Affaire Elinescu-Wladow: Il Rapporto della Commissione Indipendente

English version »

DBV2 giugno 2014. E’ ora disponibile la traduzione inglese ufficiale del Rapporto della Commissione Indipendente: clicca qui »

*

Lo scorso aprile a Kassel è stata istituita una Commissione Indipendente al fine di analizzare tutte prove (video, mani) finora presentate a carico di Elinescu e Wladow. I membri di questa commissione sono cinque autorevoli esperti tedeschi: Christian Schwerdt, Jörg Fritsche, Michael Gromöller, Wolf Stahl, Peter Jokisc.

Le conclusioni della Commissione sono state pubblicate il 6 maggio 2014.

I punti principali sono:

1) Assumendo che le testimonianze degli americani, l’arbitro e l’operatore BBO siano sincere, la Commissione, dopo aver esaminato tutte le mani, e’ convinta al 100% che Elinescu e Wladow si siano scambiati informazioni non autorizzate. Anche concentrandosi solo sulle 14 mani per cui e’ disponibile il video, la commissione é comunque convinta al 100% che in ciascuna mano si siano scambiati informazioni sulle corte e sulla distribuzione.

2) Dopo aver controllato tutte le mani dei quarti di finale, semifinale e finale, ci sono molte mani con azioni sospette e una mano sola, che la difesa potrebbe usare per mostrare che non c’era nessun codice. Una mano sola non e’ sufficiente per far vacillare la conclusione della Commissione.

A seguito di questa analisi, la DBV (Deutscher Bridge Verband, Federazione tedesca) ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Il quarto punto della lettera che la DBV ha mandato alla commissione disciplinare WBF é ora obsoleto, alla luce dei risultati della Commissione Indipendente”.

Il quarto punto della lettera recitava: “Dopo indagini interne, considerando tutte le prove, il sospetto di imbroglio non é confermato.  Inoltre, Wladow ed Elinescu hanno completamente negato di aver commesso il crimine di cui sono accusati”. (Nota 1)

La DBV, che ha già provveduto alla sospensione provvisoria di Elinescu e Wladow, ha altresì incaricato l’avvocato Christian Schwerdt di investigare affinché la Corte Disciplinare della DBV possa al più presto emettere una sentenza definitiva. (Nota 2)

Tuttavia, a prescindere delle accuse specifiche contro Elinescu e Wladow, la DBV intende mantenere l’appello già inoltrato contro la sentenza della Commissione Disciplinare WBF per altre ragioni: in primo luogo la  DBV vuole garantire che i giocatori abbiano un processo equo;  essere una delle parti coinvolte nell’udienza di appello, inoltre, garantirebbe alla DBV  l’accesso diretto alle informazioni e consentirebbe ai suoi rappresentanti di partecipare alle successive azioni processuali. (Nota 3).

Note

1) Il 13 marzo 2014 la DBV ha mandato una e-mail alla commissione disciplinare della WBF spiegando perché i componenti della DBV non avrebbero potuto partecipare all’udienza di Dallas. Questo e’ il primo documento pubblicato dalla DBV sull’affaire Elinescu-Wladow.

2) Il 7 aprile 2014 la DBV ha annunciato la sospensione provvisoria di Elinescu e Wladow, firmata dalla Commissione Disciplinare della DBV. Michael Elinescu e Entscho Wladow hanno fatto ricorso alla corte distrettuale di Colonia contro questa decisione, ma la loro richiesta e’ stata rifiutata.

3) Il 15 aprile 2014 la DBV ha inoltrato ricorso contro la decisione presa dalla commissione disciplinare WBF, a seguito dell’udienza tenutasi a Dallas il 21 e 22 marzo.

***

Documentazione:

 

Ulteriore documentazione può essere reperita dai precenti articoli di Neapolitan Club sull’ Affaire Elinescu-Wladow: clicca qui »

Si ringrazia Karl Junk per il prezioso contributo

 

(Visited 233 times, 1 visits today)
Previous Entries ProBridge: A new professional Bridge Agency Next Entries Elinescu-Wladow Affaire: Independent Committee Results