Agustin Madala: un tifo ‘spietato’ per l’Italia (intervista)

english version »

Agustin, stai per giocare il tuo primo mondiale con la nazionale italiana: come ci sei arrivato?

Dopo molti anni di lavoro ho avuto l’occasione di giocare nella nazionale  con Norberto Bocchi. Abbiamo esordito come coppia in nazionale ad Ostenda (Europei 2010) e abbiamo vinto giocando anche molto bene. Adesso ci aspetta una prova dura: rappresentare l’Italia ai Mondiali. Speriamo di fare il meglio possibile.

 

Come ti stai preparando con Norberto?

Più che altro tutti e due stiamo studiando il sistema, cercando di trovare le soluzioni a tutte le situazioni difficili di dichiarazione. Il mese di Agosto è stato un mese di vacanza ma tutti e due abbiamo cercato di studiare il sistema. Dai primi settembre ci alleneremo anche su BBO e poi avremo occasione di giocare dal vivo, il nostro primo impegno sarà per i Campionati Societari italiani.

 

Tu hai di recente partecipato al Campionato Europeo Giovanile (Albena 2011) con la rappresentativa italiana. Che esperienza è stata per te?

 E’ stato molto gratificante per me giocare in una nazionale dove ero un po’ la ‘star’ del gruppo. Tra noi giocatori c’è stata molta amicizia. Sicuramente non eravamo la squadra più forte e arrivare secondi è stato un grande risultato. Per me l’esperienza è stata ottima sia sotto il profilo della prestazione offerta che dell”amicizia con i miei compagni di squadra.

 

La prossima settimana giocherai il 58° Campionato Open brasiliano (Guarujà, San Pablo, Brazil  3 – 10 Settembre 2011) : quali sono le tue aspettative? Chi sarà il tuo partner?

Chiunque pensando al Brasile ha come massima aspettativa quella di divertirsi. Se uno pensa al Brasile pensa alla capirinha, alla spiaggia, al sole… ma io giocherò: con Diego Brenner, uno dei giocatori più forti del mondo. Non conosco molto bene i miei compagni di squadra ma questa sarà sicuramente un’occasione fantastica per fare amicizia e divertirsi.

 

Per concludere, vuoi aggiungere qualcosa?

Certamente, vorrei salutare tutti i tifosi italiani e chiedo a tutti di fare un tifo “spietato” per l’Italia ai mondiali. Da parte nostra cercheremo di fare il meglio possibile.

 

Grazie, Campione!

***

Fernando Lema  (29 Agosto 2011)

(Visited 221 times, 1 visits today)
Previous Entries II Congresso Mondiale Giovanile di Bridge - Opatija: netta vittoria dell' Olanda Next Entries Agustin Madala: ruthless cheer for Italy (interview)