Affaire Fantunes: Punto interrogativo sul progetto Zimmermann

read the english version »

Il progetto Zimmermann per Monaco è ben noto dallo scorso Dicembre: Helness, Helgemo, Fantoni e Nunes hanno preso la residenza nel Principato per rappresentare Monaco agli Europei del 2012 e qualificarsi  ai Mondiali del 2013. E’ stato proprio Tor Helness a tracciare le linee del progetto in un’intervista rilasciata a Bridge I Norge: “Lo scopo è chiaro” disse ” le Bermuda Bowl del 2013″.

 Poco dopo, ai primi di Gennaio del 2011 Jean-Charles Allavena, Presidente della Federazione Monegasca di Bridge,  annunciava ufficialmente l’accordo:

 “E’ con grande piacere e orgoglio che la FMB annuncia la firma di una partnership a lungo termine con il Sig. Pierre Zimmermann All’interno di questo accordo, una squadra di alto livello – Fulvio Fantoni e Claudio Nunes (attualmente numeri 1 e 2 del ranking mondiale), Geir Helgemo e Tor Helness, Pierre Zimmermann e Franck Multon – rappresenterà la FMB al prossimo Campionato Europeo e ai Campionati del Mondo”.

Ma una nota del comunicato recitava: “I comitati ad hoc della Federazione Europea (EBL) e Mondiale (WBF) dovranno confermare la loro approvazione per la rappresentazione di Monaco da parte del team Zimmermann”.

All’ultima assemblea del Comitato di Selezione dell’EBU (English Bridge Union) tenuta a Londra nel Marzo scorso, Sally Budgen (EBU Chairman) riferiva che ” il Consiglio è stato messo a conoscenza di un disaccordo tra  WBF ed EBL in merito a una squadra europea i cui membri hanno voluto cambiare paese e  competere in Europa come rappresentati  di Monaco.”

Nel verbale dell’assemblea inoltre si legge:  ” Max Bavin ha sottolineato che le regole di ammissibilità erano chiare, e questo non dovrebbe essere permesso. Paul Hackett,  concordando con Bavin,  ha aggiunto che non sarebbe nell’interesse dell’ Inghilterra sostenere un rilassamento della normativa vigente”.

E proprio ieri, in un’intervista realizzata da Patrick Jourdan sul Bollettino degli Europei Open di Poznan, lo stesso Pierre Zimmermann spiega le ragioni che potrebbero ostacolare il suo progetto:

“Credo che per tutti noi sei siano soddisfatte le condizioni di residenza necessario per rappresentare  Monaco ai Campionati del mondo 2012. Abbiamo tutti la residenza a Monaco a partire dal  dicembre 2010. C’è una leggera differenza per quanto concerne il requisito della  residenza nella formulazione del regolamento di EBL e quella della WBF, e questo  significa che c’è un punto interrogativo sulla nostra partecipazione agli Europei 2012. Ovviamente  noi avremmo preferito che si considerassero per l’ammissione due anni prima del 2012 a partire cioè dal 2010, piuttosto che considerare i 24 mesi prima di giugno 2012.  La stranezza è questa. Gli Europei 2012 sono l’evento preliminare per la Bermuda Bowl del 2013.  E’ logico che saremmo stati ammissibili, secondo il regolamento WBF,  ad un evento del 2012 come Monaco ma non lo siamo per i Campionati del 2013″?  
 
Il disaccordo riguarda duqnue la condizione dei due anni di residenza, che è soddisfatta secondo il regolamento WBF (2 anni) ma non lo sembra secondo quello EBL (24 mesi).
 
Se la squadra di Zimmermann non sarà ammessa agli Europei (evento sotto l’egida EBL) non potrà qualificarsi per le Bermuda Bowl (evento che segue il regolamento WBF).
 
Come andrà a finire? Il tempo – e Neapolitan Club –  ce lo dirà.
 
 
*** 
(Visited 321 times, 1 visits today)
Previous Entries Fantunes Affaire: Question mark over Zimmermann's plan Next Entries 2011 Poznan European Open: Open Teams