Get a site

Buffett Cup: il secondo turno raccontato da Gluck…

Nel secondo incontro proviamo a seguire i Fantunes, che si esibiscono contro Levin e Weinstein. Purtroppo non c’è una buona connessione col Galles, e noi che seguiamo dall’Italia non possiamo confrontare i loro risultati con il tavolo di riferimento.

Quando il collegamento inizia, siamo già al 5° board e all’apparenza i primi 4 sono tutti discreti per noi, ma non appare né dichiarazione né gioco, solo il risultato finale.

Nel 6° un buono stop a 3picche degli americani dovrebbe far pendere il board dalla loro parte. Il fit in atout è AKQ per 9xxxx, ma bisogna utilizzare i pezzi per tagliare delle perdenti promuovendo così il Jxx in mano agli avversari. Nel 7 è stata chiamata una buona manche dagli USA (al massimo pareggiamo il board), e nell’8 uno sfortunato attacco di Claudio a 3NT probabilmente ci costa 2 punti. Ricordo il punteggio per board è 2-0 1-1 0-2.

Chiaramente salta la connessione e non vediamo lo sviluppo del gioco, ma quando si riprende (e siamo al board 10) vediamo che la surlevee è stata realizzata da Levin.

Seguono 2 manche un po’ tirate dagli USA; nella prima un buon attacco e nella seconda una buona difesa rispettivamente di Claudio e poi Fulvio le battono, però il pathos permane in quanto non ci sono altri tavoli collegati e non si può vedere cosa succede al tavolo di riferimento. In compenso sul sito della manifestazione i running score sono un inutile titolo di un link non operativo…

Infine l’ultima mano, dove si chiamano 3NT con 10 top tricks (prese di testa) senza quasi possibilità pratiche di farne un numero diverso.

 Chiamate Brave Heart per favore…

Gluckenval, commentatore vugraph

(Visited 96 times, 1 visits today)
Content Protected Using Blog Protector By: PcDrome.