Affaire Fantunes – La replica di Jean-Charles Allavena al sondaggio on-line

BridgeTopics.com ha inaugurato la sua serie di sondaggi on line con il caso di Monaco. La reazione della FMB (Federazione Monaco Bridge) non si è fatta aspettare. Il presidente Jean-Charles Allavena ha inviato a BridgeTopics.com una sua dichiarazione, che qui di seguito pubblichiamo.

 

  Cari Amici,

Io capisco quello che volete intendere quando scrivete “Monaco, una nazione senza storia bridgistica”: vi riferite ai risultati ottenuti finora dalla squadra nazionale, che sono chiaramente modesti. Ma può mai avvenire qualcosa di diverso quando hai solo 160 iscritti, quando i tuoi migliori elementi sono dilettanti e quando loro devono combattere contro professionisti?

Dal mio punto di vista gli ultimi risultati (Pau 2008, Small Fed Games di Monaco 2007, Vilnius 2009, San Remo 2009) sono stati piuttosto positivi, e certamente migliori di quelli di nazioni comparabili…

Ma pur accettando interamente l’asserzione iniziale, io credo che voi dovreste considerare quello che ha fatto Monaco per il bridge, organizzando sin dal 1976 molte Olimpiadi, Campionati Europei e, per finire ma non per ultimo, una Bermuda Bowl in 2003 (il nostro risultato? 13 su 24, non male, non credete?). Conosco molte “grandi” nazioni che non hanno fatto quello che abbiamo fatto noi…

E per quanto riguarda il vostro sondaggio, sarà molto interessante vedere come reagirà la gente; farò un commento dopo.

Jean-Charles Allavena, FMB President, EBL EC Member

(Visited 244 times, 1 visits today)
Previous Entries JICL (Junior InterCity League) - A battle between 200+ juniors from 40 cities  Next Entries Fantunes Affaire – Jean-Charles Allavena’s reply to online poll