Crea sito

Fantoni & Nunes: Parola alla Difesa

Posted on 26 April 2016

English version »

morera logoSono passati quasi nove mesi da quando il mondo del bridge è stato scosso da quello che sembra essere il più grave scandalo visto finora. Fulvio Fantoni e Claudio Nunes – numero 1 e 2 nella classifica WBF – sono stati accusati di imbrogliare, e non sono i soli. Il putiferio è andato ben oltre il mondo del bridge e riviste molto popolari come  Vanity Fair, Rolling Stone e The New Yorker hanno pubblicato articoli a riguardo. Le accuse si sono diffuse online e la EBL, la ACBL e la FIGB hanno avviato delle inchieste. La FIGB ha già sospeso Fantoni e Nunes per i prossimi tre anni. Le accuse sono molto note, ma finora la difesa non aveva parlato. Jan van Cleeff, per conto di Neapolitan Club e IMP Bridge Magazine , ha deciso di intervistare Enrique Morera, un avvocato di Barcellona (http://www.bma-drl.com/), per sentire il punto di vista degli accusati.

 

Avvocato Morera, si vuole presentare?

Mi chiamo Enrique Morera. Sono il coordinatore di questo caso. Gioco a bridge da 40 anni. Coordino il l collegio difensivo composto da avvocati in Spagna, in Italia e negli Stati Uniti. Comunichiamo fra noi  tramite telefono ed email e ci incontreremo presto a Madrid.

 

Come è stato coinvolto in questo caso?

Fantoni mi ha contattato, perché, per quanto ne so, sono stato raccomandato da un ottimo giocatore, Javier Massana. Mi ha telefonato un giorno chiedendomi se fossi interessato a occuparmi del suo caso. Il nostro ufficio legale ha molta esperienza con la giustizia sportiva, perché sono stato consigliere legale della squadra di calcio Espanol.

Per quanto riguarda il bridge, alcuni anni fa in un torneo, ho portato avanti l’accusa di molti giocatori. Non ero parte lesa, ma questo sport mi piace così tanto che non posso tollerare gli imbrogli. Il tribunale ha poi condannato i giocatori accusati.

 

Di cosa si occupa specificatamente il suo studio?

La nostra specialità è il diritto commerciale e la maggior parte dei nostri legali hanno studiato legge ed economia.

 

Difende sia Fantoni che Nunes?

Sì, li rappresento entrambi.

 

Che cosa sostiene? Sono colpevoli o no?

Abbiamo la fortuna di poter scegliere i nostri casi. Quando scegliamo di occuparci di un caso, non pensiamo solo all’aspetto economico ma anche ad altri fattori. Possiamo farlo perché i nostri introiti non provengono solo da questo lavoro. Amiamo la nostra professione e ci siamo subito appassionati a questo caso, perché siamo completamente convinti della loro innocenza. La diffusione delle accuse online ha fatto sì che i giocatori siano stati linciati e disonorati impunemente. L’onore è sottile come un bicchiere di cristallo, si rompe facilmente con o senza un buon motivo. Il nostro scopo principale è ricostruire la reputazione dei nostri clienti.

L’accusa non sopravvive neanche ad una breve analisi, se si guarda con imparzialità. Questo è il motivo per cui ho deciso di occuparmi del caso. Non è una sfida giuridica, è una sfida di giustizia. E’ incredibile, è molto facile riconoscere che non siano colpevoli. Tengo molto a questo caso, in tutta la mia carriera non ho mai visto un pasticcio come questo. Che sia un caos completo è ulteriormente dimostrato dalla dichiarazione della WBF secondo cui è vietato fare accuse senza seguire la procedura. (Leggi comunicato WBF »)

 

La FIGB ha recentemente pubblicato la propria sentenza. E’ soddisfatto del risultato?

