Bocchi e Madala nei Top16 di Copenhagen

read english version »

Norberto Bocchi e Agustin Madala formano una delle sedici coppie che giocheranno il Copenaghen Bridge Invitational, detto anche (in francese): “Turnoi International du Prince Consort of Danemark”.  Il Principe Henrik è francese, ed è il patrono del torneo Se siete preoccupati perché non avente mai sentito parlare di tale evento, calma! È perché è nuovo: non avete ancora perso nulla. Ma se pensate che, essendo nuovo, potete aspettare a seguirlo finché non cresce d’importanza, sbrigatevi! È già grande.

 Programma di oggi. Nel Tivoli Congress Center, vicino ai Tivoli Gardens, verrà giocato il torneo PRO-AM: gli Amatori (AM: gente che gioca come voi e me) giocheranno in coppia con i Professionisti (PRO: gente che non gioca come voi e me). Gli Amatori hanno conquistato il loro diritto ad avere un partner professionista in un’asta tenutasi online nei giorni precedenti.

 Da venerdì a domenica: Copenaghen Bridge Invitational. Le sedici coppie giocheranno un girone italiano (ogni coppia contro tutte le altre) di dieci mani con punteggio in IMP, quello che noi italiani chiamiamo “di duplicato”.

 Un torneo diviene grande nel corso di molti anni, dopo che è stato vinto da grandi campioni. I Danesi hanno pensato: “Perché aspettare molti anni? Invitiamo tutti i più grandi in una volta!”. E questa è la lista che hanno tirato fuori:

 1. Geir Helgemo – Tor Helness, Norway

2. Nafiz Zorlu – Salvador Assael, Turkey

3. Michael Askgård – Gregers Bjarnarson, Denmark

4. Andrey Gromov – Evgeni Shanurin, Russia

5. Juan Carlos Ventin – Frederic Wrang, Spain / Sweden

6. Jens Auken – Søren Christiansen, Denmark 

7. Norberto Bocchi – Agustin Madala, Italy

8. Zia Mahmood – Roy Welland, USA

9. Jakob Røn – Lars Blakset, Denmark

10. Sabine Auken – Daniela von Arnim, Germany

11. Philippe Cronier – Gunnar Hallberg, France / Sweden

12. Steve Garner – Howard Weinstein, USA

13.  Fredrik Nyström – Peter Bertheau, Sweden

14. Tom Hanlon – John Carroll, Ireland

15. Krzysztof Martens – Krzysztof Jassem, Poland

16. Boye Brogeland – Erik Sælensminde, Norway

 Un bel mazzo di campioni del mondo e continentali, non è vero? Il Copenaghen Invitational diventerà famoso quantomeno per la coppia più forte che sia mai arrivata ultima in un torneo internazionale.

Abbiamo qualcosa da criticare? Sì, l’abbiamo. C’è solo una coppia italiana: Bocchi – Madala; tuttavia questo non è un vero problema, dal momento che nella classifica finale ci sarà un solo primo posto. Altri giocatori di cui dobbiamo notare l’assenza sono alcune donne come D’Ovidio-Gaviard e Jillian Levin-Jill Meyers. Una sola coppia femminile ci pare troppo poco, anche se sono le grandi Daniela Von Arnim e Sabine Auken.

Paolo Enrico Garrisi

 

 

 

 

(Visited 191 times, 1 visits today)
Previous Entries La parola ai lettori: Alle donne piace il misto Next Entries Bocchi and Madala in the Top16 of Copenhagen