Coppa Vanderbilt 2011: Quando il sistema funziona!

read english version »

Coppa Vanderbilt 2011. Questa mano è stata giocata nel KO round di 64 (mano n. 11 del primo segmento).  In Ovest, Alfredo Versace tira su: ♠AJ654 K7 KJ3 1098. E apre 1♠. Lorenzo Lauria risponde 3♣, invitante con sesta di cuori. Nord (Benjamin Robles), contra. Versace passa, Nord passa, Lauria dice 3, mostrando il seme, e adesso diventa facile per Versace dire 4 con le giuste carte nei semi del compagno. In sala aperta, la licita di Dorsi-Sampaio’s è stata 1♠-1NT (Forzante); 2♣-2; passo.

Potrebbe sembrare che il contro di Robles abbia aiutato la licita di Est-Ovest, consentendo a Lauria di mostrare il suo secondo seme. Al contrario, gli Italiani non avrebbero mancato la manche Anche senza contro. La risposta transfer, infatti, ha lo scopo di lasciare spazio per un tentativo dell’apertore anche a livello tre. Sul 3♣ di Lauria (e senza contro), Versace avrebbe potuto dire 3, mostrando valori, grazie al re di atout e alla posizione degli onori minori a fianco dei maggiori.

Lauria aveva: ♠92 QJ9653 AQ104 7

 Morale della storia. Questa mano mostra quanto sia importante annunciare la quinta o sesta di cuori sull’apertura 1, anche con soli nove punti. Chi gioca standard può usare la risposta 3♣ nel modo visto sopra; chi gioca il 2o1 può stabilire che 1♠-2 non sia tassativamente forcing di manche, ma in questo caso occorreranno strumenti affinché il Rispondente possa mostrare le mani minime.

***

(Visited 252 times, 1 visits today)
Previous Entries 2011 Vanderbilt Cup: When a sistem works! Next Entries Spring 2011 NABC – Coppa Vanderbilt: KO Semifinali