Sono felice della sentenza perché è così folle che sarà ritirata dalla FIGB stessa o da altre organizzazioni. La pressione in questa situazione può portare a questo tipo di sentenze. Per chi ama la legge è incredibile vedere questa sentenza. Non è rilevante, ma ci dà un’ idea di come si evolvono le cose. I nostri assistiti ed il collegio difensivo hanno letto la sentenza dopo la pubblicazione sui media.

 

Vede delle falle giuridiche?

Non è necessario essere esperto di legge per rendersi conto che i giocatori sono stati accusati senza prove. Le spiego cosa è successo in Italia. Prima di tutto la EBL ha ricevuto l’accusa, basata su un video, che qualcuno ha imbrogliato usando un codice che è accurato al 96%. La EBL ha iniziato le indagini e ci ha dato un file scritto da terzi, ovvero non firmato dalla EBL.

In Italia hanno usato lo stesso documento e hanno accusato Fantoni e Nunes facendo riferimento alle mani giocate agli Europei in Croazia e ai Mondiali a Bali. Le prove sono descritte in un documento scritto da Carlo Totaro, un giocatore italiano. Totaro fa l’assunzione, senza prova, che il codice corrisponda alle mani in 121 casi su 127. Non dice come ha raggiunto questa conclusione, ma lo presenta come un fatto. Non descrive nessuna mano giocata a Bali. Su YouTube, la risoluzione dei video di Bali è troppo bassa per vedere che cosa succede. Tutta l’accusa è basata su questo video creato da Michael Clarke: https://www.youtube.com/watch?v=TKe7gLTfaF8

La FIGB ha emanato una sentenza a mio avviso iniqua perché, nonostante noi avessimo presentato una difesa completa (anche se abbiamo dovuto fare tutto di corsa), la FIGB non l’ha tenuta in considerazione. Quindi faremo ricorso. La FIGB ha rifiutato la nostra difesa perché, secondo loro, è stata presentata in ritardo. L’abbiamo presentata il 17 dicembre 2015. Abbiamo chiesto all’Italia di aspettare che la EBL finisse la sua indagine. Inizialmente la FIGB ha aspettato e ha rimandato la seduta del 19 dicembre 2015 al 19 marzo 2016. Abbiamo richiesto di rimandare ulteriormente, dato che la EBL non aveva ancora concluso le sue indagini.  La FIGB, nonostante la EBL avesse iniziato le indagini per prima dato che si trattava di un campionato EBL, ha sorprendentemente deciso di procedere con la seduta il 19 marzo, e per giunta ha rifiutato la difesa presentata quattro mesi prima. Senza precedenti. Quindi abbiamo presentato le nostre prove, ma la FIGB ha detto che siamo arrivati troppo tardi.

La EBL non capisce che cosa la FIGB stia facendo e perché non abbiano aspettato. Inoltre, come si può condannare qualcuno senza tenere in conto la difesa presentata quattro mesi prima? Non hanno letto le prove dell’innocenza dei miei clienti. E’ più difficile dimostrare che qualcuno sia innocente, piuttosto che la sua colpevolezza, ma noi ci siamo riusciti.

Totaro, prima che il procuratore federale gli chiedesse di scrivere la sua perizia, ha scritto su Facebook che era arrabbiato per come un precedente caso contro Fantoni-Nunes era stato gestito in Italia nel giugno 2015. Ha detto che in quella istanza il caso non era stato trattato appropriatamente, ma che ora sarebbe stato trattato meglio. Totaro ha detto questo prima di analizzare le mani e basandosi solo su un video che noi dimostriamo essere manipolato. Questo dimostra un pregiudizio e mancanza di imparzialità. E’ possibile condannare i miei clienti così? E’ sorprendente.

Credo che la FIGB stia usando Fantoni e Nunes per mandare un messaggio al mondo del bridge perché sono stanchi. Mi rendo conto che vogliano essere i primi a condannarli, prima di chiunque altro. Ma questo non può essere il motivo per scegliere un capro espiatorio che è già stato giustiziato online. Speriamo sinceramente che la FIGB riconsideri la propria posizione.

 

Sembra che siate convinti che la FIGB non abbia scritto una buona sentenza. Pensate di avere buone chance col ricorso?

