Affaire Fantunes: l’opinione di Giovanni Albamonte

read english version >>

Giovanni, volevo coinvolgere anche un giovane campione come te su quello che abbiamo battezzato l’ “affaire fantunes”: che ne pensi dell’esclusione di Fantoni e Nunes dalla Nazionale che giocherà i prossimi Europei ad Ostenda?  Come molti sono dispiaciuto che Fulvio e Claudio non saranno al prossimo europeo. Nella nostra Nazionale sono stati sempre determinanti e a volte anche la coppia più in forma.

 Non conosco esattamente i motivi della loro esclusione. Forse avvicendare una quarta coppia alla nazionale in un’ ottica futura può aver senso. Mi riferisco alla  coppia composta da Bocchi, campione pluridecorato al pari dei compagni di squadra,  e dal giovane campione Madala,  che è ad un test molto importante della sua carriera. Spero,  tuttavia,  che ai mondiali si ritorni a fare affidamento ai supercollaudati Fantnunes:  il tipo di competizione (i ko hanno spesso fatto soffrire i nostri) e la presenza degli Americani rendono il campionato mondiale  molto più difficile e arduo da conquistare.

 Della formazione italiana che scenderà in campo che ne pensi?

 Penso che faranno come sempre un ottimo campionato. Come accennavo prima il tipo di competizione si adatta molto alla tenuta e alla tecnica assolutamente superiore dei nostri giocatori.

 Ci puoi presentare più approfonditamente la coppia Sementa – Duboin?

 E’ una coppia relativamente “giovane” composta da due giocatori straordinari. Ricordo inizialmente trovarono diverse difficoltà dovute ad uno stile di gioco abbastanza diverso, vi era anche dello scetticismo in giro che l’abbinamento potesse funzionare. La coppia ha ultimamente dimostrato di aver messo a punto gli “ingranaggi” raggiungendo livelli mondiali che i due meritano.

 Quali fra le nazionali che giocheranno ad Ostenda sono le più forti e temibili?

 La Polonia con il rientro della coppia Balicky-Zmudzinski torna ad essere un avversario di tutto rispetto. Sempre la Norvegia anche con l’assenza del suo pezzo più pregiato Helgemo, e l’Olanda.

 Ora, vorrei chiederti qualcosa su Giovanni Albamonte: quali sono i tuoi futuri impegni bridgistici?

 Negli ultimi due anni mi sono dedicato quasi esclusivamente ai misti con la mia forte compagna e grande amore Federica. Ancora i successi devono arrivare, per adesso ci siamo accontentati di raggiungere quasi tutte le finali che potevamo, ultimi due campionati coppie open, coppie miste, e soprattutto quella dell’europeo misto di Sanremo …. continuiamo a insistere … 🙂

 Tu sei un giovane giocatore, avrai sicuramente dei campioni a cui ti ispiri o che apprezzi maggiormente: quali e perchè?

 Devo dire che qui in Italia siamo fortunati ad avere grandi campioni.. La tecnica dichiarativa italiana non ha rivali al mondo. Ho avuto il piacere di giocare con Alfredo Versace da juniores, era già un grande campione, grandissima tecnica unita a una presenza al tavolo insuperabile.

 Ed infine, il nostro sito è dedicato al Fiori Napoletano: cosa ne pensi di questo sistema? Sbarigia ci ha detto che quando venne introdotto rivoluzionò il bridge ma che ora è un po’ datato: sei d’accordo?

 E’ un sistema che conosco solo per averlo letto, mi manca l’esperienza del tavolo. So che ha avuto un grosso successo ai suoi esordi ma Sbarigia credo abbia ragione a definirlo ormai “datato”. Oggi i sistemi a base Naturale per me sono i più efficaci.

 Nel ringraziarti per la disponibilità che hai voluto riservarci, ti strappo una promessa: ci aiuterai a commentare i campionati Europei?

Volentieri, il meglio del bridge europeo sarà in campo e quindi per me e come credo per ogni appassionato sarà un piacere seguirlo.

Perfetto. E’ un onore e un piacere  incassare il tuo contributo per il nostro giovane sito!

 

 

 

l’ALBO D’ORO di Giovanni Albamonte:
piazzamenti ottenuti:
Nazionali
2 Ori 1 Argenti 0 Bronzi
Internazionali
1 Ori 2 Argenti 0 Bronzi
(Visited 1,231 times, 1 visits today)
Previous Entries Affaire Fantunes: Carlo Carpentieri’s opinion Next Entries Portrait of Oswald Jacoby