Cinque regine per il trono di Ostenda: Catherine D’Ovidio

read the english version»

Ostenda. Campionato Europeo Femminile. ‘Neapolitan Club’ ha intervistato cinque donne: Catherine D’Ovidio (Francia), Sabine Auken  (Germania), Montserrat Mestres Rodriguez  (Spagna), Gabriella Olivieri  (Italia), Elena Mihova  (Bulgaria). Una domanda per ogni giocatrice, cinque domande. Tutte dovevano rispondere alla propria domanda; quattro di loro hanno risposto anche a quelle altrui. Pubblicheremo le domande individuali in cinque giorni, ognuno dedicato ad una giocatrice. Nel sesto giorno, le cinque campionesse risponderanno ad una domanda “collettiva”.

 La regina non è la moglie del re; è la donna che regna, che sia o no sposata. Per esempio, Elisabetta I Tudor, “la vergine”, regnò in Inghilterra dal 1588 al 1603. Isabella di Castiglia tenne la Spagna (1474-1603); oggi, in Inghilterra c’è Elisabetta II (1953); in Europa la regina è Catherine D’Ovidio, campionessa del mondo nel 2005 e vincitrice del campionato europeo femminile dal 2006. Con la sua compagna Danièle Gaviard, gioca una quinta nobile per la maggior parte naturale.

 Domanda: Catherine, il “General approach and style” del tuo sistema dispone regalmente: “Quinta nobile, 1 normalmente quarto salvo la 4-4-3-2”. Nella tua Carta delle Convenzioni è scritto che, con cinque fiori e quattro quadri, talvolta l’apertura può essere a quadri invece che nel più lungo colore di fiori. Quando avviene questo, e perché?

Catherine D’Ovidio risponde: Guarda questa mano: ªx ©Axx ¨AKxx §Jxxxx

Se aprissimo 1§ non avremmo ridichiarazione dopo la risposta 1ª, così abbiamo deciso che questa sequenza ‘può essere canape’

 Su questo argomento dicono:

Sabine Auken (Germania): Non risponde.

Montserrat Mestres Rodriguez (Spagna): Anch’io sono solita aprire 1 con cinque brutte fiori e quattro quadri, quando l’apertura 1♣ mi costringerebbe ad una cattiva ridichiarazione.

Gabriella Olivieri (Italia): So che molti aprono 1 con le ♣ più lunghe, ma noi, poiché giochiamo un sistema artificiale, non possiamo farlo perché si creerebbero dei grossi problemi nell’eventuale proseguimento della licita.

Elena Mihova (Bulgaria): A me non sembra strano aprire 1 con cinque fiori e quattro quadri. Giocando il Precision, con lo stesso tipo di mano noi apriamo 1. Questa licita dà la flessibilità necessaria a trovare un fit a livello due, ciò che è di grande importanza quando il contratto è nel parziale. Suppongo che per chi dichiara naturale è più importante mostrare il rango di punteggio piuttosto che una particolare distribuzione, così 1♣ – 1X – 2 dovrebbe mostrare mano forte.

  La squadra Francese: Catherine D’Ovidio, Danièle Gaviard, Sylvie Willard, Benedicte Cronier, Veronique Bessis, Jonna Neuve.

 

 

(Visited 129 times, 1 visits today)
Previous Entries Five Queens for Ostenda’s throne - Catherine D’Ovidio Next Entries Cinque regine per il trono di Ostenda: Sabine Auken