Abbiamo 15 giorni per fare ricorso e lo faremo. Il legale italiano se ne sta occupando. Hanno prima rimandato la seduta di dicembre, rispettando la nostra richiesta di aspettare la fine del lavoro della EBL. Hanno rimandato per la fine di marzo, ma a quel punto la EBL non aveva ancora finito. Così abbiamo chiesto alla FIGB di aspettare ancora, ma a questo punto hanno proceduto.

 

Avete studiato il verdetto?

Le sole prove sono il video e la perizia scritta da Totaro. Noi abbiamo presentato contro-prove, analizzando mano per mano il video, la posizione delle carte e il loro orientamento, una discussione matematica e tutte queste prove non sono state accettate dalla FIGB.

Di conseguenza, nessuna delle prove usate contro i mie assistiti è credibile. Il video è manipolato e il documento di Totaro prende posizione prima di analizzare l’evidenza e le contro-prove. Quando rilascio una dichiarazione pubblica, credetemi, è un fatto, non un’opinione. Tutto quello che dico sono fatti. Chi accusa i miei assistiti usa un video di YouTube. Prima di tutto, l’istigatore di tutto questo ha ricattato i miei clienti. Abbiamo le registrazioni delle conversazioni, che fanno parte delle nostre prove. Considerate cosa sta succedendo sullo sfondo: una confessione pubblica di due famosi giocatori (Piekarek e Smirnov, ndr), i dottori tedeschi e, per finire, Fisher e Schwartz. Questo è stato uno tsunami nel bridge.

Il nostro caso è completamente separato dagli altri. Non conosco i loro avvocati e né io né i miei clienti siamo in contatto con loro. Ho fiducia comunque nella FIGB e EBL e alla fine tutto verrà chiarito e risolto.

L’accusa si basa su questi elementi:

– il pubblico ama gli scandali. Se mostrassi un video dicendo che c’è un codice e che il codice corrisponde alle mani, nessuno penserebbe che il video sia manipolato.

– l’esistenza di un codice. Tuttavia, il codice è stato costruito dopo aver visto le mani. Il signor Colombo, un matematico esperto, ha mostrato che si possono scrivere almeno 3 altri codici con le stesse carte, che hanno una buona percentuale di corrispondenza e hanno senso bridgistico. Chi ha prodotto i video e il codice non ha tenuto in conto i singoli e i fanti, nonostante questi siano importanti nel bridge. Si possono costruire più codici con le stesse carte. Questo significa che il codice non è una buona base scientifica quando è costruito a partire dai fatti già accaduti. Sarebbe diverso pensare ad un codice e verificarlo in tornei futuri. Inoltre, hanno escluso 30 ulteriori combinazioni per far salire la percentuale di corrispondenza tra mani e codice.

La EBL ci ha mandato un file con tutte le mani. Nel documento che ci hanno mandato la corrispondenza scende al 90%. Il sistema di calcolo usato nei video non tiene conto delle mani ambigue. Ma questo non è rigoroso, perché anche le mani ambigue devono essere considerate. Se le includiamo, la corrispondenza scende all’83.9% Se siamo più  precisi con la posizione delle carte e la distorsione prodotta dal video, si arriva al 40.5% e 45.3% sull’attacco. Abbiamo ignorato i casi in cui l’attacco e la continuazione sono ovvi. Quindi dimostriamo che i calcoli originali non sono corretti.

Abbiamo anche prove che i miei assistiti giocano contro il codice. Questo non accade nella maggioranza dei casi perché chi ha scritto il codice si è assicurato che corrispondesse alla maggior parte delle mani. Il metodo usato non è corretto. La formula per calcolare la corrispondenza tra carte e codice è scorretta:

percentuale di corrispondenza= numero di corrispondenze/numero di carte-carte ambigue.

La formula corretta dovrebbe essere:

percentuale di corrispondenza= numero di corrispondenze/numero di carte

e questo fa scendere la percentuale perché ci sono molte carte ambigue. Questo dimostra che gli attacchi sono casuali e non parte di un codice.

