Benito Garozzo: Sono ancora molto giovane (intervista)

English version »

garozzo 01Benito Garozzo sta giocando agli Europei Open di Ostenda nel torneo a squadre open, così Elisabeth van Ettinger  ha realizzato con lui una breve video-intervista per NewInBridge. Negli anni Ottanta Elisabeth ha fatto parte della squadra olandese allenata dal grande Benito. Pubblichiamo qui un estratto dell’intervista in traduzione italiana, curata da Laura Cecilia Porro.

 

 

Elisabeth van Ettinger – Sono molto lieta di essere qui con uno dei big del bridge: Benito Garozzo. Giocherai in questo torneo? Con chi?

Benito Garozzo – Il mio compagno è Romain Zaleski, è un bravo giocatore che gioca il mio sistema, che non è molto semplice.

EVE – Ricordo il tuo sistema, ma probabilmente è molto cambiato.

BG – L’ho cambiato quasi ogni anno.

EVE – E’ ancora molto artificiale? Fiori forte?

BG – No, gioco quinta nobile da più di quattro anni.

EVE – Ricordo di quando mi allenvai con la squadra olandese e abbiamo dovuto imparare il tuo sistema.

BG – Quello era il sistema Volmac. Era molto bello. Poi mi sono trasferito negli Stati Uniti e quasi tutti giocavano quinta nobile, quindi mi sono convertito a quello.

EVE – Giochi ancora molto?

BG – Sì gioco molto specialmente su BBO. Gioco quasi tutti i giorni, a lungo, e da quando BBO è stato aperto credo di aver perso pochi giorni, continuo ad amare il bridge.

EVE – La tua vita è ancora molto piena di bridge, non molto altro?

BG – Giocavo un pochino a golf, non ero molto bravo, ma mi piaceva. Poi però ha iniziato a farmi male la schiena e ho dovuto smettere.

EVE – Quante ore al giorno giochi a bridge?

BG – Dipende. Se mi sto allenando con un compagno gioco molto, se no meno, ma comunque quasi tutti i giorni.

EVE – Continui ad allenare?

BG – Sì, mi sto allenando con il mio compagno, stiamo iniziando a giocare insieme. 

EVE – Mr Zaleski?

elisabeth van ettingerBG – Sì. Ci alleniamo insieme. Giochiamo molte mani e licitiamo. La licita è un esercizio importante per imparare il sistema. Bisogna ricordarsi il sistema, altrimenti è meglio giocare senza convenzioni.

EVE – Con chi giochi qui?

BG – Abbiamo due coppie giovani, il mio compagno non è tanto giovane, ma loro hanno circa 40 anni.

EVE- Chi sono?

BG – Riccardo Intonti, che giocava come junior quando io ero l’allenatore della squadra junior italiana, ora ha circa 40 anni, e il suo compagno Mario D’Avossa, il quale è stato junior a sua volta dopo che ho smesso, ed è un po’ più giovane, ha un paio di anni in meno. Poi Lanzarotti, che è molto noto e bravo, gioca con il giovane Manno.

EVE – Posso chiederti quanti anni hai?

BG – Sono ancora molto giovane: non ho ancora 90 anni! Ne devo fare 86.

EVE – E’ meraviglioso che giochi ancora così tanto. Ti auguro buona fortuna in questo torneo!

***

Elisabeth van Ettinger (NewInBridge)

[Edizione italiala a cura di Laura Cecilia Porro per Neapolitan Club]

Guarda il video dell’intervista: clicca qui >>

 

(Visited 985 times, 1 visits today)
Previous Entries Germany to host the 12th European Youth Pairs Championships Next Entries Benito Garozzo: I am still very young (interview)