Cup: III KO terza sessione (score)