Europei 2010 – L’opinione di Silvio Sbarigia sulle categorie Senior e Women (II parte)

 read english version >>

Silvio, parliamo della Nazionale Senior di Carlo Mosca… Finalmente, grazie ad una selezione senza sponsor, l’Italia è diventata nettamente la squadra più forte. Il nostro problema era sempre stato quello degli sponsor che giocavano almeno un terzo degli incontri e che ci impedivano qualsiasi tipo di vittoria poichè erano giocatori modesti.

Se lo sponsor pagante è un giocatore come Freeman, Zimmermann o Angelini allora la squadra resta competitiva: molti dei nostri sponsor invece sono purtroppo giocatori non all’altezza.

Per come stanno andando le cose, possiamo già dire che è un successo personale di Carlo Mosca?

Certamente, perchè grazie alle selezioni, da lui tanto volute, ha mandato una squadra solida, che anche quando è in difficoltà non demorde: vedi l’incontro contro l’Austria. Soprattutto non ci sono ‘primedonne’. Da parte mia ho appoggiato la volontà di Carlo di procedere alle selezioni, anche se la formula non era la migliore, ma non c’era molto tempo e si è fatto il meglio che si poteva fare: bravo Carlo! Anche se proprio in virtù di quelle slezioni io non partecipo al Campionto Europeo, sostengo l’operato di Carlo Mosca.

E che dire sulla Nazionale Women che proprio ieri si è aggiudicata l’ingresso ai Mondiali?

Intanto brave per la qualificazione. Ma nel settore femminile c’è a mio avviso un grosso problema a monte. Le giocatrici femminili italiane in genere hanno un grosso problema al tavolo da gioco: si deconcentrano e si innervosiscono e pertanto rendono la metà del loro effettivo valore. Le giocatrici straniere sono per la maggior parte ‘professioniste’, le italiane no: il bridge non è la loro professione e, tranne Gabriella Olivieri, hanno pochissima esperienza al di fuori dell’Italia e non hanno forti sponsor internazionali.

Quanto ha inciso la mancata partecipazione della coppia Paoluzi – Golin?

Sono molto dispiaciuto per l’incidente occorso a Simonetta ma sono francamente convinto che la coppia Manara – Ferlazza che le ha sostituite sia molto solida e ampiamente all’altezza, pertanto non credo che questa forzata sostituzione all’ultimo momento abbia indebolito la squadra.

(Visited 174 times, 1 visits today)
Previous Entries 2010's Europeans - Silvio Sbarigia's opinion about Open (I part) Next Entries 2010's Europeans - Silvio Sbarigia's opinion about Senior and Women (II part)

One thought on “Europei 2010 – L’opinione di Silvio Sbarigia sulle categorie Senior e Women (II parte)

  1. francesco on said:

    Solo per segnalare che Freeman, purtroppo deceduto un anno fa, era un professionista. Lo sponsor, casomai, è Nick Nickell.

Comments are closed.