Crea sito

Categorized | europei2010, ITALIANO

Tags :

Europei 2010 – Italia vs Israele: ultimo incontro raccontato da Gluck

Posted on 03 July 2010

Campioni d’Europa

  Nono e ultimo incontro di questa competizione, con poche ombre e molte luci. Ieri sera il penultimo ostacolo, ma forse il più difficile visto che incontravamo la seconda in classifica, la Polonia.

Ostacolo passato senza problemi dai nostri che con una convincente prestazione vincono 16-14 incrementando di 2 VP il distacco che è ora di 7 VP.

Confortevole ma non troppo, visto che il nostro ultimo avversario, Israele, è al momento 3° e vorrà difendere il podio dall’Islanda, ora quarta. Le altre sono più staccate e si contenderanno gli ultimi 2 posti per i mondiali del 2011.

 Schieriamo i 4 che secondo me si sono comportati meglio in queste 2 settimane scarse, Norberto & Agustin in aperta e Alfredo & Lorenzo in chiusa. Anche Israele si presenta con le coppie di punta della sua formazione, è evidente che ci tiene a finire alla grande.

Prima mano di studio, poi alla seconda possibili 12 prese in un minore. Lor e Alf si accontentano della manche a NT per 13 prese alla fine, anche gli israeliani si fermano, non si fermano invece i Polacchi che nel loro incontro (vs la Germania) lo chiamano. Devono fare così i Polacchi, tirare al massimo e giocare al 100% se vogliono una chance. Seguiamo infatti i nostri, ma con un orecchio alla radiolina per marcare da vicino anche la Polonia.

Un punto per loro per una surlevee, poi al board 4 che è “tutti in zona”, un intervento al limite di Israele di 1NT porta Alfredo a giocare 2 picche -2, mentre in aperta Agustin, secondo me in maniera più corretta, dichiara dbl, ma questo fa si che alla fine della licita il contratto finale sia di 2NT da lui giocato. Le gioca con saggezza, ovvero 1 down in sicurezza. Se avesse voluto rischiare al limite e provare a farle sarebbe andato 2 o 3 down, quindi ha limitato il danno a -7 imps.

Nel frattempo la Germania recupera qualcosa sulla Polonia, ma è chiaro che c’è da soffrire.

Board 5 3NT per 9 prese sulle due linee… come ho detto in cronaca diretta vorrei vedere solo mani del tipo 3NT +1 o +2, facili da giocare e dichiarare, al limite anche noiose… ma che non diano a nessuna squadra troppe occasioni di fare grossi punteggi.

E invece alla successiva Israele trova una bella difesa a 5fiori su un 4 picche nostro, Norby e Agus non la possono trovare in quanto a Norberto la dichiarazione arriva a livello 4 senza nessuna indicazione. 5 fiori x-2 in prima fa solo 300 rispetto al 620 che segnano in aperta, ora siamo 0-16 e la sofferenza inizia a farsi anche fisica… Dopo 1/3 dell’incontro la classifica dice Ita 316 e Pol 313.

Pari la 8 e la 9 di la, di qua, di su e di giù, ossia ai nostri 2 tavoli e anche nell’incontro Ger-Pol.

Focal point dell’incontro secondo me la mano 10, poi vedremo. In chiusa Israele chiama un gran brutto 6 cuori in zona, ma come sono le carte si può fare, difficile ma non impossibile trovare la linea di gioco. Magico attacco di Lorenzo di piccola da J9xx e il dichiarante non ne viene a capo. Fidando nella loro tecnica Agus & Norby appurano che manca un Asso e la madama d’atout e si fermano a 5. 13 per noi strameritati. Idem con patate anche tra Polonia e Germania, 6 -1 per i polacchi e 5 per i tedeschi. Ora a metà turno noi siamo 15-15 e la Polonia perde 13-17. Si ricomincia a respirare, ma piano piano.

3NT +1 la 11, del tipo che mi auguravo all’inizio.

Ricomincia l’apnea alla mano 12; 3NT abbastanza rapinato dagli Israeliani in N/S in chiusa, quando in aperta lasciamo giocare 3 cuori sempre a loro in E/O. Morale, -11 e 15-27 nel totale degli imps (12 imps è il limite alto del range 13-17 in VP). E subito dopo un altro slam in zona chiamato dagli opps non viene bilanciato dal 3NT + 3 dei nostri e partono altri 12.

Nei 4 board successivi non succede niente da noi con tutte manche di battuta, ma lo stellone italico si dev’essere spostato nella sala dove giocano Ger-Pol perché vediamo ora la Germania avanti 17-13. Tutto pari pari fino alla fine…. L’attenzione si rivolge per forza a cosa succede nell’altro incontro. Inizia il conto alla rovescia. Tutte pari, le vogliamo tutte pari in tutti i tavoli possibili immaginabili…. Tutte lisce, tutte piatte… e così sono !!! Perdiamo l’incontro, comunque giocato direi perfettamente da Israele, 10-20, ma la Polonia fa solo 11 a 19 contro i teutonici e quindi….

Italia Campione d’Europa

Grandi, grandissimi, fantastica cavalcata che nonostante un paio di sbandamenti ci ha visti sempre ai primi posti sin dal Round Robin, e fissi al 1° posto nel girone finale. Finisce in trionfo per noi, Polonia 2° e ottima 3° Israele, forse la squadra più convincente che abbiamo incontrato.

L’avventura prosegue per i nostri campioni tra poco più di 1 anno, ai Mondiali in Olanda. Avremo tempo e modo di complimentarci con loro.

Forza Italia.

 Risulato Italia vs Israele 15 -39 (10-20)

Gluckenval, commentatore ufficiale NeapolitanClub

(Visited 145 times, 1 visits today)
Share:
Condividi

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.

Laura Cecilia Porro

Laura-Cecilia-Porro 142

Walsh Notes

Rhoda_Walsh 140 Walsh No Trump Notes by Rhoda Walsh: a study on No Trump openings with their developments  in uncontested and contested auctions. Table of contents »

Rhoda Walsh

 

Rhoda Walsh  (in a picture of the late Sixties)Walsh Systen 2/1 gf - Annotations by Rhoda Walsh on the 1 Notrump game forcing  response in the "2 over 1 game forcing system" (Walsh System). Table of Contents>>

Vote

Vote our website: click here>>

Twitter

Norberto Bocchi

 

The great Italian champion Norberto Bocchiwill contribute articles on a regular basis to Neapolitan Club. Norberto will refer in his column ‘My Way’ to political issues which may arise in the bridge world and sometimes he will describe interesting hands. Read Bocchi's column»   Read Bocchi's interviews»

Silvio Sbarigia

 

Silvio Sbarigia

SILVIO SBARIGIA is a pharmacist; he was born in Rome and lives there. He has won the European championship in 1975 with legendary Blue Team, runner up at 1974’s and at Olympic games of 1976.  Sbarigia is member of Neapolitan Club Technical Commettee. His bridge problems aren’t difficult; just we need to think on a plan and to avoid the instinctive playing. Bridge quizzes by Sbarigia »

Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.