Europei 2010 – Russia vs Italia: il terzo incontro del girone finale raccontato da Gluck

Terzo incontro del girone finale, l’Italia al secondo posto con 1 VP di svantaggio da Israele. Bocchi-Madala e Lauria-Versace partono contro la Russia che è in piena lotta per entrare tra le prime 6, ossia tra quelle che si qualificano per i prossimi mondiali che si svolgeranno a Eindhoven, in Olanda, ad Ottobre dell’anno prossimo.

 Dopo 2 mani di studio che spostano solo 1 imp a nostro favore, non so se per fortuna o per bravura guadagniamo bene alla 3. Norberto e Agus si spingono fino a 4cuori in zona dove si va da -2 a -3, ma i Russi difendono a 4picche che contriamo e vanno down loro. Sommato al 3picche di Lorenzo in chiusa fa +240 e 6 imp. Incomprensione degli avversari di Alfredo e Lorenzo, che dopo apertura di 2fiori forcing manche giocano invece un parziale a fiori per 11 prese. Decisamente più pragmatica la licita di Norberto che nasconde la 6° minore per giocare un più proficuo 3NT in zona.

Curioso il board 5 dove si giocano 3NT in tutte e due le sale in zona. A carte viste o comunque con in dotazione una buona dose di fortuna si possono fare, invece i 2 dichiaranti (Alfredo e Dubinin) fanno a gara a chi indovina di meno. Vince la gara Dubinin andando -4 mentre Alfredo risparmia 1 presa e guadagna 3 imps.

Si allunga ancora per una migliore scelta dichiarativa di Lorenzo che gioca 2fiori per 9 prese; di la 2cuori accessibili, ma il dichiarante sbaglia linea e va down.

Una sequenza di piccoli guadagni (4,2,3,5) ci portano ad un confortante 39-1 a dimostrazione di una tecnica superiore in tutte le situazioni, visto che arrivano per meriti sia dichiarativi che di gioco o controgioco. Tecnica che però ci tradisce al board 14 dove chiamiamo un tutto sommato onesto slam a fiori, troppo complesso a carte coperte, che va down, mentre i Russi con 32 sulla linea ed una quinta si fermano pigramente a 3NT. Stavolta indovinano e recuperano 11. La mano dopo giochiamo da sistema 3quadri per una di troppo mentre in aperta gli opps si fermano a 2 (per Alf/Lor nella sequenza 1P- 1NT – 2F – 2Q sarebbe relay visto che giocano Gazzilli e quindi con mano debole e le quadri lunghe sono obbligati a dirne 3).

 Per ristabilire le distanze Lorenzo porta a casa un gran 3picche contrate in zona, di la 3quadri contrate a Norberto che a momenti le fa pure, +630 e 12 imps. E ancora, penultimo board, Alfredo rubacchia 4 cuori, Norby non sbaglia il controgioco in aperta e sono altri 10 per i belli, bravi e buoni.

Insomma, si finisce 8-22 con una prestazione assolutamente convincente dei nostri. I segnali che, dal 5° board dell’incontro di ieri contro l’Inghilterra, la nostra squadra ha iniziato ad emettere si confermano anche in questo incontro.

 E tra 1 ora contro la Danimarca, con la quale abbiamo una tradizione non bella.

Risultato finale Russia vs Italia 19-54 (8-22)

Gluckenval, commentatore ufficiale Vugraph BBO

(Visited 67 times, 1 visits today)
Previous Entries Europei 2010 - Italia vs Inghilterra: il secondo incontro del girone finale raccontato da Gluck Next Entries Europei 2010 - Italia vs Danimarca: il quarto incontro del girone finale raccontato da Gluck