 

Se siete convinti che i calcoli non siano corretti, perché avete paura della EBL?

Non abbiamo paura di nulla. Il problema è quale sia la linea dell’accusa. Danno per scontato che ci siano corrispondenze senza mostrare il perché.

 

Vi state facendo aiutare da bridgisti esperti?

Se avessimo bisogno di esperti, saremmo nei guai, perché significherebbe che i miei assistiti hanno guadagnato grazie all’imbroglio. Abbiamo analizzato tutte le mani giocate e abbiamo dimostrato che non hanno tratto nessun vantaggio.

 

Se vincerete la causa, chiederete i danni?

Non mi preoccupo di questo al momento, decideranno i miei assistiti. Credo che la miglior ricompensa sia ricostruire la loro reputazione, questa è la mia preoccupazione al momento.

 

Che ne sarà della “Fantoni Vacations”, la compagnia di viaggi e bridge di Fulvio Fantoni?

Molti conoscono Fulvio, ha il supporto di molti amici. Questo processo non avrà effetto sulla Fantoni Vacations.

 

Farete causa a Boye Brogeland, come hanno fatto Fisher e Schwartz?

Il collegio difensivo seguirà le richieste dei clienti, ma quando faccio causa non lo dico prima, non lo minaccio, lo faccio e basta.

 

Come sono i rapporti con Pierre Zimmermann?

Non possono parlarne, non lo so. Ma è chiaro che il linciaggio mediatico abbia avuto successo per il momento.

 

Sa se Fantoni e Nunes vivono ancora a Monaco?

Non lo so.

 

Ha mai chiesto a Fantoni e Nunes se hanno imbrogliato?

Non era necessario chiederglielo. Nella relazione avvocato-cliente la fiducia è molto importante. Non solo sono convinto che siano innocenti, ma ne ho anche le prove.

 

Quali sono le sue chances?

Avremo successo alla fine, perché Fantoni e Nunes sono innocenti e lo possiamo dimostrare. Il problema é il tempo e le procedure legali. Per arrivare al verdetto finale a volte ci vuole molto tempo. Teniamo presente il ‘rasoio di Occam’, secondo cui di tre o più spiegazioni di un problema, la più semplice è quella giusta. Non ho mai visto due come loro giocare a bridge: le loro abilità sono incredibili. E la spiegazione più semplice è che vincono perché sono bravi.

 

Ha altro da aggiungere?

L’accusa è sciocca. Il mio ruolo è difenderli e mostrare che l’accusa sia folle e basata sull’effetto di Rosenthal: in un processo se c’è uno scandalo, è più probabile che la gente ci creda… E’ difficile capire come questo accada. Qualcuno crede che siano colpevoli e crea un video. Se qualcosa non si allinea con l’ipotesi viene scartata (confirmation bias). Se il codice funziona, è dimostrato: se non funziona, viene rimosso.

 

***

Jan van Cleeff

[Traduzione italiana a cura di Laura Cecilia Porro per Neapolitan Club]

 

(Visited 1,817 times, 1 visits today)

Comments are closed.

Giorgino Duboin’s column

Italian style 02The Neapolitan Club staff is honoured to welcome a new illustrious contributor: Giorgino Duboin. The great Italian champion will write a series of articles mostly dedicated to his international bridge activities. Duboin's Column »

Norberto Bocchi’s column

MyWay-logoThe great Italian champion Norberto Bocchi contributes articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto refers in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he describes interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Rhoda Walsh Notes

Rhoda_WalshWalsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of Contents »
Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System).Table of Contents»

Simply the Best

Best articles by Paolo Enrico Garrisi: open »

Let’s talk to the Champions!

Best interviews run by Laura Camponeschi: open »

Momorizing at Bridge

Are there techniques to develop some specific memory? Could be possible to make a choice of what might be more useful to memorize? Read what the champions say: open »

Silvio Sbarigia

 

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.