Campionati Internazionali: sono meno belli? Sondaggio online

read article on BridgeTopics.com »

Nuovo sondaggio on line: E’ meno bello? Nei bei tempi passati il mondo del bridge vedeva molti pochi incontri internazionali. Il campionato del mondo era disputato da due sole squadre, una europea ed una statunitense. Col passare degli anni il numero dei concorrenti crebbe grandemente, e così il numero degli eventi internazionali; basta dare un’occhiata (check) e viene il capogiro a vedere quanti ce ne sono. BridgeTopics.com vuole conoscere cosa pensano i lettori di questo sviluppo. E’ vantaggioso o no per il bridge e per le sue relazioni col pubblico?

Questo il nuovo sondaggio proposto da BridgeTopics.com, e queste le opzioni da votare:

La situazione attuale, che ammette un certo numero di campionati internazionali e moltissimi partecipanti, è perfetta. [The present situation which allows quite a few international championships with lots of participants is perfect]

Dovremmo tornare ai vecchi tempi con poche squadre. La situazione attuale è confusa e porta cattiva pubblicità. [We should go back to the old days with only a few contesters. The present situation is confusing and bad publicity]

Più ce ne sono e meglio è. Non dovrebbe esserci limite al numero di campionati o al numero di partecipanti. [The more the better. There should be no limit to international championships or participants]

L’attuale organizzazione è datata. Con un paio di campionati in più ogni evento diventerebbe speciale. [The way it is organised now is dated. With one or two championships fewer, it would make each event more special]

Questa l’opinione di Jan van Cleeff, Direttore di BridgeTopics.com:  “Meno è meglio. Io sono convinto di questo concetto. Chiediamo ai giocatori e a chiunque sia interessato al bridge – potenziali sponsor – di nominare alcuni dei campionati esistenti. Saranno capaci di menzionare la Bermuda Bowl e forse la Venice Cup. Non oltre. O forse le Olimpiadi, ma quell’evento non esiste più. Mantenere la semplicità è benefico per la diffusione e si sa chi gioca e per cosa.”

Vota il sondaggio >>

(Visited 87 times, 1 visits today)
Previous Entries Giovanni Albamonte Memorial Tournament Next Entries Lady Milne Trophy - by Liz McGowan