2011 Slava Memorial Cup – Seconda giornata: la mattinata raccontata da Gluck

Ricomincia di prima mattina ora italiana questo interessantissimo torneo moscovita. Intanto, un chiarimento sulla determinazione del punteggio: detto che la classifica è in Victory Point e che questi ultimi si assegnano aggiungendo o togliendo ai 30 iniziali (si parte da 30-30) gli IMPS prodotti dall’incontro (i risultati possibili quindi vanno da 60-0, 59-1, 58-2… 0-60), gli IMPS vengono determinati confrontando il risultato ottenuto al tavolo con la media dei risultati di tutti e 8 i tavoli.

Il clima atmosferico intanto sta migliorando… dai -19° di ieri oggi è previsto un netto miglioramento con la temperatura che dovrebbe salire a 18° sotto zero… una goduria. Nella notte poi tale temperatura si abbassa, e ieri sera, con -27 (sic!) Lorenzo non è riuscito ad andare al ristorante… avrebbe perso per strada naso e orecchie.

Il primo turno di oggi vede subito di fronte il capitano Zaleski contro i suoi 2, Alfredo e Lorenzo. Per la cronaca, Lauria-Versace giocheranno fissi al tavolo 1 in Nord/Sud per tutto il torneo. Non so se fortunatamente o meno, ma non capitano mani particolarmente interessanti, tranne un 4♠ giocato non al meglio da Kowalski e che si sarebbe potuto battere da un attacco ispirato da parte di Lorenzo. Stavolta, per la seconda volta negli ultimi 30 anni, Lorenzo non indovina l’attacco ed il contratto sarebbe stato ampiamente fattibile, ma come detto prima una scelta di gioco percentualmente inferiore a quella giusta porta l’unico swing dell’incontro ai due italiani. L’incontro finisce 39-21 per Alf&Lor. Pochi match point spostati in ogni incontro, e la classifica alla fine del turno vede Lauria e Versace superare proprio la coppia di Romain.

La coppia in testa Gawris e Tuszynski incappa in una brutta sconfitta e fa solo 13 VP, ma come detto in questo torneo i VP sono inflazionatissimi e vanno e vengono come meteore.

Siamo a 50 VP dalla vetta, forza azzurri.

 Secondo match contro altre due vecchie conoscenze (ma tanto qua si conoscono praticamente tutti da anni), Zmudzinski e Narkiewicz, mentre Romain & Apek se la vedranno proprio con i capoclassifica.

Incontro più vivace, dopo il primo board in cui N/S possono fare 4♠ con attacco a , attacco all’apparenza quasi automatico oppure indovinando nel prosieguo un po’ di cose tra cui un impasse bilaterale (i nostri si fermano a 2 e ricevono l’attacco in atout che li ferma a 9 prese… solo quando il board sarà giocato da tutti e 8 i tavoli sapremo come valutare il risultato), nella seconda mano (il board 18 per chi l’ha seguito in vugraph) mostra un teorico possibile slam a fiori che verrebbe però battuto dall’attacco a .

I nostri ricevono l’apertura in barrage di 3… diciamo un po’ naif, ma dopo il DBL di Alfredo le ♣ vengono subito annunciate da Nord e quando dopo qualche cuebid approdano a 6♣ l’apertore in barrage non ha il coraggio di attaccare proprio a quadri, ed i nostri marcano un bel 1370.

Il resto dell’incontro è, come al solito, ben giocato dai nostri, che superano di slancio un altro ostacolo. Nel frattempo Romain fa il suo contro i primi della classe, e la distanza da Gawris & co. si assottiglia. Nel prossimo articolo vi daremo la classifica completa ed aggiornata, ma i nostri dovrebbero essere ormai in zona podio.

 ***

Gluck

 

(Visited 78 times, 1 visits today)
Previous Entries 2011 Slava Memorial Cup: la prima giornata raccontata da Gluck Next Entries 2011 Slava Memorial Cup – Top 16 – Ranking after 8 rounds